Lana minerale con ECOSE technology a Klimahouse 2019

knauf insulation klimahouse 2019

Come tutti gli anni, a Klimahouse 2019 (dal 23 al 26 gennaio prossimi a Bolzano) sarà possibile scoprire le ultime novità e gli ultimi prodotti per l’isolamento termico. Tra questi, Knauf Insulation – stand D22/42, settore CD –  presenterà le ultime soluzioni per l’isolamento termico e acustico sviluppate con la tecnologia ECOSE®. E lo farà attraverso la realtà virtuale, proponendo ai visitatori della fiera un’esperienza immersiva.

Lana minerale con ECOSE Technology

Le attività di ricerca dell’azienda – che da sempre si concentra sui temi dell’efficienza energetica, della sostenibilità ambientale, del comfort abitativo e della salubrità dell’aria indoor – hanno portato allo sviluppo, nel 2009, e all’implementazione, nel 2018, della tecnologia ECOSE per la produzione della lana minerale di vetro (prima) e della lana minerale di roccia (adesso). Ma di cosa si tratta esattamente?

ECOSE Technology® è una tecnologia produttiva che, grazie all’innovativo legante derivato da materie prime di origine naturale e senza formaldeide aggiunta, consente di realizzare soluzioni d’isolamento altamente sostenibili, mantenendo le stesse performance isolanti e di resistenza al fuoco dei prodotti in lana di roccia tradizionali.

Con l’applicazione della tecnologia ECOSE® alla produzione della lana minerale di roccia, Knauf Insulation ha completato l’innovazione della propria gamma, mettendo a disposizione soluzioni innovative, alta­mente prestazionali ed eco-sostenibili, ideali per tutte le applicazioni di isolamento.

La lana minerale realizzata con ECOSE Technology® è caratterizzata da ridottissime emissioni di VOC, ed è quindi perfetta per la realizzazione di ambienti indoor che possono fregiarsi di una elevatissima qualità dell’aria (come dimostrato dalla certificazione Eurofins Indoor Air Comfort livello GOLD riconosciuta a Knauf Insulation).

L’uso di questa tecnologia consente di impiegare risorse rinnovabili e di non ricorrere ai derivati del petrolio, e permette l’ottimizzazione dei processi di approvvigionamento delle materie prime e dei cicli produttivi, con una ricaduta positiva sulla riduzione degli impatti ambientali. Il tutto con risultati ottimali dal punto di vista delle performance energetiche, acustiche, di comfort abitativo e di salubrità degli spazi indoor.

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here