Giornata FAI d’Autunno, anche la Torre Hadid sarà aperta al pubblico

torre hadid milano citylife

Domenica prossima, 15 ottobre 2017, è la Giornata FAI d’Autunno. Anche quest’anno CityLife, l’area di riqualificazione dell’ex fiera di Milano, sarà al centro delle iniziative previste: i visitatori potranno infatti accedere alla Torre Generali progettata da Zaha Hadid. La torre, come sappiamo, è la seconda delle Tre Torri che compongono il CityLife Business & Shopping District ad essere costruita, insieme a Torre Allianz (Arata Isozaki con Andrea Maffei) e Torre Libeskind, i cui lavori sono in corso.

Al termine della visita all’edificio di Zaha Hadid sarà possibile accedere agli Orti Fioriti CityLife, spazio verde aperto al pubblico ideato dall’architetto paesaggista Filippo Pizzoni e realizzato con Susanna Magistretti, parte di un progetto nato nel 2015 con obiettivo comune di CityLife e Associazione Orticola di Lombardia di promuovere il sapere e la tradizione italiana di orticultura e giardinaggio.

Leggi anche Un asilo sostenibile nel parco di Milano CityLife, 02ARCH

Dall’alto della Torre Hadid (175 metri per 44 piani) si può godere di una vista unica sulla città di Milano: l’edificio è stato inserito tra le visite proprio per funzionare come “epicentro” di una sorta di archivio a cielo aperto che raccoglie le diverse fasi della storia di Milano e dell’evoluzione della sua architettura.

Torre Generali è direttamente connessa alla galleria commerciale del CityLife Shopping District, che sarà inaugurato il prossimo 30 novembre. Tramite la lobby di ingresso a doppia altezza dell’edificio si potrà accedere direttamente alla Piazza di CityLife, dove è situata la stazione della nuova linea M5 della metropolitana. L’accesso veicolare è garantito da un sistema di viabilità interrata con risalite dai parcheggi direttamente verso la lobby della Torre e la Galleria commerciale.

Commenta Armando Borghi, amministratore delegato di CityLife: “Siamo molto contenti di sostenere anche quest’anno il FAI in occasione di un evento importante come le Giornate FAI d’Autunno. CityLife sta continuando nelle attività di riqualificazione dell’area dell’ex fiera, con le sue architetture di altissimo livello firmate dalle archistar del calibro di Zaha Hadid, Arata Isozaki, e Daniel Libeskind, ma anche con spazi per tutta la cittadinanza, come lo Shopping District di Piazza Tre Torri che verrà inaugurato il prossimo mese. Aprire le porte al FAI ci permette di fare conoscere meglio quest’area che, sempre più, sta diventando un punto di riferimento per la città e non solo”.

Torre Hadid aperta al pubblico, i dettagli

L’apertura della Torre Hadid è a cura della Delegazione di Milano del FAI (per informazioni milano@delegazionefai.fondoambiente.it). L’appuntamento è in Piazza Tre Torri dalle 10:00 di mattina alle 18:00 (con ultimo ingresso alle ore 17:00). Alle 11:00 ci sarà una visita in lingua inglese e alle 12:00 in lingua francese. Il contributo suggerito è di 3 euro.

A Roma, fino al 28 gennaio 2018, è possibile visitare la mostra L’Italia di Zaha Hadid

Giornata FAI d’Autunno, altre aperture

Oltre a quella della Torre Hadid ci saranno moltissime altre aperture interessanti. Per chi resterà nel milanese, segnaliamo le visite alla Casa della Memoria di studio Baukuh e del Palazzo Mondadori a Segrate di Oscar Niemeyer.

Per quanto riguarda altre zone, segnaliamo la visita al quartiere razionalista di Forlì (il percorso si snoderà tra diversi edifici, passando per Piazzale della Vittoria, tra cui l’EX GIL, edificio da poco restaurato ed adibito a spazio espositivo, e l’Ex Collegio aeronautico, dove potranno essere ammirati i mosaici sul tema del volo), quella al Grand Hotel Campo dei Fiori di Giuseppe Sommaruga a Varese, e quella all’Ex Manifattura Tabacchi di Firenze (ufficialmente la paternità del progetto è dei tecnici del Monopolio ma l’eleganza e la modernità delle linee architettoniche ha fatto ipotizzare la mano diPier Luigi Nervi).

>> Per scoprire tutti i luoghi aperti in occasione della Giornata FAI d’Autunno clicca qui

All’accesso di ogni bene sarà richiesto un contributo facoltativo (preferibilmente da 2 a 5 euro) a sostegno dell’attività del FAI. A chi si iscriverà per la prima volta alla Fondazione durante l’evento sarà dedicata la quota agevolata di 29 euro (anziché 39).

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here