Parco del Ponte Morandi e rigenerazione del Quadrante Polcevera, presentato il concorso di progettazione

parco ponte morandi concorso

È stato presentato il 13 aprile il concorso di progettazione per il masterplan di rigenerazione del Quadrante Polcevera (di circa 60 ettari) e per la realizzazione del Parco del Ponte che era stato annunciato durante la presentazione del progetto di Renzo Piano per il nuovo Ponte di Genova, poco dopo il crollo del 14 agosto 2018. Il Comune di Genova ha infatti subito intrapreso un processo di rigenerazione urbana che ha l’obiettivo di andare al di là della semplice ricostruzione del Ponte, riqualificando in modo significativo tutta la zona colpita dalla tragedia. L’atteso concorso si inserisce quindi in questo ampio e complesso percorso.

Il CNAPPC – che ha organizzato la presentazione del concorso di progettazione e, in quel contesto, ha anche illustrato un’indagine finalizzata a promuovere una nuova e urgente politica territoriale – ha deciso di contribuire economicamente allo svolgimento del concorso, e di mettere a disposizione del Comune di Genova le proprie conoscenze e la propria piattaforma informatica finalizzata alla gestione dei concorsi. La piattaforma concorsiawn sarà utilizzata per gestire tutte le fasi del concorso Il Parco del Ponte e tutti i successivi concorsi che verranno avviati a seguito del progetto del masterplan.

Una delle principali richieste contenute nel bando sarà la realizzazione di un parco urbano che si sviluppi dal versante Ovest al versante Est della Valpolcevera, completo dei sistemi di connessione necessari per bypassare le grandi infrastrutture esistenti (passerelle, sottopassi, ecc.) e dotato di una “piazza della memoria”. Sarà poi necessario prevedere un nuovo insediamento per le attività produttive hi-tech aperto al quartiere.

Leggi anche Concorso Farini Milano, vince il team di OMA e Laboratorio Permanente

Il Parco del Ponte, i dettagli del concorso

Il concorso per il nuovo parco del Ponte e per il masterplan del quadrante Polcevera sarà articolato in due fasi. La prima fase ha l’obiettivo di selezionare sei gruppi di progettazione, in forma aperta e palese: i gruppi, che dovranno essere multidisciplinari, dovranno presentare l’equipe di progetto, la loro esperienza specifica nei vari temi di progetto, e una proposta metodologica (con proposte ideative) che illustri l’approccio al progetto. La seconda fase, anonima, vedrà lo sviluppo, da parte dei sei gruppi selezionati, del progetto del masterplan per l’intero ambito di intervento del “quadrante” e dello studio di fattibilità relativo a un sottoambito di circa 12 ettari, che sarà oggetto di intervento a partire dal 2020, a seguito della ricostruzione del nuovo ponte in Valpolcevera.

Attendiamo ora il bando del concorso di progettazione, che sarà pubblicato a breve, il 30 aprile 2019, insieme a tutta la documentazione tecnica necessaria alla partecipazione. Il calendario delle varie fasi sarà quindi questo:

– 30 aprile 2019: Apertura Iscrizione al Concorso e avvio della fase delle ricezione delle proposte da parte dei gruppi multidisciplinari (fase palese)
– 15 maggio 2019 (entro il): Giornata di lavoro con il Comune di Genova aperta a tutti i gruppi partecipanti
– 10 giugno 2019: Scadenza prima fase
– 10 settembre 2019: Scadenza seconda fase
– 16 settembre 2019: Comunicazione gruppo vincitore ed affidamento incarichi di progettazione
– 15 dicembre 2019: Consegna del progetto definitivo del primo lotto di intervento (per riuscire ad appaltare le opere entro i primi mesi del 2020)
– 17 febbraio 2020: Consegna del progetto esecutivo del primo lotto di intervento

Il vincitore del concorso, nei tre mesi previsti per la progettazione delle opere da appaltare, dovrà prevedere due laboratori di lavoro, in collaborazione con gli abitanti del quartiere e il Comitato Parenti Vittime di Ponte Morandi.

Rigenerazione sociale, urbana e sostenibile Giuliano Colombini, 2018, Maggioli Editore

Fondamenti per la pianificazione delle trasformazioni del territorio e delle relazioni umane. Giuliano Colombini, Architetto, Lari (PI) 1948, attivo nella progettazione architettonica e urbanistica. Ha tenuto per oltre dodici anni seminari di Igiene Ambientale, Impianti Urbani, Progettazione...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here