Uscita del Museo delle Cappelle Medicee di Firenze, vince il progetto di Paolo Zermani

cappelle medicee zermani

Il 7 febbraio 2019 si terrà la presentazione dei progetti vincitori e menzionati al Concorso internazionale per la Nuova uscita delle Cappelle Medicee di Firenze (Palazzina Reale, Piazza Stazione 50, Firenze – esposizione di tutti i progetti partecipanti al concorso a partire dalle 14:00 e conferenza di presentazione a partire dalle 17:00).

L’evento – che vede la partecipazione delle istituzioni e dei progettisti vincitori e menzionati, con la moderazione di Luigi Prestinenza Puglisi – a partire dalla presentazione dei progetti, si propone di affrontare in generale il tema del concorso in architettura, la sua attualità e l’esigenza di sostenerne la promozione per un innalzamento della qualità del progetto.

Evento gratuito, aperto a tutta la cittadinanza. 2 CFP per Architetti, per iscriverti alla conferenza clicca qui.

Nel novembre scorso, il Museo Nazionale del Bargello, in collaborazione con la Fondazione degli Architetti di Firenze, aveva bandito un concorso (a procedura aperta in unico grado, in forma anonima) per la progettazione della nuova uscita del Museo delle Cappelle Medicee di Firenze, nello spazio compreso tra la Cappella dei Principi, la Sagrestia Nuova e l’estremità destra del transetto della Basilica. Il bando prevedeva anche la progettazione del nuovo percorso museale e della copertura della scala di collegamento con gli spazi interrati, dove saranno collocati il bookshop e i servizi.

La partecipazione è stata piuttosto ampia: la giuria, composta da dirigenti e funzionari del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Ing. Gennaro Miccio, Dott. Corrado Azzolini, Arch. Pia Petrangeli, Dott. Matteo Luca Ceriana, Arch. Valerio Tesi) ha infatti esaminato 118 progetti di studi grandi ed emergenti.

Leggi anche Palazzo dei Diamanti: focus sul progetto di Labics

La proposta ritenuta più convincente è stata quella presentata dallo Studio di Architettura Zermani e associati di Parma, guidato dall’architetto Paolo Zermani, docente all’Università degli Studi di Firenze. Lo studio si aggiudica, come previsto dal bando, un premio economico di 16.936,28 euro. Agli studi che si sono classificati nelle quattro posizioni successive – RTP Arch. Marco Castelletti e Arch. Ermanno Y. Cairo, Studio Zero85 Architetti Associati, Arch. Mario Bellini e Arch. Matteo Casari – è invece assegnato un montepremi di 16 mila euro, distribuito in proporzione ai punteggi ottenuti nella graduatoria finale.

Dalla Soprintendenza, il dottor Andrea Pessina si dichiara soddisfatto, perché le soluzioni individuate “hanno saputo rispondere a quella che era una vera e propria sfida: elaborare una soluzione progettuale moderna e, allo stesso tempo, compatibile con il delicato contesto architettonico e urbanistico nel quale ci troviamo“.

Il progetto di Zermani

L’uscita del Museo delle Cappelle Medicee progettata dallo Studio di Architettura Zermani e associati si compone di due soli elementi: il blocco parallelepipedo che contiene la scala di risalita dagli ambienti interrati del museo, e la seduta, di dimensione analoga, posta al centro della piccola piazza.

Il corpo parallelepipedo, disposto parallelamente al muro della Sagrestia nuova, ha origine nel piano interrato ed emerge di tre metri dal piano della piazza, costituendosi come chiuso verso il Canto dei Nelli, trasparente verso il cielo e aperto tra San Lorenzo e la Cappella dei Principi: “Così il corpo di uscita è tomba aperta, sarcofago, urna a dimensione urbana“, mentre la seduta è pensata come “copertura rimossa o pietra tombale ribaltata“.

uscita cappelle medicee zermani

Entrambi i volumi sono realizzati in pietra forte a superficie opaca. La pavimentazione della piazza privata, analogamente alla pietra delle strade fiorentine, si prevede in lastre di pietra grigia. Lo spazio interrato è suddiviso tra bookshop, servizi igienici e spazio espositivo. Il bookshop è collocato, strategicamente, nel punto privilegiato del percorso di uscita.

uscita cappelle medicee zermani

uscita cappelle medicee zermani

uscita cappelle medicee zermani

uscita cappelle medicee zermani

Lo studio di Zermani dovrà perfezionare la propria proposta entro 60 giorni dalla data di approvazione della graduatoria, dotandola di tutti gli elaborati previsti per il livello del progetto di fattibilità tecnica ed economica. Dopo il reperimento delle risorse finanziarie, al vincitore saranno affidate, con procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando, i successivi livelli di progettazione e la direzione dei lavori.

Il compenso professionale, oltre al premio economico relativo al concorso, risulta così articolato:
– 58.755,06 euro per la progettazione definitiva ed esecutiva
– 29.638,31 euro per la direzione dei lavori.

Per consultare tutta la documentazione relativa al concorso
verbale
concorsiarchibo.eu

1 commento

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here