Premio Carlo Pucci per tesi di laurea in Restauro e Recupero architettonico e paesaggistico

premio carlo pucci tesi di laurea
Una vista del progetto di Nicola Tenerani, primo classificato nel 2015 nella categoria Restauro e Recupero architettonico.

L’Associazione Culturale Premio Carlo Pucci, istituita nel 2013 con l’intento di promuovere concorsi relativi a Tesi di Architettura e Paesaggio, istituisce per il quarto anno consecutivo il premio per tesi di laurea in Restauro e Recupero architettonico e paesaggistico con lo scopo di promuovere e valorizzare le professionalità dei laureati in Architettura, Architettura del Paesaggio e Ingegneria Edile-Architettura. In particolare il Premio intende “stimolare la riflessione intorno alla qualità architettonica e agli spazi pubblici in quanto elementi determinanti della trasformazione del territorio” e “sensibilizzare i futuri attori del processo di trasformazione del territorio e premiare chi, attraverso la cultura del progetto a scala urbana o architettonica, promuove una qualità di vita migliore”.

Fino al 12 febbraio 2018 è aperto anche ATA2018, il Premio per Tesi di Laurea di ArchiStart

Il concorso si suddivide in due categorie, “Restauro e recupero architettonico” e “Recupero paesaggistico-ambientale di aree/spazi in contesti urbanizzati“. Gli ambiti territoriali considerati nei lavori proposti devono essere relativi alla Regione Toscana. La partecipazione è gratuita e il montepremi totale è di 4.500 euro complessivi, suddiviso in 2 premi di 1.500 euro per i primi classificati delle due categorie, e 2 premi di 750 euro per i secondi classificati.

Premio Carlo Pucci 2018: requisiti, bando e scadenza

La partecipazione al concorso è riservata a tutti i cittadini dell’Unione Europea che abbiano conseguito, singolarmente o in gruppo, un titolo di Laurea Magistrale o di Laurea Magistrale a ciclo unico presso i Corsi di Laurea in Architettura, Architettura del Paesaggio e Ingegneria Edile-Architettura. I lavori presentati devono aver costituito argomento di tesi nel periodo temporale 1 gennaio 2014/10 maggio 2018.

I partecipanti alle edizioni precedenti del Premio Carlo Pucci non possono partecipare, così come coloro che abbiano o abbiano rapporti di lavoro con i membri della Commissione giudicatrice o del Comitato organizzatore (nonché con i loro coniugi, parenti e affini al 2° grado compreso), o con coloro che abbiano partecipato alla stesura del bando e dei documenti allegati.

Le domande dovranno pervenire entro il 18 maggio 2018 (farà fede la data del timbro postale di accettazione e/o la data di ricezione da parte della Segreteria dell’Associazione).

>> Scarica qui il Bando di concorso

Gli elaborati richiesti consistono in tre tavole formato A0, una relazione, una presentazione in PowerPoint e un breve video di presentazione del progetto (facoltativo).

La commissione giudicatrice sarà composta dal Presidente dell’Associazione Premio Carlo Pucci, da due docenti universitari del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze, da un consigliere indicato dall’Ordine degli Architetti di Lucca, e da un membro indicato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Provincia di Lucca e Massa Carrara. La cerimonia di premiazione si svolgerà il 16 giugno 2018.

Guida pratica alla progettazione + Prontuario tecnico urbanistico amministrativo

Guida pratica alla progettazione + Prontuario tecnico urbanistico amministrativo

Alberto Fabio Ceccarelli, 2017, Maggioli Editore

La sesta edizione del Prontuario tecnico urbanistico amministrativo, pur conservando inalterate le caratteristiche di chiarezza ed esaustività necessarie a rispondere ai vari quesiti delle prove d’esame di Stato delle professioni tecniche ...



Per ulteriori informazioni
www.premiocarlopucci.it

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here