Biennale Architettura 2018: ci sarà anche il Vaticano, con 10 architetti selezionati da Dal Co

vaticano biennale architettura 2018

A quanto pare, una delle novità dell’ormai imminente Biennale Architettura 2018 sarà la presenza del Vaticano, che per la prima volta nella storia avrà un suo padiglione (diffuso). La notizia arriva dai giornali paraguaiani ABCÚltima Hora, ed è stata diffusa ad un più vasto pubblico da Archdaily e The Architect’s Newspaper. Ora (22 dicembre 2018) la notizia è stata confermata anche da un comunicato ufficiale del Vaticano.

Leggi anche Ecco come sarà Freespace, la Biennale Architettura 2018

Da quanto si apprende, Francesco Dal Co ha avuto il compito di selezionare i 10 architetti internazionali che dovranno progettare altrettante cappelle per il padiglione rappresentativo della città-Stato. Dal Co ha selezionato l’architetto italiano Francesco Cellini e i seguenti 9 architetti stranieri:

– Smiljan Radic, Cile
– Carla Juaçaba, Brasile
– Javier Corvalán, Paraguay
– Sean Godsell, Australia
– Eva Prats & Ricardo Flores, Spagna
Eduardo Souto de Moura, Portogallo
– Norman Foster, Regno Unito
– Andrew Berman, USA
– Teronobu Fujimori, Giappone

 !!! I dettagli dei progetti nell’articolo:
Il padiglione diffuso del Vaticano alla Biennale Architettura 2018: i 10 progetti (+1) !!!

Le cappelle che questi architetti sono stati chiamati a progettare dovranno essere ricollocabili e riutilizzabili altrove, in modo che, una volta conclusasi la Biennale di Architettura, possano essere spostate in “luoghi che necessitino di questi spazi di preghiera e devozione”. Un’ipotesi è anche quella che possano essere ricollocate nei luoghi colpiti dagli ultimi eventi sismici. Il modello di riferimento indicato agli architetti coinvolti è la Skogskapellet di Gunnar Asplund (Enskede, Stoccolma, 1919-1920), una cappella nel bosco realizzata in legno e progettata per fondersi con l’ambiente naturale che la circonda.

La Città del Vaticano ha già partecipato più volte alla Biennale di Arte (nel 2013 e nel 2015, non a quella del 2017, però, nonostante ci fosse un programma in parte già definito), ma la partecipazione a quella di Architettura è una totale novità. Attendiamo quindi più dettagli sulla notizia (intanto, qui trovi l’articolo di abc.com).

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here