I migliori studi di architettura: la top 2020

I migliori studi di architettura

È arrivata la consueta Top Guamari “On the Italian Construction, Architecture and Engineering Industry” che analizza i migliori studi di architettura, in questo caso, la classifica 2020 basata sui fatturati del 2019.

La Top di quest’anno è all’insegna dei cambiamenti: Molti degli studi hanno guadagnato diverse posizioni, scalando la classifica, mentre alcuni altri hanno lasciato la loro posizione ad altri.

Tra i 200 studi presi in esame, analizzeremo le prime 50 posizioni e non solo, vedremo anche quali sono state le aziende che hanno avuto la migliore crescita e quelle che hanno perso più posizioni.

Vediamo nel dettaglio quali sono i migliori studi di architettura del 2020.

I migliori studi di architettura: i protagonisti

Tra le 200 aziende prese in esame da questa classifica, le prime 50 sono sicuramente la punta di diamante dell’architettura italiana. Di fianco alle posizioni vedremo anche (tra parentesi) la posizione relativa alla classifica del 2019.

  1. Lombardini22 (1) =
  2. Progetto Cmr (4) ⇧
  3. Renzo Piano Building Workshop (3) =
  4. One Works (2) ⇩
  5. Citterio – Viel & Partners Interiors (8) ⇧
  6. Starching (9) ⇧
  7. Mario Cucinella Architects (6) ⇩
  8. Citterio – Viel & Partner (13) ⇧
  9. ATIproject (16) ⇧
  10. Archea Associati (15) ⇧
  11. Hydea (10)  ⇩
  12. Gpa (7)  ⇩
  13. General Planning (14) ⇧
  14. Spi – Società Progettazioni Integrali (11) ⇩
  15. Cremonesi Workshop (5) ⇩
  16. Fuksas Architecture (36) ⇧
  17. Made to Measure (23) ⇧
  18. Design Group Italia ID (18) =
  19. Asti Architetti (12)  ⇩
  20. Il Prisma Architettura (32) ⇧
  21. Lissoni Casal Ribeir (28) ⇧
  22. Patricia Urquiola (17)  ⇩
  23. Matteo Thun & Partners (21) ⇩
  24. Tekne(26) ⇧
  25. Giugiaro Architettura (39) ⇧
  26. Mate (-)
  27. Stefano Boeri Architetti (30) ⇧
  28. Domus Ing & Arch (37) ⇧
  29. Park Associati (19)  ⇩
  30. Architetto Michele De Lucchi (27) ⇩
  31. David Chipperfield Architect(22)  ⇩
  32. Open Project (24)  ⇩
  33. Binini Partners (34) ⇧
  34. Genius Loci Architettura (31)  ⇩
  35. Carlo Ratti Associati (35) =
  36. Hangar Design Group(29) ⇩
  37. Planet Idea (54) ⇧
  38. J+S (48) ⇧
  39. Wip Architetti (57) ⇧
  40. Piuarch (44) ⇧
  41. Archilinea (40)  ⇩
  42. Archest (33)  ⇩
  43. Schiattarella e Associati (20) ⇩
  44. Studio Marco Piva (25) ⇩
  45. R&P Engineering(42)  ⇩
  46. Lissoni Associati(53) ⇧
  47. Aegis Cantarelli & Partners (51) ⇧
  48. Atelier Alfonso Femia AF517 (51) ⇧
  49. Polistudio Aes(38) ⇩
  50. Asa Albanese (45)  ⇩

Guardando queste prime 50 posizioni della classifica possiamo notare come prevalga il trend positivo: diversi studi hanno scalato una o alcune posizioni, mentre altri sono riusciti a salire svariati scalini.

Altre, invece, hanno mantenuto stabile la loro posizione, come ad esempio lo studio Lombardini22 che per il secondo anno di fila mantiene la prima posizione con un netto stacco di fatturato rispetto alle posizioni seguenti: ben 18.091 mln di euro per il primo a fronte dei 12.813 mln del secondo.

