Record è Cucine: la maniglia torna ad essere protagonista della cucina con The CutSense

Definire un progetto cucina implica vivere due momenti fondamentali: il momento della scelta del prodotto, sulla base delle sue caratteristiche e del suo valore estetico-funzionale, e il momento dell’uso, quello in cui la cucina la si vive nel quotidiano, valorizzandola attraverso tutti quei gesti e quelle ritualità che contribuiscono a rendere de facto nostro e personale un determinato ambiente di arredo.

Oggi il mondo del design ci offre una serie infinita di proposte pensate per rispondere a qualsiasi necessità e desiderio espressi dall’utente finale, dal cliente, che per rendere pratico, ottimale, personale, l’utilizzo della propria cucina è chiamato a fare delle valutazioni che lo aiutino a scegliere la tipologia che possa rispecchiare al meglio le sue esigenze, permettendogli di raccontare il suo modo di vivere la quotidianità.

Gran parte delle cucine contemporanee è priva della tradizionale maniglia e predilige al contrario la gola, molto in voga in questi anni, i cui profili a C o a gola piatta consentono alla cucina di assumere un’immagine minimalista, caratterizzata da linee sempre pulite ed essenziali. Ma quando invece la maniglia è presente diventa necessario trasformarla in un vero e proprio elemento decorativo che, impreziosito da forma e finitura, possa essere in grado di personalizzare l’intero arredo, offrendo a chi la vive la cucina il vantaggio di una presa sicura durante l’apertura, naturalmente più comoda e agevole di una cucina con gola o con meccanismo di apertura a spinta. Senza tuttavia perdere tutto lo spirito sobrio, elegante e raffinato che contribuisce a rendere una semplice cucina “una grande cucina”.

È per questo che The Cut ha scelto di ampliare le proprie proposte, dedicando “a chi vuole avere una presa decisa sulla vita” The CutSense, la nuova collezione, dotata di maniglie, del progetto di cucine di alta gamma completamente Made in Italy realizzate da Record è Cucine.

Be a voice, not an echo: è questo il concept alla base del progetto The Cut, che proprio in occasione dell’ultima edizione del Fuorisalone di Milano ha acquisito una nuova voce con Sense attraverso la trasversalità delle nuove soluzioni in catalogo, caratterizzate da un “design da afferrare e condurre nella propria area di gusto”. Un design che, grazie ad una originalissima componibilità, consente alla cucina di aprirsi a numerose forme progettuali grazie a nuove finiture, abbinamenti materici e soluzioni innovative.

Tutto ha inizio con un omaggio alla bellezza sempreverde di un arredo cucina classico, elegante e raffinato, letteralmente Tradizionale, il nome del primo stile in catalogo. Una tradizione che con The CutSense è resa attuale da tocchi moderni sugli elementi peculiari, come le modanature per incorniciare i pensili a vetrina o i lavandini monoblocco in marmo, materiale che viene ripreso anche come raffinato schienale per la zona cottura. A rendere estremamente contemporaneo lo stile di Tradizionale contribuiscono anche i cassetti in acciaio inox supermirror con cornice perimetrale squadrata, lucida e sottile, e interno satinato, un tocco tecnico che emerge sullo stile classico delle ante a telaio. Con The CutSense Tradizionale, cassetti e cestoni possono essere richiesti completamente in legno con lavorazione in folding. Nascosti dietro le ante delle colonne, sono utili mezzi per mantenere l’ordine ma, lasciati a vista, inseriti nella scocca delle basi, arredano con carattere dando un’interpretazione personalizzabile di alto pregio estetico della propria credenza.

Come anticipato, una cucina con maniglia non preclude la possibilità di raggiungere linee pulite ed uno stile essenziale, che dà proprio il nome al secondo volto firmato The CutSense. Con Essenziale linearità e pulizia si sposano per regalare una cucina caratterizzata da un minimalismo super raffinato, dall’elegante taglio diamantato del piano snack alla sapiente combinazione di ante lisce e a telaio, elementi di design che ben si sposano con diversi stili e contesti abitativi.

Punto di forza in Essenziale, nonché elemento più scenografico del nuovo catalogo, sono le ante rientranti, costituite da una lunga maniglia verticale che consente di accompagnarle con facilità a sparire nei fianchi tramite un sistema di cerniera evoluta. All’interno, cassetti e cestoni in eucalipto termotrattato, zona forni, mensole e fondo luminoso in vetro opalino retroilluminato.

Completa la nuova visione di The CutSense lo stile Industriale, arricchito da contaminazioni urbane e metropolitane e ispirato ad una delle espressioni più amate e ricercate nelle tendenze di interior design degli ultimi anni.

Fra configurazioni a isola con strutture in metallo, colonne a tutta altezza in legno e ripiani che somigliano quasi a banchi da lavoro, lo stile Industriale arricchisce la gamma di materiali utilizzati da The CutSense attraverso un sapiente uso del metallo, in puro stile urban. Un metallo pensato per richiamare alla ricchezza delle contaminazioni urbane proprie di questo stile moderno e raffinato, a partire dai pensili con l’anta in metallo finitura nera, “industrializzati” grazie al vetro armato da cui sono completati, fino alla struttura in metallo nera della cappa, un richiamo perfetto al piano di lavoro in Peltrox® dell’isola con zona cottura.

Ampi spazi, elementi particolari ed una forte anima votata alla tattilità rappresentano la cifra distintiva di The CutSense, che intende dare una propria nuova interpretazione alla cucina con maniglia, che grazie al suo aspetto estremamente materico diventa un vero e proprio laboratorio culinario. Libero dalle mode del momento, pensato per dare alla casa un’atmosfera davvero senza tempo.

Per ulteriori informazioni
recordcucine.com

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here