Recuperare il Palazzo delle Saline di Comacchio, il concorso di idee

saline di comacchio

Il Comune di Comacchio, insieme a una società per la gestione ambientale che opera a scala territoriale, propone un concorso di idee per un recupero architettonico all’interno del tessuto storico della città lagunare sulle Valli, in un contesto di riqualificazione importante. CLARA SpA, infatti, in accordo col Comune, sceglie la strada virtuosa del concorso per individuare il miglior intervento di recupero del comparto denominato “ex Direzione delle Saline di Comacchio”, il tutto nel rispetto dei vincoli urbanistici e di quelli architettonico/culturali.

L’obiettivo è quello di ricevere idee e ipotesi progettuali per la realizzazione di una riqualificazione architettonica che permetta la creazione, all’interno dell’impianto storico un tempo destinato alla Direzione delle Saline, di diversi uffici di contatto con la cittadinanza e le imprese, per servizi pubblici e di pubblica utilità; ma anche l’eventuale individuazione di uno spazio attrezzato aperto alla città per incontri e riunioni; e la sistemazione della corte interna. C’è tempo fino al 25 agosto per iscriversi e fino al 12 dicembre per presentare le proposte.

Concorso Comacchio, i requisiti

Chi intende partecipare al concorso dovrà possedere i requisiti di cui al Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 2 dicembre 2016, n. 263, e quindi:

  • “essere in possesso di laurea in ingegneria o architettura o in una disciplina tecnica attinente all’attività prevalente oggetto del bando di gara, oppure, nelle procedure di affidamento di servizi che non richiedono il possesso di laurea, essere in possesso di diploma di geometra o altro diploma tecnico attinente alla tipologia dei servizi da prestare, nel rispetto dei relativi ordinamenti professionali;
  • essere abilitati all’esercizio della professione nonché iscritti al momento della partecipazione alla gara, al relativo albo professionale previsto dai vigenti ordinamenti, ovvero abilitati all’esercizio della professione secondo le norme dei paesi dell’Unione Europea cui appartiene il soggetto”.

Concorso Comacchio, i premi

Il Concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con l’attribuzione dei seguenti premi (da considerarsi lordi e comprensivi delle ritenute e degli eventuali oneri di legge):

  • 10 mila euro per il progetto vincitore a titolo di rimborso spese, che verrà considerato quale acconto per un eventuale successivo incarico;
  • 4 mila euro per il secondo classificato, a titolo di rimborso spese;
  • 3 mila euro per il terzo classificato, a titolo di rimborso spese.

Clara SpA si riserva la facoltà di affidare al vincitore del concorso di idee (ai sensi dell’art. 63, comma 4 del decreto legislativo 18 aprile, n. 50 e successive modifiche e integrazioni) la realizzazione del progetto di fattibilità, del progetto definitivo, del progetto esecutivo, del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, della direzione lavori e del coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione, a condizione che il soggetto vincitore stesso sia in possesso dei requisiti di capacità tecnico-professionale ed economica in rapporto ai livelli progettuali.

Concorso Comacchio, il calendario

Le domande di partecipazione al presente Concorso di idee dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 25 agosto 2017, tramite posta elettronica P.E.C. all’indirizzo: clara@pec.clarambiente.it.

Inoltre le principali scadenze progressive del Concorso sono le seguenti:

  • Termine ultimo per la ricezione di quesiti e domande di chiarimento: 10 agosto 2017
  • Risposta collettiva ai quesiti: 21 agosto 2017
  • Termine ultimo per l’invio della domanda di iscrizione: entro le ore 12:00 del 25 agosto 2017
  • Termine ultimo per la richiesta di sopralluogo: 10 settembre 2017
  • Termine ultimo per la ricezione delle proposte ideative: entro le ore 12:00 del 12 dicembre 2017.
  • Conclusione dei lavori della Commissione Giudicatrice: entro il 26 gennaio 2018

>> Scarica qui il bando di concorso

Per ulteriori informazioni e per la documentazione completa:
claraspa.portaleamministrazionetrasparente.it

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here