Le parole che (non) ti ho mai detto. Bestiario semiserio di un’architetta, parte III

bestiario architetta

Dopo qualche giro al portocòllo e tra un parcheggio a esca di pesce e l’altro, Larchitetta Pamela Maggi è tornata per il terzo appuntamento con il suo bestiario (che si arricchisce di volta in volta grazie ai vostri suggerimenti!). Se vi siete persi la prima e la seconda parte, vi consigliamo di recuperare!

scònsoline

scònsoline p.f. [dim. femm. di scossale].

-1.a. edil – Nelle costruzioni edilizie, misterioso elemento di riparo, spesso di lamiera “sconsolata”, che sporge da una parete verticale allo scopo di proteggere dalla pioggia la parete stessa:

  • Architetta, (con tono confidenzial-pettegolesco) guardi un po’ il mio vicino che schifo di parete che ha lì sotto il tetto che esce…ma signuur! Ma lei lo sa il perché? Perché non ha le scònsoline! (eeeeesatto!!!);
  • Architetta mi scusi: ma la sconsolina lì sopra la posso far pitturare? Sa, mio marito ha un amico in pensione che ha sempre fatto quello di lavoro e con una scalètta andrebbe su a pitturarla appena ha un’oretta! (signora….non si azzardi minimamente);
  • Architetta, stavo guardando il preventivo… ma cosa sono tutte queste sconsoline? È proprio necessario metterle?? (ha un’oretta che provo a spiegargliele?)

Velùs

velùs m.f. [der. di «lucernaio»]

-1.a. edil – elemento architettonico inserito nei tetti a falda. Può essere conosciuto inoltre con il termine di “lucernaio” (senza la R), ovvero finestra per tetti, sviluppata per permettere l’ingresso di luce, aria, volatili, insetti, etc… nei sottotetti più o meno regolarizzati:

  • Architetta, sinceramente vorrei mettere un paio di Velus nel sottotetto, ma il mio problema è: se per caso dovesse iniziare a piovere e non ci fosse nessuno in casa, qui mi si allaga tutto!!!!! (Signora cara mia, esistono i sensori, o no?);
  • Architetta! Ma quelli del Comune (chi? tutti?) se vedono con le fotografie fatte dall’aereo che ho i Velus sul tetto, mi danno la multa? No perché non sarebbe abitabile, ma cosa ci posso fare? Ci ho giusto messo quattro lettini per i miei nipotini, le scrivanie per fargli fare i compiti, una saletta per il mio cucito, due poltroncine, un divanetto, … (me lo immagino l’intero ufficio tecnico in volo di perlustrazione che fotografa i velus);

-2.a. viabilità – sistema che consente di determinare la velocità di un mezzo, basato sull’emissione e ricezione di raggi…. u.v.a.?

  • Architetta, mi stia attenta con la macchina, vada piano, che in settimana mi hanno detto che hanno installato dei Velùs sulla strada!! (me li vedo i poliziotti… con in mano dei vetri enormi!);

bollèr

bollèr s.m. [dall’italiano scalda, ovvero scaldare, e bagno, locale della u.i. adibito a docce di durata indefinita, oltre che ad altri svariati usi, volgarmente detto bòller probabilmente per la caratteristica di rendere leggermente calda l’acqua.]

– aggeggio dispettoso che in tempi relativamente brevi (dipende dal secolo di costruzione) riscalda l’acqua (con notevole dispendio energetico) per poi distribuirla ad intervalli casuali, con gradazioni che vanno dall’epoca glaciale al punto di fusione del piombo nel giro di una manciata di secondi:

  • Architetta, volevo spostare il bòller di un mezzo metro più a destra, perché sui tubi ci appendo dei panni ad asciugare… lo facciamo? Così ci appenderei anche l’accappatoio che è lungo. (signora! Il tubo non serve per appenderci i panni!! cribbio!);
  • Architetta, ultimamente non mi funziona il bòller: mio marito dice che gli scende l’acqua fredda e poi calda e poi fredda e poi calda. Strano perché lo abbiamo messo nuovo quando siamo venuti qui ad abitare… cosa saranno passati… una decina d’anni? Ah no, di più…. mio figlio faceva le elementari, quindi direi una ventina d’anni. Facciamo trenta, ecco. Ci dà lei un’occhiatina? (nuova professione: idraulico termoelettrico)

Brasserì

(cortesemente suggerito da Antonella Severi)

Brasserì  s.f.

Originariamente il termine parrebbe aver voluto indicare un piccolo ristorante di gusto francese, successivamente tramutato, per qualche sconosciuto motivo e particolarmente nel mio caso, in un sinonimo di pannello decorativo in polistirene espanso, utilizzato ufficialmente per ragioni decorative ma ufficiosamente per nascondere magagne:

  • Architetta, guardi lì sul muro che muffa… del resto lo si sa, in cucina con tutto il vapore che si fa, è un attimo a formarsi. Ma ho pensato: se noi appiccicassimo sul muro una bella brasserì, nessuno la vedrebbe più, giusto? L’ha fatto anche la mia vicina ed è bellissima! (nascondere e negare sempre).

2 commenti

  1. Sentita da una collega
    Lei – Faccio presente che abbiamo anche le finestre che si aprono a svastica
    Lui – Ma cosa dici???? Si dice a svadish……………………………

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here