Festa dell’Architetto 2017: una legge per l’architettura. Il programma

maxxi roma festa dell'architetto 2017
Zaha Hadid, MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma, 2009. Foto Francesco Radino, courtesy Fondazione MAXXI

>> Qui trovi i vincitori dei premi consegnati durante la Festa dell’Architetto 2017 <<

Come vi abbiamo anticipato al momento dell’uscita dei bandi per i premi Architetto Italiano 2017 e Giovane Talento dell’Architettura 2017, il prossimo 2 dicembre al MAXXI si terrà la quinta edizione della Festa dell’Architetto, promossa dal CNAPPC, dalla rete degli Ordini provinciali degli Architetti e dallo stesso MAXXI. L’obiettivo dell’evento, come tutti gli anni, è quello di favorire la comprensione del ruolo civile e culturale dell’architettura nella società italiana e nel mondo, valorizzando la qualità del progetto.

In più, attraverso i due premi, la “festa” intende dare visibilità agli architetti che abbiano saputo raccogliere le sfide che l’architettura contemporanea oggi impone, raggiungendo nelle loro opere un’altissima qualità dal punto di vista ambientale ed emotivo, e riuscendo a coniugare estetica, funzionalità, sostenibilità e sicurezza.

Leggi anche Werner Tscholl (Architetto Italiano 2016), Distilleria Puni a Glorenza

Il tema (e il titolo) di questa edizione, su cui si concentreranno gli interventi della giornata, è “una legge per l’architettura“. Il tutto si aprirà alle ore 14:45 con i saluti di Giovanna Melandri, Presidente della Fondazione MAXXI e di Giuseppe Cappochin, Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti. Ci sarà poi un confronto tra Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia (che riceverà anche il titolo di “Architetto Onorario”), il filosofo Nicola Emery, lo psichiatra Vittorino Andreoli e il Presidente Emerito della Corte Costituzionale Giovanni Maria Flick, con la moderazione di Alessandra Ferrari, consigliere CNAPPC.

La discussione verterà sulla necessità che l’Italia si doti di un provvedimento normativo sull’architettura, cercando di focalizzare il ruolo di questa disciplina – sempre più trasversale – come bene comune e parte integrante del quotidiano, e quindi come strumento fondamentale per il raggiungimento del benessere individuale e collettivo.

La seconda parte del pomeriggio sarà invece dedicata alla presentazione e alla cerimonia di premiazione dei progetti vincitori dei Premi Architetto Italiano 2017, Giovane Talento dell’Architettura Italiana 2017 e delle menzioni d’onore per le categorie “Opere di nuova costruzione”, “Opere di Restauro o recupero”, “Opere di allestimento o d’interni”, “Opere su spazi aperti, infrastrutture, paesaggio”.

>> Scarica qui il Programma della Festa dell’Architetto 2017 <<

Come nell’edizione 2016, una selezione dei progetti che hanno partecipato ai Premi confluirà nel nuovo Yearbook, una pubblicazione – distribuita in Italia e nelle più importanti manifestazioni internazionali – che si pone l’obiettivo di diventare una delle più complete raccolte nazionali ed internazionali di Architettura Italiana e strumento di promozione della qualità progettuale architettonica.

A conclusione della giornata si terrà la visita alla mostra L’Italia di Zaha Hadid, aperta al MAXXI fino al prossimo 28 gennaio. La partecipazione all’evento (a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti) garantisce 5 crediti formativi professionali (CFP) agli iscritti tramite la piattaforma Im@teria.

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here