Vario Haus: la villa che unisce tradizione contadina e modernità

vario haus

La casa è da sempre considerata il luogo dell’intimità e della famiglia. Vario Haus, con il progetto di questa casa bifamiliare a Savignano sul Panaro (MO), ha riunito sotto lo stesso tetto tre generazioni.

Il progetto, nato dal desiderio dei committenti, una mamma e la figlia con la sua famiglia, era quello di costruire una casa bifamiliare, che garantisse ai due nuclei familiari di riunirsi sotto lo stesso tetto, riscoprendo gli antichi valori del vivere insieme, senza rinunciare all’indipendenza, garantita dalla divisione in due unità abitative distinte.

Vediamo i dettagli del progetto.

Vario Haus: la villa che unisce tradizione contadina e modernità

Come avviene in molti casi, il committente, si è rivolto a Vario Haus con un progetto già definito assieme al proprio progettista di fiducia.

“I committenti disponevano di un terreno nella campagna tra Modena e Bologna, ai piedi della collina che degrada dolcemente verso il contesto urbano dei piccoli paesini di provincia, e desideravano sviluppare il progetto di una casa bifamiliare che si integrasse al meglio all’interno del paesaggio circostante.” racconta il geometra Torreggiani. “Fondamentale per i due nuclei familiari era la disposizione e l’organizzazione interna degli spazi, ma non hanno espresso preferenze in merito alla tipologia costruttiva. È dunque giunta da me la proposta di una casa in legno, ma la scelta di Vario Haus è arrivata dal cliente, che ha avuto modo di conoscere l’azienda in occasione di una fiera di settore”.

vario haus
Il salotto di una delle due abitazioni.

“Trattandosi del progetto di una casa bifamiliare, la scelta di Vario Haus è stata ottimale. Questa azienda ha infatti sviluppato un’elevata esperienza progettuale e costruttiva in questa tipologia di edifici, rendendosi disponibile a realizzare il nostro progetto, senza imporre modelli da catalogo o lievi adattamenti degli stessi.” Prosegue il geometra Torreggiani.

Ne è un esempio l’ideazione di ampie finestre e vetrate, da aprire sul panorama e che infondono luminosità agli ambienti, per soddisfare il desiderio dei committenti di creare un forte legame con la natura circostante.

la villa bifamiliare che unisce tradizione contadina e modernità, il progetto Vario Haus

Il progetto consiste in una villa bifamiliare che si compone di due elementi a pianta rettangolare adiacenti fra loro, che si sviluppano su più livelli, dentro e fuori terra, con differenti piani di accesso, per omogeneizzarsi al naturale declivio del terreno.

Il primo dei due elementi, con una superficie calpestabile complessiva di 115 metri quadrati, si sviluppa su tre livelli:

  • interrato;
  • terra;
  • primo piano.
vario haus
Sguardo ampio sull’abitazione.

La seconda unità si sviluppa invece su un unico livello, posto a piano terra, con una superficie calpestabile di 82 metri quadrati.

“Il concetto di semplicità è alla base del progetto. Le forme tipicamente agresti si ritrovano nelle classiche coperture a due falde e sono messe in contrapposizione con portici di accesso dalle linee forti e moderne.” Spiega il geometra Torreggiani. “L’attenzione rivolta al contesto paesaggistico e all’esposizione solare delle due abitazioni ha condizionato fortemente la distribuzione interna degli spazi e conseguentemente lo sviluppo del progetto nella sua totalità. L’orientamento progettuale, con il corpo principale dell’edificio posto parallelamente all’asse est-ovest, ha infatti indotto a una esposizione a sud della zona giorno, mentre gli ambienti della zona notte e di servizio sono esposti a nord”.

Come anticipato, l’ideazione delle grandi vetrate, ha permesso un efficace dialogo tra l’edificio e la campagna circostante, ricca di vigneti, frutteti, piccoli boschi e distese erbose.

Questa scelta architettonica non doveva però compromettere l’efficienza energetica del progetto, pertanto si è optato per serramenti in PVC con triplo vetro basso emissivo (Ug=0,5 W/m²°K, Uw=0,72 W/m²°K), che garantiscono le massime prestazioni e la migliore durata nel tempo.

Le ampie finestre, inoltre, sono state protette da raffstore adeguatamente studiati per ottimizzare il flusso di luce solare interno.

Per quanto concerne le pareti, è stata scelta la linea ad alta efficienza energetica EcoLine, linea ecologica con un ottimo rapporto investimento/benefici, con uno spessore di 319 mm e un valore di trasmittanza pari a 0,15 W/m °K.

A livello architettonico, l’elemento di maggiore prestigio è il terrazzo “trasparente”, al piano superiore dell’unità abitativa a monte, progettato con lastre di vetro senza montanti e vincolate solo a pavimento. Così facendo, è stata garantita un’integrazione fortemente minimalista nell’ambiente che lo circonda, senza stonare con la struttura dell’edificio.

Indipendenza e comfort abitativo si sposano con un importante risparmio nei costi di costruzione

La casa bifamiliare è un’ottima soluzione costruttiva e garantisce ai committenti il vantaggio di indipendenza pari quasi a quello offerto da una casa unifamiliare, dimezzando però i costi per l’acquisto di:

  • terreno;
  • urbanizzazione per le fognature;
  • acqua;
  • elettricità.
vario haus
Dettaglio del soppalco.

In questo caso, inoltre, trattandosi di madre e figlia, la possibilità di riunire l’intero nucleo familiare sotto lo stesso tetto è un valore aggiunto.

L’impiantistica prevista per questa villa bifamiliare è tecnologicamente avanzata e prevede una pompa di calore, per massimizzare l’efficienza nel raffrescamento e riscaldamento e un impianto di ventilazione meccanica, necessaria per garantire un costante ricambio dell’aria e quindi una qualità dell’ambiente indoor ottimale.

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here