Recupero di Fari, Torri e edifici costieri: il nuovo bando per 17 strutture

recupero fari bando 2017-architetti.com
Faro Semaforo Nuovo, Camogli (GE)

Aggiornamento del 10 gennaio 2018: Per questa terza edizione del progetto Valore Paese-FARI per il recupero di fari, torri e edifici costieri che si è conclusa lo scorso 29 dicembre sono arrivate 23 proposte, provenienti soprattutto da investitori privati operanti  nei settori immobiliare e alberghiero. La fase di valutazione delle offerte è già stata avviata, il criterio sarà quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il 70% del punteggio assegnato a ciascuna offerta sarà relativo agli elementi tecnico-progettuali, mentre il 30% sarà relativo agli aspetti economici. La valutazione delle proposte progettuali terrà conto di elementi qualitativi come: soluzioni di rifunzionalizzazione delle strutture, manutenzione, fruibilità pubblica, contributo allo sviluppo locale sostenibile e possibilità di creare un network tra più strutture, attraverso una rete di servizi e attività condivise.

In particolare, per le strutture in gestione all’Agenzia del Demanio le proposte arrivate si sono così suddivise: per il Faro di Capo Santa Croce ad Augusta (SR), per l’Isola di San Secondo nella Laguna di Venezia, 2 per la Torre Cupo di Corigliano Calabro (CS) e 1 offerta rispettivamente per il Faro del Colle dei Cappuccini ad Ancona e la Torre Monte Pucci a Peschici (FG). Per quanto riguarda invece gli edifici in gestione a Difesa Servizi S.p.A. le offerte sono state: per il Faro di Punta Lividonia a Porto Santo Stefano (GR), per il Faro Punta Marsala sull’isola di Favignana (TR), per il Faro di Capo d’Orlando a Messina e infine offerta per il Faro Punta Omo Morto a Ustica (PA).

!!! Fino al 16 aprile 2018, è aperto anche il Secondo Bando Cammini e Percorsi !!!

3 ottobre 2017: Come era stato annunciato a giugno scorso, anche quest’anno prende il via la terza edizione del progetto Valore Paese-FARI per il recupero di fari, torri e edifici costieri, presentata proprio stamattina a Civitavecchia da Agenzia del Demanio e Difesa Servizi S.p.A. Il nuovo bando coinvolge 17 strutture costiere, che saranno affidate in concessione a privati e recuperate, andando così ad aggiungersi ai 24 fari, torri ed edifici costieri recuperati grazie alle due edizioni precedenti.

Il nuovo bando, che per la prima volta comprende strutture anche in Liguria, Marche, e in piccole isole della laguna veneta, resterà aperto fino al prossimo 29 dicembre (ore 12:00). Come nelle edizioni precedenti è confermata la modalità di partecipazione alla gara pubblica, che prevede l’affitto delle strutture fino ad un massimo di 50 anni. Possono partecipare persone fisiche, imprese individuali, società commerciali, società cooperative, associazioni, fondazioni, consorzi ordinari di concorrenti, ecc. I partecipanti si impegnano, in sede di presentazione dell’offerta, ad avvalersi di un professionista esperto in interventi analoghi per la redazione del progetto tecnico.

Ecco l’elenco dei 17 immobili, 9 in gestione all’Agenzia del Demanio e 8 in gestione a Difesa Servizi S.p.A:

  • Laguna di Venezia: Isola di San Secondo
  • Laguna di Venezia: Ottagono di Ca’ Roman
  • Liguria: Faro Semaforo Nuovo, Camogli (GE)
  • Marche: Faro del Colle dei Cappuccini, sul promontorio di Ancona
  • Puglia: Torre Monte Pucci, Peschici (FG)
  • Puglia: Torre d’Ayala, Taranto
  • Calabria: Torre Cupo, Corigliano Calabro (CS)
  • Sicilia: Faro di Riposto, vicino Catania e il
  • Sicilia: Faro di Capo Santa Croce, Augusta (SR)

>> Clicca qui per scaricare i Bandi delle strutture di Agenzia del Demanio

  • Toscana: Faro di Punta Lividonia, Porto Santo Stefano (GR)
  • Calabria: Faro di Punta Stilo, vicino Reggio Calabria
  • Calabria: Faro di Punta Alice, vicino a Crotone
  • Calabria: Faro di Capo Rizzuto, Isola Capo Rizzuto (KR)
  • Sicilia: Faro Dromo Caderini, Siracusa
  • Sicilia: Faro Punta Marsala, isola di Favignana (TR)
  • Sicilia: Faro di Capo d’Orlando, Messina
  • Sicilia:  Faro Punta Omo Morto, Ustica (PA)

>> Clicca qui per scaricare i Bandi delle strutture di Difesa Servizi S.p.A

Ricordiamo che Valore Paese-FARI è un’iniziativa che, oltre a consentire allo Stato di garantire la tutela e il recupero di queste strutture costiere immerse in contesti di grande suggestione, offre un’opportunità concreta per sviluppare impresa e generare un significativo ritorno economico e sociale, anche per il territorio circostante, in quanto le strutture diventeranno luoghi dedicati al turismo, alla natura, alla cultura e all’ambiente.

Le due edizioni precedenti hanno avuto molto successo: come detto, sono state assegnate 24 strutture, 9 fari con il primo bando 2015, e nel 2016 15 tra fari, torri ed edifici costieri, e lo Stato incasserà complessivamente 760 mila euro annui, con un investimento da privati di 6 milioni nel 2015 e 11 milioni nel 2016 e una ricaduta economica complessiva di 60 milioni.

Manuale del recupero edilizio Fabrizio Astrua, Riccardo Nelva, 2016, Maggioli Editore

Questo Manuale nasce dall’idea di realizzare uno strumento pratico, snello ed efficace, per il recupero di edifici storici o semplicemente antichi. Come riconoscere? Come intervenire? Con quali tecniche? Cosa tenere e cosa demolire? Cosa valorizzare? Conviene recuperare? L’edificio si...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here