Icon Design Talks, 5 giorni di conferenze di architettura e design alla Milano Design Week 2018

David Adjaye

Anche quest’anno, dopo il successo dell’anno scorso, torna per la Milano Design Week (17-22 aprile 2018) il format Icon Design Talks, un ciclo di conferenze, masterclass e dibattiti che mette al centro alcuni degli architetti e designer che si sono distinti negli ultimi anni per l’approccio innovativo alla progettazione. Gli incontri hanno lo scopo di indagare il mondo del design partendo da esperienze e presupposti diversi, e quest’anno indagheranno il tema Common Future: quali saranno le sfide che dovremo affrontare nel prossimo futuro? Quali i temi e le soluzioni?

Gli Icon Design Talks si svolgeranno in tre sedi: le conferenze di architettura e design si svolgeranno presso la Microsoft House, nel cuore del quartiere Porta Volta (viale Pasubio 21), all’interno degli spazi progettati da Herzog & De Meuron; Special Events e Masterclass, invece, si terranno presso l’Anteo Palazzo del Cinema (Sala Excelsior, Piazza XXV Aprile 8), mentre due eventi legati al tema della mobilità, della sicurezza e del rapporto tra città e automobile saranno ospitati all’interno del Volvo Studio Milano (viale della Liberazione angolo Via Melchiorre Gioia).

Ti può interessare anche:
Milano Arch Week 2018, il programma e i protagonisti (23-27 maggio 2018)

David Adjaye e Guido Canali alla Milano Design Week

Gli appuntamenti iniziano martedì 17 aprile con i due interventi di maggior rilievo, presso il Palazzo del Cinema Anteo: un incontro con l’architetto David Adjaye (ore 10:30) e una masterclass con l’architetto Guido Canali (ore 17:00).

L’intervento di Sir David Adjaye, architetto ghanese con studio a Londra che con il National Museum of African American History and Culture di Washington DC ha vinto il Design of the Year per il 2017, si intitola Constructed Narratives e verterà sulla capacità narrativa dell’architettura: “Un progetto si fa narrazione quando tocca aspetti profondi della condizione umana e si fa punto di incontro per molteplici interpretazioni della storia” spiega lo stesso Adjaye.

La lectio magistralis dell’architetto Guido Canali – che in oltre cinquant’anni di attività ha analizzato e progettato un numero importantissimo di opere, preoccupandosi sempre del rapporto tra queste e il paesaggio che le ospita – sarà un excursus sui lavori dello studio. I lavori verranno illustrati da Canali a dimostrazione della sua “filosofia del non accontentarsi”, presupposto fondamentale perché i progetti non invecchino.

Icon Design Talks 2018, gli altri appuntamenti

Nei giorni successivi (18-21 aprile 2018) si alterneranno numerosi talks con studi di design e di architettura, italiani e internazionali, tra cui: Giulio Iacchetti, Patricia Urquiola, Mario Cucinella, Alida Catella, Andrea Boschetti, Ron Gilad, Konstantin Grcic, Atelier Biagetti, Studio Swine, Stefan Diez, Michael Anastassiades, Studio Formafantasma, Armand Louis di Atelier Oï, Michele Brunello (Dontstop Architettura).

Troverà spazio anche un dibattito sul ruolo delle scuole di design in Italia e oltreconfine. Docenti e direttori di diversi istituti internazionali confronteranno metodi e obiettivi, e un incontro sarà dedicato a Milano e al perché studiare design nella capitale meneghina si possa considerare un valore aggiunto.

Leggi anche Migliori facoltà di architettura nel mondo: il PoliMi rientra nella top 10

Dal mondo dello sport poi – con Giovanni Soldini e Hervé Barmasse – si trasleranno concetti fondamentali anche nel mondo della progettazione: l’identificazione dell’obiettivo e la capacità di “cambiare rotta” pur di raggiungerlo. Negli oltre trenta appuntamenti e da più di sessanta relatori verranno inoltre discussi e analizzati temi importanti come l’approccio progettuale, le forme, la percezione, il design al servizio dell’abitare, la domotica, la sicurezza e la mobilità.

Gli Icon Design Talks termineranno sabato 21 aprile con l’incontro tra Hans Ulrich Obrist, direttore artistico delle Serpentine Galleries a Londra e tra i più influenti curatori al mondo, e l’architetto Stefano Boeri, da poco Presidente della Triennale di Milano. La conferenza ha il titolo Curating and the City, e affronterà il tema della curatela come vero e proprio atto del prendersi cura degli spazi urbani, pubblici o privati, all’aperto o al chiuso (Palazzo del Cinema Anteo, ore 12:30).

>> Qui trovi il Programma completo degli Icon Design Talks in pdf <<

I nuovi navigli milanesi

I nuovi navigli milanesi

A. Boatti e M. Prusicki, 2018, Maggioli Editore

Riaprire i Navigli milanesi vuole dire recuperare lo storico tracciato di fine Ottocento, oggi occupato in modo esclusivo dalla rete viaria lungo il percorso da Cassina de’ Pomm (passando da Melchiorre Gioia, Bastioni di Porta Nuova, San Marco, Fatebenefratelli, Senato, San Damiano, Visconti...



Per ulteriori informazioni
eventi.icondesign.it

Nell’immagine, l’architetto David Adjaye, dal video “David Adjaye: Architecture as an instrument of peace” di Peace One Day.

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here