Kaira Looro Cultural Center, i progetti vincitori del concorso

kaira looro cultural center progetti vincitori
Un'immagine del progetto vincitore, di Giacomo Spanio, Sergiu Cernea, Paolo Reali, Nicola Puppin.

Si è concluso in questi giorni Kaira Looro Cultural Center, il concorso di idee internazionale firmato Kaira Looro e organizzato dalla No Profit Balouo Salo – Un ponte per la vita per la progettazione di un centro culturale a Sédhiou, in Senegal. Scopo dei progetti doveva essere quello di offrire una nuova identità al territorio, creando uno spazio in cui le culture possano essere tramandate e divulgate. I contributi di partecipazione sono stati interamente devoluti a Balouo Salo per risolvere l’emergenza umanitaria conseguente alla siccità del Sahel.

Leggi anche Kaira Looro Sacred Architecture, i progetti vincitori

La giuria, lo ricordiamo, era composta da: Kengo Kuma, Toshiki Hirano (Università di Tokyo), Agostino Ghirardelli (SBGA), Azzurra Muzzonigro (Stefano Boeri Architetti), Rene Bouman (Mohn+Bouman Architects), Camillo Magni (ASF Italy), Angelo Ferrara , Pilar Diez Rodriguez, Rainer Kasik (X Architekten), Sebastiano D’Urso (Università di Catania), Giuseppe Mazzaglia (Kaan Architecten), Ignazio Lutri (In/Arch) e Raoul Vecchio (Balouo Salo).

Kaira Looro Cultural Center, il progetto vincitore

Il gruppo che si aggiudica il primo premio è quello composto da Giacomo Spanio, Sergiu Cernea, Paolo Reali, Nicola Puppin (OMONIOALY346, Italia), con il progetto CWS – Culture Well of Sédhiou, che coniuga forme moderne e materiali tradizionali. Al team andrà un premio in denaro e un tirocinio presso lo studio Kengo Kuma Associates di Tokyo. In più c’è la possibilità che il progetto – che come da bando di concorso si intende donato all’Organizzazione Internazionale no profit Balouo Salo (che lo condividerà con le comunità e le istituzioni di Sédhiou) – venga realizzato.

kaira looro cultural center progetto vincitore

Kaira Looro Cultural Center, gli altri progetti

Il secondo premio va al gruppo, sempre italiano, composto da Giulia Grazioli e Giulia Cascioli (LIAOLIALY094), mentre il terzo al team spagnolo composto da Sergio González Torres, Ana Méndez Garzo e Santiago Cañete Sánchez (GIOLEZAIN562).

Due gruppi, uno dalla Cina e l’altro dall’Italia, si sono poi conquistati le due menzioni d’onore: UQIANGINA424 (Mayuqi Liang, Jiajia Li, Qi Wang) e LLACCIALY123 (Camilla Fiorucci, Ludovica Fioravanti, Antonietta D’Urso, Giuseppe Falabella).

Infine sono state assegnate altre cinque menzioni, a questi gruppi: ASOCHIALY320 (Italia – Tommaso Secchi, Dario Ruberti, Francesco Bonanomi, Marta Catillo), ICODEZICO714 (Messico – Federico Hernández Barrón, Gabriel Alejandro, Madrigal Betancourt), ICKANOICO156 (Messico – Erick Serrano, Mónica Morales), NBOENGINA123 (Cina – Fanbo Zeng, Hongliang Pan, Nan Jiang, Jianhua Lei), RDONZIALY458 (Italia – Riccardo Renzi, Elena Ceccarelli, Anna Dorigoni).

Gli altri progetti che sono arrivati alla fase finale sono invece 15, per vederli tutti clicca qui.

Guida pratica alla progettazione + Prontuario tecnico urbanistico amministrativo

Guida pratica alla progettazione + Prontuario tecnico urbanistico amministrativo

Alberto Fabio Ceccarelli, 2017, Maggioli Editore

La sesta edizione del Prontuario tecnico urbanistico amministrativo, pur conservando inalterate le caratteristiche di chiarezza ed esaustività necessarie a rispondere ai vari quesiti delle prove d’esame di Stato delle professioni tecniche ...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here