X
    Categorie ArchitetturaProgetti

Hub Oltrepò Mantovano, MCA: un piccolo edificio vetrato dalle grandi prestazioni energetiche

Ph. Sanghita Bruno

Ad aprile scorso il Workshop Ricostruzione di Mario Cucinella Architects ha ottenuto il riconoscimento dell’European Sustainability Award, che tutti gli anni premia persone, imprese e organizzazioni che si siano distinte per il contributo all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile nelle sue tre dimensioni principali: ambientale, economica e sociale.

Il Workshop Ricostruzione di MCA ha vinto, nella categoria Piccole e Medie Imprese, grazie alla realizzazione di cinque progetti nelle aree colpite dal terremoto dell’Emilia, le cinque “pillole di bellezza” di cui si è parlato tanto e che sono state rese possibili grazie agli oltre 7 milioni di euro raccolti dal trust Nuova Polis (Confindustria, Confservizi, CGIL, CISL e UIL), a favore “delle popolazioni, dei lavoratori e dei sistemi produttivi” colpiti dal terremoto del 2012.

Le cinque opere realizzate dal team di Cucinella, accomunate dal rispetto per i principi della sostenibilità ambientale e dalla volontà di attivare un legame con le specificità del territorio in cui sono inserite, sono il Centro per lo sport e la cultura a Bondeno (Ferrara), la Casa della musica a Pieve di Cento (Bologna), la Scuola di danza a Reggiolo (Reggio Emilia), il Centro ricreativo a Quistello (Mantova) e il Centro socio-sanitario a San Felice sul Panaro (Modena), da poco inaugurato.

Leggi anche La SOS School of Sustainability di Mario Cucinella, di cosa si tratta e come iscriversi

In questo articolo vediamo meglio il Centro ricreativo di Quistello, denominato anche Hub Oltrepò Mantovano: un piccolo centro di aggregazione caratterizzato dal suo rivestimento interamente vetrato che, grazie a una progettazione consapevole e a una realizzazione a regola d’arte da parte di Promo Spa, riesce a garantirne l’efficienza energetica e il comfort interno.

Inaugurato nell’ottobre del 2017, il centro è stato pensato e realizzato per rispondere principalmente alle esigenze della fascia d’età compresa tra 0 e 18 anni, ma così flessibile da permetterne l’utilizzo anche ad aziende, privati, studenti universitari e giovani laureati per workshop o eventi di vario tipo. L’idea alla base dell’intervento è stata quella di riqualificare un’area ai margini del centro storico di Quistello, rimasta abbandonata negli anni, con la creazione di un parco urbano di circa 2 mila mq e una struttura di aggregazione pensata principalmente per i giovani del posto. Il centro ricreativo, un volume unico ad un solo piano, si articola in due aree principali di 60 e 150 mq (oltre ai necessari spazi di servizio).

Lo spazio esterno è in parte pavimentato e in parte trattato a giardino. La parte pavimentata è posizionata di fronte all’edificio, e va a formare una piccola piazza utilizzabile per eventi esterni.

Ph. Sanghita Brunomore
Ph. Matteo Massarentimore
Ph. Geraldina Bellipariomore
Ph. Sanghita Brunomore
Ph. Sanghita Brunomore
Ph. Sanghita Brunomore

La facciata continua in vetro

Il volume è rivestito, e caratterizzato, da una pelle vetrata – un totale di 200 mq di superficie, realizzata da Promo spa – che consente all’edificio di mantenere una forte connessione con il disegno del parco esterno e consente l’ingresso della luce solare. Il rivestimento vetrato è schermato esternamente mediante tendaggi, suddivisi in modo da consentire una modulazione della quantità di luce a seconda dei momenti della giornata, dei periodi dell’anno e delle esigenze specifiche.

Nonostante la leggerezza della facciata continua l’isolamento termico è garantito dall’uso di vetro camera (così composto: lastra esterna da 10 mm in vetro extrachiaro temperato, intercapedine di 16 mm con gas argon, lastra interna in vetro extrachiaro composizione 55.2 pvb acustico basso). Le porte che consentono l’accesso all’edificio sono inoltre tamponate con doppia lamiera con interposto materiale termoisolante.

Questi accorgimenti hanno consentito di ridurre la domanda di energia per il funzionamento dell’edificio e di ottimizzare i livelli di comfort ambientale nelle aree interne, seguendo così i principi di sostenibilità ambientale che caratterizzano tutte le cinque “pillole di bellezza” di MCA con il Workshop Ricostruzione.

Scheda progetto

Hub Oltrepò Mantovano – Centro ricreativo di Quistello
Luogo: Quistello, Mantova
Anno: 2017

Concept e Progetto definitivo

Mario Cucinella Architects: Mario Cucinella, Marco Dell’Agli con Francesco Galli
Team di progetto: Valentino Gareri, Federico La Piccirella, Arianna Balboni, Francesco Galli, Mirco Bianchini, Clelia Zappalà

Progettazione meccanica: Ing.Riccardo Giannoni
Progettazione elettrica: Studio tecnico P.S.
Progettazione delle strutture: Sarti Ingegneria
Computo: Geom. Roberto Guidi

Progetto esecutivo

Progetto Architettonico: Arch. Giorgio Gabrielli
Progettazione meccanica e elettrica: Ing. Paolo Lotti
Progettazione strutturale: Ing. Stefano Ferretti

Imprese realizzatrici

Edile prima fase: Scattolini & Foroncelli srl
Edile seconda fase: F.lli Lecce srl
Facciate: Promo Spa
Impianti meccanici: Vellani
Impianti elettrici: Melegari & Marocchi

Photo credit: MCArchive