Esame di Stato Architettura 2020: le date, le sedi e i consigli

esame stato architettura 2020

Aggiornamento del 6 maggio 2020_Sul sito del Miur è stato pubblicato il Decreto Ministeriale n.57 del 29 aprile 2020: per la prima sessione dell’anno 2020, l’esame di Stato è costituito da un’unica prova orale a distanza. La prova dovrà vertire su tutte le materie previste dalle specifiche normative di riferimento e dovrà accertare l’acquisizione delle competenze, nozioni e abilità richieste dalle normative riguardanti ogni singolo profilo professionale.

Con il DM n.38 del 24 aprile 2020 sono state rese note le nuove date della prima sessione dell’Esame di Stato in Architettura 2020, che si terrà nel mese di luglio e non più nel mese di giugno a causa dell’emergenza sanitaria in corso connessa alla diffusione del COVID-19.

Esame di Stato per Architetti e Ingegneri:
come prepararsi alla prova orale

Corso online gratuito in diretta a cura di Alberto Fabio Ceccarelli

MERCOLEDI’ 20 MAGGIO 2020 – ORE 16.30-18.00

L’Architetto Alberto Fabio Ceccarelli, autore dei manuali “Guida pratica alla progettazione” e “Prontuario tecnico urbanistico” per la preparazione all’Esame di Stato per Architetti e Ingegneri, illustra le ultime novità sulle modalità della prima sessione 2020 dell’Esame, prova orale unica a distanza, e spiega come prepararsi al meglio e cosa studiare per la prova.

Iscriviti gratuitamente

Tra le novità, circa la prima sessione 2020, vi sono le modalità di prova. Il ministro dell’Università, Gaetano Manfredi, ha reso noto il 3 maggio 2020 che per le professioni di dottore agronomo e dottore forestale, agrotecnico, architetto, assistente sociale, attuario, biologo, chimico, geologo, geometra, ingegnere, perito agrario, perito industriale, psicologo, odontoiatra, farmacista, veterinario, tecnologo alimentare, dottore commercialista, esperto contabile e revisore legale, per la prima sessione del 2020, gli esami di Stato di abilitazione per l’acceso alla professione consisteranno dunque in un unica prova orale a distanza.

Al momento confermata per il mese di novembre, la seconda sessione. A queste sessioni possono presentarsi i candidati che hanno conseguito il titolo accademico richiesto entro il termine stabilito per ciascuna sessione dai bandi emanati dalle singole università in relazione alle date fissate per le sedute di laurea.

Esame Stato Architettura 2020: le date

L’Esame di Stato per Architetti per i possessori di laurea specialistica, laurea magistrale o diploma di laurea conseguito secondo il previgente ordinamento, ha inizio con la prima prova pratica e la prima prova scritta, in tutte le sedi (vedi più in basso), il 16 giugno 2020 16 luglio 2020 per la prima sessione e il 16 novembre 2020 per la seconda sessione. Per i possessori di laurea conseguita in base all’ordinamento introdotto in attuazione dell’articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n.127, e successive modificazioni, e di diploma universitario, gli esami hanno inizio il 22 giugno 2020 24 luglio 2020 per la prima sessione e il 23 novembre 2020 per la seconda sessione.

Le prove successive (seconda prova scritta e orale) si svolgono secondo l’ordine stabilito per le singole sedi dai Presidenti delle commissioni esaminatrici.

Leggi l’Ordinanza ministeriale per le sessioni di esame delle professioni regolamentate

I candidati agli esami di Stato devono presentare la domanda di ammissione alla prima sessione entro e non oltre il 22 maggio 2020 22 giugno 2020 e alla seconda sessione entro e non oltre il 16 ottobre 2020, presso la segreteria dell’università o istituto di istruzione universitaria presso cui intendono sostenere gli esami. Coloro che hanno chiesto di partecipare alla prima sessione e che sono stati assenti alle prove possono sostenere l’esame alla seconda sessione presentando una nuova domanda, sempre entro il 16 ottobre 2020.

Esame Stato Architettura 2020: le sedi

Queste sono le sedi in cui sarà possibile sostenere l’esame di abilitazione all’esercizio della professione di Architetto, Pianificatore, Paesaggista, Conservatore, Architetto Iunior e Pianificatore Iunior nel 2020. Naturalmente, i candidati possono richiedere l’ammissione all’esame di stato in una sola delle sedi elencate:

  • Bari (Politecnico)
  • Matera (Università della Basilicata)
  • Cagliari
  • Camerino
  • Catania
  • Cesena (Università di Bologna)
  • Ferrara
  • Firenze
  • Genova
  • Milano (Politecnico)
  • Napoli (Università Federico II e Università della Campania – L. Vanvitelli)
  • Palermo
  • Parma
  • Perugia
  • Pescara (Università G. D’Annunzio)
  • Roma (La Sapienza)
  • Reggio Calabria
  • Salerno
  • Sassari
  • Torino (Politecnico)
  • Trieste
  • Venezia (IUAV)

Esame Stato Architettura 2020: i consigli

I consigli da seguire per prepararsi all’esame di Stato in Architettura non sono mai abbastanza. In questo articolo, Esame stato architettura, ci risiamo: 17 consigli per superarlo, abbiamo raccolto i consigli dell’Architetto Ceccarelli, che ha oltre 20 anni di esperienza nella preparazione all’esame. I suoi consigli riguardano tutte le prove d’esame.

