Nuova sede per Tennacola S.P.A.: il concorso

Tennacola S.P.A., gestore del Servizio Idrico Integrato nelle Marche, lancia un concorso di progettazione a procedura aperta, in due gradi e in forma anonima per la realizzazione della sua nuova sede.

L’edificio dovrà comporsi di due corpi di fabbrica collegati tra loro: il primo destinato alla direzione aziendale e agli uffici aperti al pubblico e dei dipendenti, il secondo adibito a magazzino-garage.

Ciascun blocco dovrà essere opportunamente progettato per ospitare tutte le funzioni specificate nel bando del concorso. Si dovrà far particolare attenzione all’aspetto energetico, preferendo soluzioni a basso consumo e basate sul recupero dell’energia.

L’intero lotto in cui sorgerà la sede di Tennacola S.P.A. dovrà essere riprogettato con l’inserimento di aree destinate a parcheggio, piazzali e aree destinate all’accoglienza di utenti e dipendenti.

Essendo la zona, inoltre, limitrofa a uno spazio verde di dimensioni consistenti che, in futuro, sarà gestita dall’azienda, occorrerà considerare, in fase di progettazione, questa condizione, fornendo idee e indirizzi sulla sistemazione, sull’arredo, sugli utilizzi dell’area aperta e sulla relazione con i fabbricati della nuova sede.

Leggi anche Nuovo parco pubblico a Cervia, il concorso internazionale

Il costo complessivo dell’opera a base d’asta è fissato in 3.300.000 euro e potrà essere superato non oltre la soglia di 4.000.000 euro.

Possono partecipare al concorso liberi professionisti, in forma singola o associata, società di professionisti, società di ingegneria, raggruppamenti temporanei tra società di professionisti e/o di ingegneria, consorzi stabili di società di professionisti e società di ingegneria, anche in forma mista.

Durante la prima fase del concorso per la nuova sede di Tennacola S.P.A. si cercherà di ottenere un’idea progettuale valida, sulla base della quale la Commissione, senza formazione di graduatoria, selezionerà le 5 migliori proposte da ammettere al secondo grado.

Nella seconda fase gli autori di tali proposte dovranno raggiungere il livello di dettaglio di fattibilità tecnica ed economica, approfondendo l’idea presentata in precedenza.
La Giuria forumulerà quindi una graduatoria di merito, individuando il progetto vincitore.

Concorso nuova sede Tennacola, il calendario

I partecipanti al primo grado dovranno inviare la documentazione specificata nel bando entro le ore 12:00 del 26 settembre 2020.

La data di consegna della documentazione relativa al secondo grado, invece, sarà comunicata formalmente agli autori delle proposte selezionate.

Chi intende fare un sopralluogo sul sito dovrà inviare una richiesta dal 25 agosto al 21 settembre 2020 all’indirizzo email contrattitennacola@pec.it.
Sarà possibile, sempre a partire dal 25 agosto 2020 e fino a 6 giorni antecedenti la data di scadenza per la consegna degli elaborati, inviare richieste di chiarimenti per il primo grado.

Le operazioni di gara avranno inizio il 28 settembre 2020 a partire dalle ore 10:00 presso la sede dell’azienda.

>> Scarica qui il Disciplinare di gara <<

Clicca qui per la documentazione completa del concorso

Concorso nuova sede Tennacola, i premi

Il montepremi del concorso è fissato in 67.052,20 euro, calcolato sommando il valore dei premi che saranno riconosciuto agli autori delle migliori 5 proposte ideative.

Il vincitore riceverà il corrispettivo previsto per l’attività di progettazione di fattibilità tecnica ed economica, con l’applicazione del ribasso percentuale praticato in sede di offerta per il secondo grado.

I premi saranno, pertanto, così ripartiti:

– 1° classificato: 47.052,20 euro
– Dal 2° al 5° classificato: 5.000,00 euro ciascuno.

Il vincitore, inoltre, potrà ricevere l’affidamento dei successivi livelli di progettazione, della Direzione Lavori e del Coordinamento della Sicurezza.

In tal caso riceverebbe i seguenti compensi professionali:

– Per progettazione definitiva: 157.233,96 euro
– Per progettazione esecutiva: 121.601,60 euro
– Per direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione: 107.742,21 euro
– Per contabilità dei lavori: 11.463,00

LE NUOVE NORME SULL’EFFICIENZA ENERGETICA - eBook Cinzia De Stefanis, 2020, Maggioli Editore

Con il decreto legislativo n. 73/2020 si dà attuazione alla direttiva (Ue) 2018/2002 che modifica la direttiva 2012/27/Ue sull’efficienza energetica. Il provvedimento detta una serie di misure per il miglioramento dell’efficienza energetica finalizzate all’obiettivo di risparmio...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here