Gio Ponti archi-designer in mostra al MAD di Parigi, Tutto Ponti

gio ponti parigi mostra mad
Gio Ponti e Giulia Ponti, Via Dezza, 1957 © Gio Ponti Archives

Il Musée des Arts Décoratifs di Parigi dedica all’architetto e designer Gio Ponti (Milano, 18 novembre 1891 – 16 settembre 1979) una grande retrospettiva, che apre oggi, 19 ottobre 2018: Tutto Ponti. Gio Ponti Archi-Designer.

La mostra – a cura di Olivier Gabet, Dominique Forest, Sophie Bouilhet-Dumas e Salvatore Licitra – ripercorre la lunga carriera di Ponti, dal 1921 al 1978, attraverso più di 500 opere che testimoniano i molteplici aspetti della sua opera, dall’architettura al design industriale, dai mobili all’artigianato del vetro, dalla ceramica fino all’oreficeria. Queste opere, molte delle quali non sono mai state esposte, sono affiancate dalle molte riviste (ricordiamo che Ponti è stato direttore di Domus).

Leggi anche “Stile” di Gio Ponti, un diario di viaggio

“Creatore eclettico, interessato tanto alla produzione industriale quanto all’artigianato, Gio Ponti ha arricchito l’architettura del dopoguerra, indicando le prospettive per una nuova arte del vivere”, hanno commentato i curatori.

L’allestimento della mostra è stato curato all’agenzia Wilmotte & Associés con la collaborazione del graphic designer Italo Lupi e l’agenzia BETC per la grafica dei documenti di comunicazione.

Il catalogo della mostra, Gio Ponti. Archi designer, a cura di Sophie Bouilhet-Dumas, Dominique Forest e Salvatore Licitra, conta 320 pagine e più di 300 illustrazioni. Nella versione francese è edito dal MAD e in quella inglese da Silvana Editoriale (il costo è di 55 euro).

In occasione della mostra, la Manifattura Ginori esporrà, nel corso di Maison&Objet e in uno spazio dedicato del MAD, una selezione delle nuove collezioni che si ispirano a Gio Ponti. Ricordiamo che l’anno scorso la Triennale di Milano ha dedicato una mostra proprio alle ceramiche di Gio Ponti, Gio Ponti: L’Infinito Blu, quelle però bianche e blu disegnate per l’Hotel Parco dei Principi di Sorrento e marchiate Ceramica D’Agostino.

gio ponti parigi
La mano della fattucchiera, 1935, Richard Ginori. Museo Richard Ginori della Manifattura di Doccia, Polo Museale della Toscana © DR

Amare Gio Ponti, il documentario

Chi avrà la fortuna di essere a Parigi il prossimo 28 novembre potrà assistere alla proiezione del documentario Amare Gio Ponti (dalle 18:30 alle 20:00), il primo sull’opera di Ponti. Il documentario – in italiano, con sottotitoli in inglese – esamina la fortuna critica dell’architetto e designer e porta lo spettatore in viaggio tra le sue maggiori opere di architettura. La proiezione sarà seguita da una discussione con la regista Francesca Molteni (autrice anche di Il Potere dell’Archivio. Renzo Piano Building Workshop) e il curatore (e responsabile dei Gio Ponti Archives) Salvatore Licitra.

Storia dell\'architettura

Storia dell\'architettura

Luciano Patetta, 2008, Maggioli Editore

Questa antologia va intesa, e utilizzata, come un primo approccio alla storia dell'architettura, alla conoscenza del pensiero critico di autori prestigiosi (come Argan, Burckhardt, Cassirer, Panofsky, Riegl, Wittkower, Wòlfflin ecc.) e delle principali tendenze storiografiche. (...) Un primo...



Scheda evento

evento|event Tutto Ponti. Gio Ponti Archi-Designer
a cura di|curated by Olivier Gabet, Dominique Forest, Sophie Bouilhet-Dumas e Salvatore Licitra
dove|where

Musée des Arts Décoratifs
107, rue de Rivoli
Paris
France

quando|when 19 ottobre 2018 - 10 febbraio 2019
inaugurazione|opening 19 ottobre 2018
orari|hours

Da martedì a domenica
dalle 11 alle 18 (fino alle 21 il giovedì)
Chiuso il lunedì

ingresso|admission intero 11 euro - ridotto 8,50 euro
sito ufficiale|website mad paris

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here