Schermature solari e temperature interne: come affrontare il riscaldamento globale

©ROMA KG/Eckhart Matthaeus

Negli ultimi anni, il rapido riscaldamento globale ha causato un aumento delle ondate di calore e delle temperature. “Nella sola Europa le ondate di calore sono almeno cinque volte più probabili“, affermava la scorsa estate Damian Carrington, redattore ambientale di The Guardian (1).

Gli scienziati affermano (2) che le ondate di calore sono circa 4 ° C più calde rispetto a un secolo fa e, nell’ultimo mese di Marzo, le temperature medie sono state quasi di due gradi Celsius sopra la media del periodo 1981-2010, secondo il Bollettino Climatico Europeo fornito da Copernicus.

Gli edifici in Europa sono pronti a proteggerci da questo caldo estremo? In caso affermativo, verrà tutto realizzato in modo efficiente sia dal punto di vista economico e soprattutto, dal punto di vista energetico? Le estati stanno diventando più calde, iniziano prima e potenzialmente durano più a lungo.

È un dato di fatto che le temperature elevate siano un problema sia per le persone anziane che quelle con patologie pregresse (3), ma anche le generazioni più giovani sono alla ricerca di maggiore comfort e stili di vita sani all’interno delle proprie abitazioni. Architetti, ingegneri e imprese edili stanno studiando soluzioni efficienti dal punto di vista energetico per gestire il clima all’interno degli edifici mentre i governi stanno iniziando a riconoscere l’impatto negativo del loro surriscaldamento. Con il passare del tempo, la stesura di linee guida chiare sarà la chiave per ridurre le temperature degli edifici in modo economico ed efficiente dal punto di vista energetico (4).

Secondo ES-SO, l’organizzazione europea per la schermatura solare, la risposta è evidente: “La schermatura solare dovrà diventare un elemento chiave di ogni edificio in Europa per prevenirne, in futuro, il surriscaldamento. Rappresenta la soluzione più efficiente sul mercato, in quanto offre un vantaggio diretto su salute, comfort e risparmio energetico” (5).

Schermatura solare: semplice ma efficace

Il termine schermatura solare è utilizzato per identificare sistemi interni ed esterni che impediscono il surriscaldamento controllando la quantità di calore e luce del sole che passa attraverso finestre e vetrate. Il loro utilizzo è antico quanto le culture Egizie, Islamiche e Persiane. Nel corso degli anni, sono state sviluppate molte soluzioni innovative per la schermatura solare (frangisole, tende da sole, screens, ecc.) che hanno portato alla formazione di un settore industriale maturo che impiega oggi centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo. Solo in Europa circa 400.000 persone lavorano in tale settore.

Questa industria manifatturiera specializzata, che opera a fianco del settore delle costruzioni, è composta da realtà internazionali specializzate nel campo dei tessuti ad alta tecnologia, dei controlli motorizzati e dell’automazione domestica fino ad arrivare alle aziende che realizzano il prodotto finito, solo per citarne alcune.

Calcolare l’impatto del calore

Per calcolare l’impatto diretto delle trasmissioni di calore e luce i principali esperti del settore delle schermature solari hanno sviluppato, insieme a ES-SO, un database dettagliato (6) e un modello di calcolo, denominato ES-SDA. Il database europeo è costituito dai dati delle prestazioni delle schermature convalidati e sottoposti a revisione secondo gli standard CEN / ISO. Tale strumento aiuta gli esperti a consigliare all’industria dell’edilizia le corrette scelte da intraprendere e a valutare l’impatto sul clima interno del futuro edificio.

Si possono così evitare casi come quello di un appartamento ricavato da un vecchio stabile per uffici nel nord di Londra, dove, in assenza di un sistema di schermatura solare si potrebbero raggiungere i 47,5°C durante un caldo mese di Settembre. Usando un sistema di protezione esterno (frangisole o tende a rullo) si potrebbe ottenere una temperatura più accettabile di 28°C (7).

