Premio Carlo Pucci per tesi di laurea in Restauro e Recupero architettonico e paesaggistico

premio carlo pucci tesi di laurea
Una vista del progetto di Giulia Pannocchia e Marco Presta, primo classificato nel 2018 nella categoria Restauro e Recupero architettonico.

L’Associazione Culturale Premio Carlo Pucci, istituita nel 2013 con l’intento di promuovere concorsi relativi a Tesi di Architettura e Paesaggio, istituisce per il quinto anno consecutivo il premio per tesi di laurea in Restauro e Recupero architettonico e paesaggistico con lo scopo di promuovere e valorizzare le professionalità dei laureati in Architettura, Architettura del Paesaggio e Ingegneria Edile-Architettura. In particolare il Premio intende “stimolare la riflessione intorno alla qualità architettonica e agli spazi pubblici in quanto elementi determinanti della trasformazione del territorio” e “sensibilizzare i futuri attori del processo di trasformazione del territorio e premiare chi, attraverso la cultura del progetto a scala urbana o architettonica, promuove una qualità di vita migliore”.

Ti potrebbe interessare anche il Premio Tesi Architettura Sacra 2019

Il concorso si suddivide in due categorie, “Restauro e recupero architettonico” e “Recupero paesaggistico-ambientale di aree/spazi in contesti urbanizzati“. Gli ambiti territoriali considerati nei lavori proposti devono essere relativi alla Regione Toscana. La partecipazione è gratuita e il montepremi totale è di 4.500 euro complessivi, suddiviso in 2 premi di 1.500 euro per i primi classificati delle due categorie, e 2 premi di 750 euro per i secondi classificati.

Premio Carlo Pucci 2019: requisiti, bando e scadenza

La partecipazione al concorso è riservata a tutti i cittadini dell’Unione Europea che abbiano conseguito, singolarmente o in gruppo, un titolo di Laurea Magistrale o di Laurea Magistrale a ciclo unico presso i Corsi di Laurea in Architettura, Architettura del Paesaggio e Ingegneria Edile-Architettura. I lavori presentati devono aver costituito argomento di tesi nel periodo temporale 1 gennaio 2014/10 maggio 2019.

I partecipanti alle edizioni precedenti del Premio Carlo Pucci non possono partecipare, così come coloro che abbiano o abbiano rapporti di lavoro con i membri della Commissione giudicatrice o del Comitato organizzatore (nonché con i loro coniugi, parenti e affini al 2° grado compreso), o con coloro che abbiano partecipato alla stesura del bando e dei documenti allegati.

Le domande dovranno pervenire entro il 17 maggio 2019 (farà fede la data del timbro postale di accettazione e/o la data di ricezione da parte della Segreteria dell’Associazione).
Le richieste di chiarimento potranno essere inviate entro il 10 maggio 2019 (all’indirizzo email premiocarlopucci@studiopucciassociati.it).

>> Scarica qui il Bando di concorso

Gli elaborati richiesti consistono in tre tavole formato A0, una relazione, una presentazione in PowerPoint e un breve video di presentazione del progetto (facoltativo).

La commissione giudicatrice sarà composta dal Presidente dell’Associazione Premio Carlo Pucci, da consiglieri dell’Ordine degli Architetti di Lucca, e/o da altri membri nominati dalla Presidenza dell’Associazione Premio Carlo PucciLa cerimonia di premiazione si terrà il 15 giugno 2019 (il luogo e la conferma della data di premiazione saranno comunicati in tempo utile ai partecipanti. Il vincitore è tenuto all’accettazione del premio; la mancata accettazione determina la decadenza dal premio).

Guida pratica alla progettazione + Prontuario tecnico urbanistico amministrativo Alberto Fabio Ceccarelli, 2017-2018, Maggioli Editore

Il Prontuario è aggiornato al Correttivo Codice Appalti, ai CAM e alle NTC 2018. La Guida contiene oltre 1100 tavole di progetto a colori e 830 tavole progettuali.



Per ulteriori informazioni
www.premiocarlopucci.it

articolo di g.a.

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here