One Two Five, Steven Holl in mostra a Milano

Joy of Color, 2012

In occasione della Milano Design Week inaugura presso la Galleria Jannone (Corso Garibaldi, Milano) One Two Five – Steven Holl, una mostra dedicata all’identità progettuale di Steven Holl e al suo tratto distintivo: l’acquerello. Si tratta della prima mostra di Steven Holl in Italia, Paese con cui l’architetto ha un rapporto particolare, che inizia nel 1970 quando Holl trascorre un periodo di studio a Roma, e culmina al 2015 con la Laurea ad Honorem in Architettura dal Politecnico di Milano (momento in cui Holl e Marco Sammicheli, curatore della mostra, si conoscono).

Saranno esposte oltre trenta di opere, tra acquerelli, schizzi di progetto, arredi in edizione limitata e sculture, alcune delle quali chiaro rimando a questo forte legame con l’Italia. I disegni selezionati, strumento fondamentale per Holl tanto nella presentazione di un concept quanto nel suo sviluppo, illustrano otto progetti (alcuni irrealizzati) esemplificativi della sua poetica.

Leggi anche L’architettura dei fratelli Mendini in mostra alla Triennale di Milano

Spiega Sammicheli: “One Two Five è il titolo di una mostra dove l’atto del creare è un gesto primario e continuo. La spinta originaria del contare, del misurare, dell’esplorare magari dimenticando delle cifre oppure saltandole per ricalcare una sequenza non è altro che uno strumento di pensiero e indagine. Per oltre quarantanni di attività, duecentocinquanta progetti di cui settanta realizzati in giro per il mondo, ogni architettura di Steven Holl è stata generata, studiata e configurata a partire da un disegno – solitamente un acquerello su carta raccolto in taccuini spiralati con fil di ferro e dal formato standard di 5 x 7 centimetri (…). Sono pensieri animati che combinano luce, spazio, colore e poche parole utilizzate per definire un concetto. Molte idee contenute in questi acquerelli non sono sopravvissute al confronto con la realtà ma tutti i disegni attraverso una gestualità che l’architetto Holl pratica quotidianamente sono serviti al raggiungimento di una sintesi, di una soluzione.

Si tratta dei seguenti progetti:
A – Chair, 1980
Porta Vittoria Park And Botanical Gardens, Milano, 1986
Tolbiac, Paris, 1989
Institute For Contemporary Art, Richmond, USA, 2017
Lewis Arts Complex, Princeton University, USA, 2017
Maggie’s Centre Barts, London, UK, 2017
The JFK Center For The Performing Arts expansion, Washington D.C., USA, 2018
Hunters Point Community Library, Queens, USA, 2018

In occasione della mostra è stata realizzata anche un’installazione site specific in marmo di Botticino ideata da di_archon_ass:

one two five steven holl

I partner del progetto espositivo sono Cooperativa Operai Cavatori Botticino – estrazione e lavorazione del marmo, Fratelli Garletti – smart hinge system, Linearstone – your customized marble, Pimar – estrazione e lavorazione della pietra naturale, Quadro – rubinetti di design in acciaio.

Scheda evento

evento|event One Two Five - Steven Holl
a cura di|curated by Marco Sammicheli
dove|where

Galleria Antonia Jannone
Corso Garibaldi 125
Milano

quando|when Dal 17 aprile al 3 giugno 2018
inaugurazione|opening 18 aprile 2018 ore 18.00 (su invito)
orari|hours

Dal martedì al sabato 15.30-19.30
Mattino su appuntamento (+39 02 29002930 - info@antoniajannone.it)

Apertura ore 10.00-20.00 durante la Milano Design Week

sito ufficiale|website Antonia Jannone

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here