Premio Dedalo Minosse, al via la decima edizione

premio dedalo minosse

Al via la Decima Edizione del Premio Internazionale di Architettura Dedalo Minosse, lanciato da  ALA-Assoarchitetti, a 20 anni dalla sua fondazione. Le iscrizioni chiuderanno il 17 febbraio 2017.

Il Premio, unico nel suo genere, riconosce il ruolo positivo e stimolante del committente di architettura e pone l’accento sul processo progettuale e costruttivo e sulle figure che determinano il successo dell’opera: l’architetto e il committente appunto, ma anche gli esecutori (le imprese) e i decisori (le pubbliche amministrazioni).

Leggi anche Architettura e cinema: Premio Dedalo Minosse Cinema

Una giuria multidisciplinare valuterà il percorso che ha portato alla creazione di opere di qualità, attribuendo quattro premi e circa venti riconoscimenti speciali.

Nella valutazione la giuria rivolgerà una particolare attenzione a temi quali la sostenibilità economica, ambientale e sociale dell’opera, alle opere ispirate dal Design for All, al trattamento della luce naturale, all’uso sostenibile del territorio e delle risorse, alla valorizzazione e conservazione dell’ambiente, del paesaggio e del patrimonio architettonico, all’uso di tecnologie e materiali innovativi, all’uso di energie e risorse rinnovabili e alla valorizzazione delle tradizioni e dei linguaggi locali.

Uno spazio particolare è riservato alle giovani generazioni e agli architetti italiani, ai quali si offre un’occasione di confronto internazionale.

L’iscrizione è gratuita ed aperta a committenti e architetti di tutto il mondo per opere private o pubbliche realizzate negli ultimi 5 anni.
CLICCA QUI per scaricare il regolamento

Premio Dedalo Minosse 2016/2017, il programma

  • Scadenza iscrizioni (online): 17 febbraio 2017
  • Data limite invio materiale: 24 febbraio 2017 ore 18:00 (non farà fede il timbro postale)
  • Cerimonia di premiazione: 23 giugno 2017, Teatro Olimpico, Vicenza
  • Inaugurazione mostra dei progetti premiati: 23 giugno 2017, Palazzo Chiericati, Vicenza
  • Mostra dei progetti premiati: dal 23/06/2017 al 16/07/2017, Palazzo Chiericati, Vicenza

Ancora una volta saranno due luoghi Palladiani ad ospitare la kermesse del Premio, una sorta di “passerella” di committenti, architetti, esperti e appassionati che festeggiano l’architettura, raccontando le proprie storie. Tra i progettisti premiati troviamo: Gae Aulenti, Campo Baeza, Mario Botta, Guido Canali, Massimiliano Fuksas, Von Gerkan Marg Und Partner, Zaha Hadid, Kisho Kurokawa, Mecanoo, Manfredi Nicoletti, Erik Owen Moss, Dominique Perrault, Paul de Ruiter, Piero Sartogo, Studio Odile Decq, Oscar Tusquets, Claude Vasconi, Cino Zucchi.

Leggi anche Al MAXXI una mostra su Zaha Hadid e sul suo rapporto con l’Italia

Conclusa la mostra a Palazzo Chiericati, da settembre 2017 partirà la mostra itinerante di una selezione dei progetti premiati, che toccherà diverse tappe in Italia e nel mondo nel biennio successivo. Il tour della mostra itinerante negli scorsi anni ha toccato diverse città italiane – tra cui Bolzano, Milano, Foggia, Roma, Trieste, Venezia, Bologna, Torino – ed estere, tra cui Tokyo, Manila, Bruxelles, Vienna, Mosca, Berkeley, San Francisco, Hanoi, Kiev, Riga, Pechino e Londra.

 

Nell’immagine, il progetto vincitore del Premio ALA – Assoarchitetti Under 40 nell’edizione 2013-2014. di Nunzio Gabriele Sciveres, M. Giuseppina Grasso Cannizzo, per Cooperativa edilizia Alba 2000. 2005-2011, Marina di Ragusa (Ragusa), Italia

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here