Milano Arch Week 2018, il programma completo e i protagonisti

milano arch week 2018

Sta per arrivare la Milano Arch Week 2018! Dopo il successo della scorsa edizione, infatti, è stato annunciato che da mercoledì 23 a domenica 27 maggio tornerà la settimana milanese dell’architettura (promossa da Comune di Milano, Politecnico di Milano e Triennale di Milano, in collaborazione con Fondazione Giangiacomo Feltrinelli), con un programma ricco di eventi dedicati all’architettura e al futuro delle città. Più in basso trovi il programma completo, in pdf, appena uscito (18 maggio 2018, ore 16.10).

Milano Arch Week 2018: gli architetti coinvolti

Anche questa seconda edizione di Milano Arch Week sarà caratterizzata dalla presenza di alcuni dei protagonisti della scena architettonica internazionale, tra cui quattro vincitori del Pritzker Prize, invitati a tenere delle conferenze sui temi centrali del loro lavoro: Jacques Herzog (24 maggio ore 18.30, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli), Kazujo Sejima (24 maggio ore 18.00, Politecnico di Milano), Whang Shu (26 maggio ore 18.00, Triennale di Milano) e Toyo Ito (27 maggio ore 21.00, Triennale di Milano).

Il programma vede poi coinvolti anche Carrilho Da Graça (24 maggio ore 16.00, Politecnico), Oren Yiftachel (25 maggio ore 10.00, Fondazione Feltrinelli), Charlie Peel (25 maggio ore 13.00, Fondazione Riccardo Catella), Harvey Molotch e Paolo Verri (25 maggio ore 16.00, Fondazione Feltrinelli), Ensamble Studio (25 maggio ore 20.30, Triennale), The Decorators (26 maggio ore 19.00, Triennale), Cino Zucchi (26 maggio ore 19.00, Fondazione Feltrinelli), Bjarke Ingels (26 maggio ore 20.00, Triennale), Iñaqui Carnicero (27 maggio ore 16.00, Triennale), Jeanne Gang (27 maggio ore 18.00, Triennale), Alberto Rollo (27 mag – gio ore 18.30, Fondazione Feltrinelli), Ecosistema Urbano (27 maggio ore 19.00, Triennale), Sou Fujimoto (27 maggio ore 20.00, Triennale), Juan Herreros (27 maggio ore 19.00, Triennale),e  Patrick Blanc (27 maggio ore 16.00, Triennale di Milano).

Leggi anche l’articolo della nostra blogger Marta Brambilla
Le Settimane di Milano: dalla Design Week alla Arch Week

Le conversation proporranno poi interessanti dialoghi tra due personalità di spicco: Jacques Herzog & Stefano Boeri (24 maggio ore 20.00, Fondazione Feltrinelli), Francesco Librizzi & Cino Zucchi (26 maggio ore 17.00, Triennale), David Adjaye & Stefano Boeri (27 maggio ore 21.00, Triennale), Paola Antonelli & Joseph Grima (27 maggio ore 19.00, Triennale), Alessandro Mendini & Michele De Lucchi in occasione dei 90 anni di Domus (26 maggio ore 14.00, Triennale), e molti altri ancora.

Milano Arch Week 2018: il programma completo

Milano Arch Week 2018 avrà come titolo Urbania, uno sguardo sul futuro delle città, e si proporrà quindi come un articolato momento di riflessione sul futuro delle dinamiche dell’architettura e della complessità urbana contemporanea. Una riflessione che avrà luogo in tre delle istituzioni più rappresentative per la formazione del pensiero e del dibattito sulla città: il Politecnico di Milano, la Triennale di Milano e la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

>> Scarica qui il Programma completo della Milano Arch Week 2018 <<

Politecnico e Triennale affronteranno i temi del futuro delle città da un punto di vista progettuale e architettonico, ospitando le conferenze degli architetti protagonisti, mentre Fondazione Feltrinelli ne esplorerà le implicazioni sugli spazi di cittadinanza attraverso un ricco programma di talk, dibattiti, spettacoli e proiezioni dal titolo About a City. Places, ideas and rights for 2030 citizens.

Il programma di Milano Arch Week sarà poi arricchito dalla collaborazione con, tra gli altri, l’Ordine degli Architetti di Milano, la Fondazione Prada, Artlab (la piattaforma promossa dalla Fondazione Fitzcarraldo), e lo Strelka KB di Mosca. In particolare, l’Ordine di Milano come l’anno scorso organizzerà gli itinerari di architettura, una mostra dedicata ai progetti finalisti del Premio Europeo di Architettura Baffa Rivolta, e Rovista la Rivistaun’iniziativa alla scoperta delle riviste e volumi vintage di architettura, urbanistica e design.

Leggi anche
Open! Seconda edizione: centinaia di studi di architettura aperti al pubblico per 2 giorni

Tra le mostre in programma, il Politecnico ospiterà la monografica su Carrilho da Graça, a cura di Andrea Gritti, e Remix, a cura di Marco Biraghi. Il 24 maggio alla Triennale inaugurerà invece Luigi Ghirri. Il paesaggio dell’architettura, retrospettiva sul grande fotografo modenese, a cura di Michele Nastasi e del Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo. Nello stesso contesto, una mostra di Armando Perna e Saba Innab curata da Emilia Giorgi e realizzata in collaborazione con la Fondazione Merz getterà uno sguardo sullo spazio urbano libanese.

Anche quest’anno sarà poi previsto VespArch, alla ricerca di itinerari urbani da scoprire in sella a una Vespa e in collaborazione con i principali operatori culturali e di sviluppo urbano milanesi. Ma gli eventi non finiscono qui, e anzi il programma continua ad arricchirsi. Il 18 maggio, dopo la conferenza stampa che si terrà presso la Triennale di Milano, sarà disponibile quello completo.

I nuovi navigli milanesi A. Boatti e M. Prusicki, 2018, Maggioli Editore

Riaprire i Navigli milanesi vuole dire recuperare lo storico tracciato di fine Ottocento, oggi occupato in modo esclusivo dalla rete viaria lungo il percorso da Cassina de’ Pomm (passando da Melchiorre Gioia, Bastioni di Porta Nuova, San Marco, Fatebenefratelli, Senato, San Damiano, Visconti...



Per ulteriori informazioni
milanoarchweek.eu
#MilanoArchWeek
milanoarchweek@polimi.it

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here