Festa dell’Architetto (e delle Architette) 2019, il programma

festa architetto 2019 programma
Fotografia di Moonik [CC BY-SA 3.0]

Come avevamo anticipato al momento dell’uscita dei bandi per i premi Architetto Italiano 2019 e Giovane Talento dell’Architettura 2019, i prossimi 15 e 16 novembre, a Venezia, si terrà la settima edizione della Festa dell’Architetto (e delle Architette, aggiungiamo noi), promossa dal CNAPPC e dalla rete degli Ordini provinciali degli Architetti. L’obiettivo dell’evento, come tutti gli anni, è quello di favorire la comprensione del ruolo civile e culturale dell’architettura nella società italiana e nel mondo, valorizzando la qualità del progetto.

Come preannunciato, sarà Winy Maas di MVRDV a presiedere la giuria che attribuirà i Premi Architetto italiano e Giovane Talento dell’Architettura Italiana 2019, a cui anche quest’anno si sono candidati in oltre 400 e che saranno consegnati durante la Festa. La giuria quest’anno è composta da: Giuseppe Grant (in rappresentanza di studio Orizzontale, vincitore del Premio Giovane talento dell’Architettura italiana 2018); Francesco Magnani (in rappresentanza di Map Studio, vincitore del Premio Architetto dell’anno 2018); Francesco Raggi (membro esperto); Patrizia Sini (Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Oristano); Alessandra Ferrari (Coordinatrice del Dipartimento Promozione della Cultura Architettonica e della figura dell’Architetto del CNAPPC).

Leggi l’articolo sui premi assegnati nel 2018:
Architetto italiano a MAP studio e Giovane talento a studio Orizzontale, tutti i premi del CNAPPC

Festa Architetto 2019, il programma completo

La partecipazione alla Festa Architetto 2019 (anche in diretta webinar!) fornirà Crediti Formativi Professionali (5 CFP per la giornata di venerdì, 2 CFP per la giornata di sabato). È necessario prenotarsi attraverso la piattaforma iMateria, e seguire le istruzioni riportate nella breve guida presente nella propria area riservata.

15 novembre 2019, consegna dei premi

La Festa dell’Architetto 2019 inizierà venerdì 15 novembre presso Ca’ Giustinian (San Marco 1364/A), sede della Biennale di Venezia. La registrazione dei partecipanti alla giornata avrà inizio alle 14:00, e l’evento vero e proprio avrà inizio verso le 14:30 con gli interventi di Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia e Architetto Onorario, e di Giuseppe Cappochin, Presidente del CNAPPC.

A seguire si terrà il dibattito, moderato da Alessandra Ferrari, Architettura e Felicità, a cui interverranno Giovanni Maria Flick, Presidente emerito della Corte costituzionale (Dalla città della paura alla città della gioia), Giovanni Vecchiato del CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche (Neuroscienze e Architettura. Il corpo come legame tra mente e spazio), e Winy Maas.

La premiazione vera e propria si terrà, dopo l’introduzione della giuria e gli interventi dei vincitori dell’anno scorso, a partire dalle 17, con la presentazione dei progetti vincitori e menzionati per le cinque categorie (Opere di nuova costruzione; Opere di restauro o recupero; Opere di allestimento o d’interni; Opere in spazi aperti, infrastrutture, paesaggio; Opere di design).

16 novembre 2019, Lectio magistralis di Jan Knikker (MVRDV)

La seconda giornata, sabato 16 novembre (sempre a Ca’ Giustinian), avrà inizio alle 8:45 con la registrazione dei partecipanti. Alle 9:30 è prevista la lectio magistralis, interattiva, di Jan Knikker di MVRDV, dal titolo MVRDV: Transforming the City through architecture and urbanism. La conferenza prevede un momento di confronto durante cui lo studio MVRDV risponderà a quesiti proposti dagli Ordini italiani inerenti gli sviluppi urbani, con particolare attenzione ai processi di partecipazione e di comunicazione dell’architettura.

La chiusura dei lavori è prevista per le 11:30, a seguire sarà possibile visitare la Biennale Arte 2019, ormai prossima alla chiusura.

>> Qui trovi il Programma completo della Festa dell’Architetto 2019 <<

Questioni di architettura e urbanistica Giancarlo De Carlo, 2008, Maggioli Editore

Questioni di architettura e urbanistica è composto da tre scritti elaborati da De Carlo per occasioni e momenti differenti: Fluidità delle interrelazioni urbane e rigidità dei piani di azzonamento, 1964; Funzione della residenza nella città contemporanea, 1963; Memoria sui contenuti...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here