SimSolid cambia il modo di calcolare le strutture: la rivoluzione mesh free

SimSolid

Luca Frattari, Senior Director per l’AEC in Altair, multinazionale americana nel campo della simulazione ingegneristica e data analytics con sede anche in Italia, commenta così scenario attuale e innovative possibilità nel calcolo strutturale.

“Siamo nel 2020 e ancora continuiamo ad andare avanti e indietro tra modifiche di progetto e analisi, in un lentissimo e tedioso ciclo iterativo.

Per anni abbiamo elaborato e raffinato processi per aggirare al meglio problemi come l’approssimare strutture complesse in geometrie più semplici al fine di ridurre il tempo necessario per impostare un’analisi numerica, con la speranza di diminuirne anche il tempo di analisi, ma ci troviamo ancora ad affrontare due attività che richiedono molto tempo: il meshing e il calcolo.

Ci sforziamo di ottenere un CAD quasi perfetto, che tenga conto di dettagli e tolleranze, ma poi siamo costretti a semplificarlo per aggirare tempi di meshatura e calcolo che sarebbero altrimenti impraticabili.

Indubbiamente questo metodo ci ha permesso di portare a casa un buon risultato, ma abbiamo pagato un prezzo elevato in termini di ore di lavoro per la correzione della geometria e decisioni prese in fretta senza valutare tutte le possibili variazioni del prodotto, con potenziali ricadute in ritardi nelle consegne, ed in casi estremi, persino penali.

Tuttavia, questo modus operandi si frantuma quando il progetto inizia a richiedere modifiche ogni giorno o addirittura ogni ora. In effetti, ho visto aziende lavorare a ritmi di cinque iterazioni al giorno sullo stesso modello CAD.

Sicuramente i modelli parametrici aiutano, ma non forniscono un vantaggio sostanziale. Quando dobbiamo lanciare l’analisi numerica di un modello CAD altamente dettagliato è necessario utilizzare milioni di elementi mesh e attendere pazientemente che la simulazione faccia il suo corso. Definire questa situazione scoraggiante è un eufemismo.

Ah, se solo si potesse caricare un modello CAD completo, elegante e sofisticato in una sfera di cristallo che lo calcoli in un nanosecondo senza dedicare ore a fare mesh e semplificazioni!

Perché aspettare ore o giorni per ottenere risultati che servono in pochi minuti?

E se esistesse un modo per liberarsi dal giogo del ciclo infinito di iterazioni CAD/CAE, modifica della geometria ed interminabili analisi?
E se fosse possibile alleviare tutti quei mal di testa legati all’esigenza di rispettare anche problemi non lineari ottenendo risultati affidabili?

Un modo ci sarebbe già, è Altair SimSolid: un rivoluzionario progresso tecnologico che accelera in modo mai visto prima la progettazione, una vera rivoluzione mesh free del calcolo strutturale. Si tratta di un software di simulazione in grado di analizzare parti complesse e assiemi di grandi dimensioni in pochi minuti, mantenendo le prestazioni del prodotto elevate e permettendo di garantire puntualità nelle consegne. SimSolid ha davvero avuto un notevole impatto nella progettazione strutturale, e nello specifico è stato molto apprezzato dalle aziende del mondo Architecture, Engineering & Construction.

Ancora la sensazione che si stia parlando di una chimera?

È possibile un’occhiata al benchmark effettuato da NAFEMS per trarre conclusioni perché THIS IS THE WAY!”

Scoprire ancora di più su SimSolid e conoscerne funzionalità e caratteristiche è possibile anche tramite l’esperienza di aziende come Faraone, produttore italiano di sofisticate strutture leggere e avanzati sistemi in vetro, che lo ha utilizzato.

Ne parleremo durante il webinar gratuito Altair del prossimo 29 ottobre, iscriversi è facile e veloce ed è possibile tramite questo link: https://hubs.ly/H0y3VSS0.

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here