In arrivo un docu-film su Palladio, architetto del mondo: I palazzi del potere

documentario palladio

Dopo il successo dei docu-film Musei Vaticani (2013), Firenze-Uffizi (2015), Basiliche Papali (2016) e Raffaello-il principe delle arti (2017), co-prodotti con Sky e distribuiti in più di 60 Paesi, Magnitudo Film sta per uscire con un interessante documentario su Palladio, dal titolo I palazzi del potere – Palladio, l’architetto del mondo (una clip del backstage a fondo articolo).

Il nuovo documentario è “on the road“: segue infatti il viaggio di un professore dell’Université Libre di Bruxelles, Gregorio Carboni Maestri, mentre dimostra ai suoi studenti l’importanza e l’estrema contemporaneità delle opere di Andrea Palladio.

Regista e autore di questa nuova produzione, targata esclusivamente Magnitudo film, è Giacomo Gatti, che dal 2006 collabora stabilmente con Ermanno Olmi e ha diretto per Sky il docu-film Michelangelo, il cuore e la pietra. Direttore della fotografia è Marco Sgorbati, mentre Elia Gonella firma la sceneggiatura.

Leggi anche L’architettura contemporanea torna a Vicenza con David Chipperfield

Come spiega il Professor Carboni Maestri, non si tratterà di un documentario storico sulla vita di Palladio, ma di un documentario che, attraverso Palladio, parlerà dell’architettura di oggi, di pedagogia, di contemporaneità, delle forme della democrazia e del potere: “Sarà la storia di un ‘giovane’ insegnante di progettazione architettonica italiano, espatriato a Bruxelles, che usa Palladio come oggetto di analisi coi propri studenti distratti. Giovanissimi studenti del primo anno, veri: cioè i miei studenti di Bruxelles. Il documentario sarà fatto di viaggi: il mio, e di alcuni studenti, per una ricerca su Palladio e il palladianesimo… Su Palladio oggi, ma in generale sul ruolo ancora vivo dell’architettura in una società in crisi, della questione del rapporto tra architettura (cultura), potere, democrazia”. Un viaggio tra Europa e Stati Uniti che sarà occasione di interventi, dialoghi e chiacchierate tra i più grandi (a quanto pare saranno presenti anche Kenneth Frampton e Peter Eisenman).

Secondo Francesco Invernizzi, fondatore e Amministratore Delegato di Magnitudo film, il docu-film andrà a colmare un vuoto cinematografico su “colui che potrebbe essere definito la prima archistar della storia”. “Con il suo stile inconfondibile, adottato da poteri e istituzioni di tutto il mondo, Andrea Palladio è un punto di riferimento della cultura e icona dello stile italiano“. Come ha fatto uno sconosciuto scalpellino vicentino del Cinquecento, figlio di un mugnaio, a diventare il punto di riferimento per la costruzione dei più importanti edifici del potere? Questo progetto cercherà di dare risposta a questa e ad altre domande su Palladio.

Documentario su Palladio, i dati tecnici

• Durata: 90’
• Formato: 4K HDR (tecnica di ripresa di cui Magnitudo film è leader mondiale in ambito docu-film d’arte)
• Lingue: italiano, inglese
• Main shooting: settembre/novembre 2017
• Produzione: Magnitudo film
• Location: Regione Veneto, Regione Lombardia, Regione Lazio, Stati Uniti

Palladio in Veneto

Vicenza è universalmente riconosciuta come la “capitale palladiana”, il punto d’origine di quello che per tre secoli è stato il principale movimento architettonico d’occidente. Vicenza è anche il luogo che vede la maggiore concentrazione al mondo di monumenti, ville ed edifici palladiani. Per quanto riguarda la Regione Veneto, ecco tutti i luoghi che saranno indagati nel documentario:

  • Vicenza: La Rotonda; Basilica Palladiana; Villa Trissino;Villa Almerico Capra; Teatro Olimpico; Palazzo Chiericati
  • Venezia: Ponte di Rialto; Piazza San Marco; Rione Remer; Calli veneziane; Basilica del Redentore;
  • Padova: Istituto Bacologico;
  • Rovigo: Villa Badoer;
  • Treviso: Villa Emo; Villa Barbaro

Documentario su Palladio, il backstage

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here