Obiettivo Architettura al MAXXI: fotografia, immagine e progetto

tscholl obiettivo architettura maxxi
Werner Tscholl Architekt, Mondadori - Ex Cascina di Tregarezzo, Segrate. Ph. Piermario Ruggeri

Fino al 12 dicembre 24 gennaio 2018 il museo MAXXI di Roma ospiterà gli appuntamenti di Obiettivo Architettura. Dialoghi tra fotografia, immagine e progetto, un’iniziativa nata da un’idea Lucia Bosso (di BasedArchitecture) e realizzato in collaborazione con il CNAPPC. Il progetto consiste in cinque incontri che esploreranno, attraverso conversazioni tra alcuni dei più interessanti architetti e fotografi italiani contemporanei, il rapporto quasi simbiotico tra un’architettura, il suo progettista e il fotografo che l’ha ritratta.

Spiega Lucia Bosso: “Se l’interpretazione dello spazio progettato passa dalla sua contemplazione più che dal farne esperienza, allora la conoscenza e la comprensione dell’architettura sono condizionate dal proprio ritratto fotografico, che diviene esso stesso essenza dell’oggetto che descrive, e strumento sostanziale per accedervi”.

Al MAXXI si è da poco conclusa la mostra L’Italia di Zaha Hadid 

Nel corso degli incontri di Obiettivo Architettura, le testimonianze dirette degli autori permetteranno di delineare percorsi interpretativi inaspettati e di acquisire una consapevolezza nuova della cultura dell’immagine.

I cinque appuntamenti avranno come protagonisti: MoDusArchitects in conversazione con Marco Pietracupa (6 ottobre 2017), Park Associati in conversazione con Andrea Martiradonna (18 ottobre 2017), Gianluca Peluffo in conversazione con Ernesta Caviola (10 novembre 2017), Werner Tscholl in conversazione con Piermario Ruggeri (17 novembre 2017), e per finire Labics in conversazione con Marco Cappelletti (12 dicembre 2017 24 gennaio 2018).

Labics, Marco Cappelletti e Marco Brizzi

Nell’ultimo appuntamento Labics , lo studio di architettura e pianificazione urbana fondato nel 2002 a Roma Maria Claudia Clemente e Francesco Isidori, incontra il fotografo Marco Cappelletti, con la moderazione del critico e curatore Marco Brizzi.

Coniugando ricerca teorica e sperimentazione applicata, con una particolare attenzione  per il rapporto tra città e spazio pubblico, il campo di interesse dello studio si estende dalla progettazione urbana fino al disegno degli spazi interni, attraversando così le differenti scale e complessità del progetto. Negli ultimi anni Labics ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti internazionali.

Il progetto Città del Sole, ad esempio, ha ricevuto una mezione speciale al Premio di architettura Barbara Cappochin 2017

città del sole labics
Labics, Città del Sole, ph. Marco Cappelletti

Marco Cappelletti, nato a Como nel 1987, si diploma in fotografia presso il CFP Bauer di Milano nel 2013. Fortemente attratto dal modo in cui l’architettura influenza la vita dell’uomo, decide di operare in questo campo documentando i progetti di diversi studi. Ha già collaborato con alcuni tra gli artisti e gli architetti più influenti della scena contemporanea.

Tutti gli incontri si svolgono presso l’Auditorium del MAXXI alle ore 18:00. La partecipazione riconosce agli architetti iscritti a un Ordine italiano 2 CFP per incontro. La prenotazione è obbligatoria (a questo link). L’ingresso costa 5 euro (4 per i possessori della card myMAXXI) e dà diritto a un ingresso ridotto al museo (€ 8) entro una settimana dall’emissione.

Per ulteriori informazioni
www.maxxi.art
#ObiettivoArchitettura

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here