Open House Roma 2019, 2 giorni per scoprire l’architettura della Capitale

open house roma 2019

Come avevamo anticipato, sta per iniziare il primo degli appuntamenti italiani di Open House Festival di quest’anno: i prossimi 11 e 12 maggio si terrà infatti Open House Roma 2019, l’evento internazionale che, in un solo weekend, apre le porte dell’architettura più rappresentativa della Capitale. L’appuntamento, giunto quest’anno alla sua ottava edizione, è totalmente gratuito e permette di visitare luoghi –residenze, palazzi, istituzioni, zone archeologiche, studi creativi, e così via – solitamente non accessibili al pubblico, come da caratteristica peculiare del format ormai diffuso in tutto il mondo.

Il tema scelto per l’edizione di quest’anno è Utilitas, ovvero “come la città si trasforma per accogliere i bisogni di chi la abita”, i luoghi aperti saranno circa 200 e saranno organizzati 15 tour ed oltre 50 eventi.

Leggi anche Open Studi Aperti 2019: centinaia di studi di architettura aperti al pubblico per 2 giorni

Modalità di ingresso a Open House Roma 2019

L’accesso a circa il 70% dei luoghi aperti in occasione di OHR2019 è libero per ordine di arrivo. Per i restanti è necessario prenotarsi online sul sito ufficiale (in alcuni casi per accedere sarà necessario registrare il proprio documento d’identità e presentarlo in occasione della visita). Tramite rush line si avrà la possibilità di entrare per ordine di arrivo anche nei siti sold out in sostituzione dei visitatori che non si dovessero presentare. Registrandosi al sito è possibile anche salvare (ed eventualmente condividere con chi si vuole) una lista di luoghi preferiti.

Tra i luoghi per cui è necessaria la prenotazione segnaliamo: Cortile della Pigna (la visita, gratuita come tutte le altre, permetterà di accedere con un biglietto scontato ai Musei Vaticani), Bunker e cabina di controllo della Stazione Termini (Ex cabina ACE, Angiolo Mazzoni), Museo dell’Ara PacisAuditorium Parco della Musica, WEGIL – Ex Casa della GIL di Trastevere, Direzione Generale RAI Roma (Francesco Berarducci, Alessandro Fioroni 1962-65), Circolo sportivo RAI, Studio Alvisi Kirimoto, Studio STASS (Architettura Radicale, 1965-1973), Agenzia Spaziale Italiana (5+1AA), Edificio delle piscine CONI (Costantino Costantini, Luigi Moretti 1934), Bibliotheca Hertziana.

>> Per il programma dettagliato, con tutte le aperture e gli orari, clicca qui <<

Città per le persone Jan Gehl, 2017, Maggioli Editore

Dalla prefazione di Richard Rogers: "Le città, come i libri, possono essere lette e Jan Gehl capisce la loro lingua. La strada, il sentiero, la piazza e il parco sono la grammatica della città, ...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here