Leggi anche: Top 50 studi di architettura in Italia: Renzo Piano scende al terzo posto

Gli studi con la maggiore crescita

Tra queste prime 50 posizioni della classifica possiamo vedere come gli studi più autorevoli mantengano il loro posto sul podio, con qualche variazione. Lombardini22, come abbiamo visto prima, mantiene la sua prima posizione guadagnata lo scorso anno presentando aumento percentuale del fatturato di 14.6 punti. La seconda posizione, invece cambia, quella che prima era detenuta da One Works è stata ora guadagnata da Progetto Cmr, che ha guadagnato un aumento di fatturato del 15.3% rispetto al 2018. Mentre la terza posizione è rimasta invariata con lo studio Renzo Piano Building Workshop, che ha subito una diminuzione di fatturato di 5.1 punti percentuali.

Vediamo quindi quali sono gli studi con la migliore crescita del fatturato rispetto al 2018.

All’interno della Top 50 ci sono cinque studi in particolare che spiccano per la loro sostanziosa crescita di fatturato rispetto alla scorsa classifica:

  • Fuksas Architecture, con un aumento dell’87.9%, che tradotto rappresenta il passaggio da 3.339.000 € fatturati nel 2018 a 6.273.000; non a caso, questo è uno degli studi con la maggiore risalita della classifica.
  • ATIproject, che è passata dai 6.009 milioni guadagnati nel 2018 ai 9.341 milioni del 2019, con una crescita del 55.5%.
  •  Giugiaro Architettura, anche in questo caso c’è stata una bella scalata in classifica, di ben 14 posizioni, grazie ad un aumento del fatturato pari al 55.2%, che si traduce in 4.694 mln del 2019 a fronte dei 3.024 mli dell’anno precedente.
  • Citterio – Viel & Partner, anche questo studio ha guadagnato il 52.2% di fatturato in più rispetto al 2019, passando da 6.314 milioni a ben 9.607 mln.
  • Il Prisma Architettura, ben 12 posizioni in classifica rappresentate da una crescita percentuale di 52.1 punti, passando da 3.721 a 5.660 milioni del 2019.

Potrebbe interessarti: Maggiori società di architettura e design, analisi commentata della classifica 2019

C’è, però, un altro studio non compreso nella Top 50 che presenta una crescita percentuale del fatturato eccezionale e che merita pertanto di essere menzionato: si parla dello studio Pelizzari, che rispetto al 2018 ha generato un aumento del fatturato del 185.8%, che tradotto significa l’essere passato da un a cifra d’affari di 598 mila euro nel 2018 ad uno di 1.709 milioni nel 2019. Un risultato eccezionale che ha permesso allo studio di salire ben 110 posizioni in classifica.

>> Consulta a classifica completa: I migliori studi di architettura 2020 <<

Per approfondire

The Digital Culture of Architecture Sergio Russo Ermolli, 2020, Maggioli Editore

Nello scenario della digitalizzazione il progetto di architettura si confronta con una condizione epistemologica inedita. Le tecnologie digitali, non semplici strumenti, rappresentano una inconsueta forza di elaborazione del sapere, con un ruolo di mediazione socio-tecnica tra i protagonisti...



Architettura 4.0 Maurizio Barberio, Micaela Colella, 2020, Maggioli Editore

Il mondo della progettazione architettonica nel corso degli ultimi decenni è stato oggetto di un radicale seppure lento cambiamento, determinato in gran parte dall’introduzione pervasiva degli strumenti digitali e della crescente necessità di progettare e costruire in modo...



Progettare in vivo la rigenerazione urbana Eugenio Arbizzani, Liliana Cangelli, Laura Daglio, Elisabetta Ginelli, Federica Ottone, Donatella Radogna (a cura di) , 2020, Maggioli Editore

Progettare in vivo la rigenerazione urbana è il risultato di una ricca e ambiziosa esperienza di “intelligenza cooperativa” di progetto, in cui si sono manifestati l’impegno e la competenza di giovani architetti, studiosi e ricercatori nel fornire positive sollecitazioni al tema della...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here