Urbanpromo Green 2020: arriva la IV edizione il 17 e 18 settembre

Urbanpromo Green

Urbanpromo Green 2020 è giunta alla IV edizione, volta ad approfondire le forme e le modalità del principio guida della sostenibilità nella pianificazione della città e del territorio, e nella progettazione e realizzazione degli interventi, facendo interagire teoria e prassi, il profilo tecnico-scientifico e le concrete esperienze.

La manifestazione, fruibile totalmente in via gratuita, sviluppa un articolato quadro di tematiche che vengono approfondite in convegni e seminari rivolti a professionisti, studenti e appassionati del settore, svolti secondo varie modalità dedicate.

Leggi anche: Sedi e date Urbanpromo 2020: Urbanpromo Green, Social Housing e Progetti per il Paese

Urbanpromo Green 2020: sedi virtuali in accordo con le restrizioni

A causa delle restrizioni imposte dall’emergenza Coronavirus i convegni di Urbanpromo Green si terranno in sedi virtuali fruibili sulla piattaforma Zoom e sul sito di Urbanpromo. Ogni aula virtuale sarà intitolata a personalità che, dall’interno dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, hanno dato un contribuito rilevante alla storia dell’urbanistica italiana, oltreché nella pianificazione urbanistica e nell’insegnamento: un omaggio doveroso in occasione della ricorrenza del 90° anno dalla fondazione dell’INU.

La sede della manifestazione rimane la storica Università Iuav di Venezia, che come ogni anno collabora alla realizzazione dell’evento e concede a Urbanpromo il suo patrocinio.

Urbanpromo Green 2020: i temi della sostenibilità sociale e urbana

Protagonista del convegno di apertura è la RUS (Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile) in cui verranno esaminati progettualità e modelli di assetto spaziale di Campus sostenibile, le sinergie fra università e sistema urbano in termini di capacità di innescare processi di rigenerazione dei tessuti urbani e il rapporto dell’Università con istituzioni, enti, associazioni, aziende, imprese e il suo impatto sugli aspetti economico-sociali e territoriali.

Inoltre, nei due giorni dedicati alla Urbanpromo Green, verranno trattati una moltitudine di temi attuali e di interesse sociale, tra cui:

  • densità Urbana e città diffusa: argomenti fondamentali per affrontare il tema del distanziamento sociale;
  • la città resiliente: permettere alle comunità urbane in grado di fronteggiare nuove emergenze non più solo ambientali, ma anche sanitarie, sociali ed economiche;
  • il valore del verde e gli eco-quartieri: le iniziative realizzate per lo sviluppo urbano sostenibile e i risultati ottenuti in termini di innovazione delle modalità costruttive, della gestione dei cicli di risorse;
  • paesaggi di transizione: bonificare, con progetti di ristrutturazione per funzioni creative e culturali, zone abbandonate o devastate da calamità naturali;
  • città accessibili a tutti: un approfondimento con forte connotazione sociale, lo sforzo per soddisfare esigenze molto diversificate in contesti mutevoli;
  • mobilità dolce: la crescita delle iniziative nazionali e locali volte a realizzare nuove ciclovie sollecita a creare una visione di carattere sistemico;
  • città-porto: la relazione tra la dimensione cittadina e l’acqua, con uno sguardo alla trasformazione urbana;
  • legno ed i materiali naturali: sinergie per una progettazione e costruzione totalmente “bio”;
  • città e produzione di rifiuti edili: demolizioni, la tipologia di rifiuto speciale non pericoloso più rilevante;
  • food policy: quanto le caratteristiche del sistema alimentare possano influenzare il benessere della città a fronte dell’emergenza Covid 19;
  • ripensare l’economia circolare: rivedere tutte le fasi della produzione legata all’utilizzo delle risorse primarie e prestare attenzione all’intero ciclo produttivo.

Organi dello Stato, Regioni e Comuni, Ordini professionali, associazioni, professionisti, mondo della ricerca e della formazione e aziende produttrici di beni e servizi discuteranno su questi ed altri temi all’interno delle “sale virtuali” del Urbanpromo Green 2020.

Per vedere nel dettaglio argomenti e orari degli interventi visita la pagina dedicata.

Urbanpromo Green 2020: partecipazione gratuita e crediti formativi professionali

La partecipazione a Urbanpromo Green 2020 è gratuita per tutti:

Il 17 e 18 settembre sarà possibile partecipare ai convegni tramite la piattaforma Zoom di Urbanpromo. La possibilità di interagire con i relatori è resa possibile collegandosi attraverso il link presente nella mail con la conferma di iscrizione.

È inoltre possibile seguire la manifestazione anche in modalità streaming dalla pagina di ogni convegno tramite la registrazione al sito.

Per effettuare l’iscrizione, selezionare la scheda informativa del convegno di proprio interesse dal mosaico con il palinsesto delle iniziative. Dalla pagina del convegno di proprio interesse, nella colonna a sinistra selezionare l’opzione “ISCRIVITI” e compilare il modulo dati richiesto.

Per il conseguimento dei CFP, riservati a ARCHITETTI e GEOMETRI, è necessario compilare tutti campi nel modulo di iscrizioni. Durante lo svolgimento del convegno saranno posti brevi questionari per verificare l’effettiva presenza, è inoltre necessaria la presenza per il 90% della durata del convegno. Il sistema registra in automatico l’attività di ogni utente.

Per il conseguimento dei CFP riservati agli INGEGNERI, oltre a compilare tutti i campi del modulo, è necessario che il professionista interessato all’evento sia utente della Fondazione. L’iscrizione gratuita è possibile collegandosi al sito dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia. Per maggiori informazioni contattare la Segreteria della Fondazione allo 041.5289114. Per ricevere l’Attestato di frequenza è obbligatoria la presenza per tutta la durata dell’evento.

Prontuario tecnico di progettazione degli spazi aperti Alessandro Toccolini, 2020, Maggioli Editore

Il prontuario vuole rispondere, in modo agile e sintetico, alle domande dei professionisti (attivi e in formazione) su come progettare e realizzare gli spazi aperti che, come noto, sono strettamente correlati agli spazi chiusi connessi. Tale esigenza è ancor più evidente in questo momento...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here