Norman Foster Travelling Scholarship 2019, come candidarsi

orman Foster Travelling Scholarship
Norman Foster e Faizan Jawed, vincitore della borsa di studio nel 2008

Il Royal Institute of British Architects (RIBA), con il supporto della Norman Foster Foundation e dello studio Foster + Partners, dal 2006 assegna annualmente la Norman Foster Travelling Scholarship, una borsa di studio di 7 mila sterline destinata a uno studente o a una studentessa di architettura. La borsa di studio ha l’obiettivo di sostenere economicamente il vincitore nello svolgimento di una ricerca su tematiche relative alla sopravvivenza delle città e alla loro sosteniblità, che lo studente potrà svolgere dove vorrà, viaggiando e toccando con mano realtà fino a quel momento conosciute soltanto attraverso le pagine dei libri.

Il vincitore sarà selezionato da una giuria che include Norman Foster e il presidente del RIBA Ben Derbyshire, oltre a due membri dello studio Foster + Partners, un membro della Norman Foster Foundation e a professionisti invitati dalla fondazione e dal presidente del RIBA. I vincitori degli anni precedenti (finora nessun studente italiano) hanno esplorato in lungo e in largo America, Europa, Africa, Sud-Est Asiatico, Medio Oriente e Russia, investigando tematiche come la densità degli insediamenti urbani, la sostenibilità, l’uso delle risorse, la qualità delle vita urbana, i trasporti e la relazione tra passato e futuro delle città.

Possono partecipare solo gli studenti di architettura iscritti a una delle università selezionate dal RIBA (uno studente per ogni istituto, che abbia completato almeno il primo anno di studi). Tra le università italiane figurano: Politecnico di Milano, Politecnico di Torino – DAD, IUAV Istituto Universitario di Architettura di Venezia, Università degli Studi della Basilicata, Università degli Studi di Camerino, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Genova, Università degli Studi di Palermo, Università degli Studi di Sassari, Università degli Studi di Udine, Università degli Studi G. D’Annunzio Chieti Pescara, Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, Università degli Studi Roma Tre, Università di Roma ‘La Sapienza‘, Università degli studi di Bologna, Università di Catania, Università di Ferrara.

>> Ecco l’elenco completo delle università selezionate dal RIBA <<
Ti può interessare anche la classifica delle Migliori Facoltà di Architettura 2018-2019 in Italia e nel mondo

Il termine per candidarsi è venerdì 26 aprile 2019, alle ore 17:00. La decisione finale verrà presa nel mese di maggio, e il viaggio di ricerca dovrà essere intrapreso tra giugno e ottobre prossimi. Le candidature, complete di tutti gli allegati, vanno inviate via email all’indirizzo nfscholarship@fosterandpartners.com. Per chiarimenti, invece, è possibile scrivere a Gillian Harrison del RIBA, all’indirizzo Gillian.Harrison@riba.org.

>> Scarica qui il modulo per candidarsi, con tutte le specifiche <<

Norman Foster Travelling Scholarship, i vincitori passati

2007: Ben Masterton-Smith – Bartlett School of Architecture (UCL), UK
2008: Faizan Jawed – Rizvi College of Architecture, Mumbai, India
2009: Amanda Rivera – Universidad del Bio Bio, Chile
2010: Andrew Mackintosh – Robert Gordon University, UK
2011: Sahil Bipin Deshpande – Rizvi College of Architecture, Mumbai, India
2012: Thomas Aquilina – Edinburgh School of Architecture and Landscape Architecture, UK
2013: Sigita Burbulyte – Bath University, UK
2014: Joe Paxton – Bartlett School of Architecture (UCL), UK
2015: Charles Palmer – University of Sheffield, UK
2016: Abel Feleke – University of Western Australia, Australia
2017: Chloe Loader – University of Lincoln, UK
2018: Steven Hutt – University of Greenwich, UK

Fonte: architecture.com/fosterscholarship

Smart Planning. Paradigmi innovativi per progetti urbani sostenibili Francesco Alberti, 2018, Maggioli Editore

Sostenibilità e innovazione sono le parole chiave per la rigenerazione dei contesti urbani esistenti, e diventano i veri e propri paradigmi dello smart planning. A questo si aggiunge la necessità di rendere le città meno ...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here