Prevenire è meglio che curare

I sistemi automatizzati di schermatura solare impediscono il surriscaldamento dei locali così da evitare l’impiego necessario di un raffreddamento artificiale, riducendo così il consumo di energia e contribuendo a un maggiore comfort in tutte le condizioni atmosferiche. Tuttavia, la quantità di energia utilizzata in tutto il mondo per raffreddare gli edifici è raddoppiata dal 2000 senza portare alcun guadagno in termini di efficienza e potrebbe persino triplicare entro il 2050 (8). A quale costo? Fatture energetiche più elevate? Peggio ancora, non raggiungere i nostri obiettivi climatici?

Con ondate di calore regolari e temperature estreme, la schermatura solare sarà un elemento vitale per prevenire il surriscaldamento degli edifici in modo efficiente dal punto di vista energetico. ES-SO mira a promuovere l’impatto positivo di sistemi intelligenti di schermatura solare sulla gestione del clima interno, sostenendo in tal modo gli ambiziosi impegni di efficienza energetica dell’UE. Secondo uno studio (9) realizzato da ES-SO nel 2015, tali soluzioni possono offrire un risparmio energetico del 22% e ridurre annualmente le emissioni di CO2 di 137 Mt negli edifici in Europa.

Il caso studio

L’utilizzo di frangisole per mantenere l’ambiente fresco

Questo nuovo edificio residenziale nella Germania meridionale (vedi foto in apertura di articolo) è dotato di frangisole esterni attraverso cui si può mantenere il fresco anche con elevate temperature esterne e decidere autonomamente quanta luce solare far entrare nelle stanze. Con questi sistemi di schermatura solare montati esternamente e controllati automaticamente, la luce del giorno può essere gestita senza problemi. Le lamelle con chiusura quasi ermetica possono quindi impedire il surriscaldamento. Ciò consente di risparmiare molti soldi per un sistema di aria condizionata senza perdere la luce del giorno.

Cos’è ES-SO?

ES-SO è un’organizzazione no profit fondata a Bruxelles. ES-SO mira a promuovere l’impatto positivo delle schermature solari sulla gestione del clima interno degli edifici, sostenendo in tal modo gli ambiziosi impegni di efficienza energetica dell’UE. ES-SO funge da organizzazione ombrello per le associazioni professionali di schermature solari presenti nella maggior parte dei paesi membri dell’UE. L’industria europea della schermatura solare dà lavoro a oltre 400.000 persone nei 27 Stati membri e genera un fatturato annuo di oltre 15 miliardi di euro. Con sede a Bruxelles, ES-SO è stata creata per garantire che la voce del settore venga ascoltata al fine di dare un contributo positivo agli obiettivi energetici dell’UE. ES-SO è inoltre coinvolta in vari progetti dell’UE e agisce sia a livello contributivo che di consulenza. www.es-so.com

Note

1) Damian Carrington – Redattore ambientale di “The Guardian” – Pubblicazione del 2 Luglio 2019 13.21 BST
2) Studio :“Human contribution to the record-breaking June 2019 heat wave in France” – Autori: Geert Jan van Oldenborgh, Sjoukje Philip, …
3) Previsione di “90.000 decessi su base annuale come conseguenza delle ondate di calore“ – Fonte: European Commission’s Joint Research Centre PESETA IV
4) Valutazione del risparmio energetico e dei più ampi benefici art 2 a(1) g Direttiva sulle Performance Energetiche degli edifici: “utilizzo di schermature che proteggono gli edifici dal surriscaldamento durante le ondate di calore e che hanno un impatto diretto sul consumo di energia riducendo la necessità di raffreddamento attivo” – European Commission Recommendation EU2019/786 dell’8 Maggio 2019 sulla ristrutturazione degli edifici.
5) www.es-so.com
6) www.es-so-database.com
7) https://www.shadeit.org.uk/wp-content/uploads/2018/03/Overheating-in-September.pdf
8) IEA The future of cooling, 2018 https://www.iea.org/reports/the-future-of-cooling
9) ES-SO Study

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here