In questo altro articolo, Esame Stato Architettura, prima prova pratica: i consigli grafici, ci siamo concentrati sulla prima prova grafica, lo scoglio più grande per chi voglia ottenere l’abilitazione. Qui invece, Esame di Stato Architetto, prima prova scritta: dettagli e consigli, abbiamo approfondito la prima prova scritta – o relazione di progetto – che si svolge nella stessa giornata e che non va assolutamente sottovalutata se si vuole superare l’esame. In questo articolo, Esame di Stato Architetto, seconda prova scritta: dettagli ed esempi, abbiamo inoltre visto più nel dettaglio il tema (con tracce di anni passati). Infine, qui Esame di Stato Architetto, prova orale: dettagli e consigli abbiamo esaminato l’ultima prova, quella orale, per capire meglio in cosa consiste e cosa studiare per riuscire ad ottenere, finalmente, il titolo di architetto abilitato.

Infine, per prepararsi al meglio all’esame di Stato in Architettura consigliamo questi volumi, redatti appositamente, Guida pratica alla progettazione + Prontuario tecnico urbanistico amministrativo (Nuova Edizione Febbraio 2020 ora in offerta!):

Kit di preparazione Guida pratica alla progettazione + Prontuario tecnico urbanistico amministrativo A. F. Ceccarelli, P. V. Campbell, 2020, Maggioli Editore

La "Guida pratica" è stata totalmente rinnovata (e integrata con 335 tavole di progetto), e il "Prontuario" è stato integrato con 160 particolari costruttivi aggiornati alle nuove norme sul risparmio energetico.



10 commenti

  1. Buongiorno,
    sono iscritta alla seconda sessione presso il Polimi. Non mi è chiaro quali testi potrò portare in aula, qualcuno potrebbe darmi qualche delucidazione?

    Grazie anticipatamente

  2. per chi avesse bisogno vendo parallelino e libri Ceccarelli, io ho superato l’ esame grazie a questi strumenti li consiglio. zona roma veronica-conti[at]hotmail.it

  3. Buongiorno, volevo sapere se qualcuno ha svolto già l esame iscrivendosi alla vanvitelli di aversa, non riesco a trovare dove, dove ci si deve recare per svolgere la prima prova pratica, non riesco a trovare nessun avviso numero di telefono, nella procedura di iscrizione non è specificata nemmeno la sede, sono disperata. grazie a tutti

  4. Buongiorno, da quel che ho capito nelle sedi emiliane (Parma, Ferrara e Cesena) non c’è possibilità di scelta riguardo alla tracce d’esame, ne viene estratta una e tutti i candidati devono svolgere quella. Qualcuno può confermare/smentire? Grazie

    • Ciao Marika,
      Confermiamo che nella sede di Cesena funziona così. Ci informiamo per quanto riguarda le altre sedi, ma invitiamo chi abbia ulteriori informazioni a commentare!
      Un saluto, la redazione

  5. Salve vorrei sapere se è possibile seguire il corso di preparazione all’esame di stato in architettura che inizia ora ad aprile dovendomi laureare a luglio. Grazie a tutti e attendo una risposta.

  6. Salve, vorrei un informazione. Sui bandi è specificato che è possibile iscriversi alla prima sessione e se non ci si presenta, si torna per la seconda sessione con la stessa domanda (almeno per UniNA e LV). è possibile invece iscriversi per la seconda sessione 2019 e, nel caso non mi presentassi, tornare a giugno per la prima sessione del 2020?

    Grazie.

    • Ciao Matteo, solitamente se si risulta assenti alla prima prova d’esame della prima sessione ci si potrà iscrivere alla seconda sessione senza versare nuovamente le dovute somme (ad eccezione dell’imposta di bollo). Lo stesso non vale però se si risulta assenti alla seconda sessione: per partecipare alla sessione dell’anno successivo, oltre a doversi nuovamente iscrivere, bisognerà infatti pagare nuovamente le tasse. Queste regole però potrebbero variare da ateneo a ateneo, quindi ti consigliamo di informarti direttamente con l’ateneo in cui hai intenzione di sostenere la prova. Un saluto, la redazione

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here