Un concorso per riqualificare il lungolago di Lecco: Waterfront, Nuovi riflessi

concorso lungolago lecco

Il Comune di Lecco ha lanciato un concorso in due fasi per la riqualificazione del lungolago di LeccoWaterfront Lecco, Nuovi riflessi. Il concorso ha l’obiettivo di acquisire un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un “progetto di fattibilità tecnica ed economica” per riqualificare, valorizzare e connettere il lungolago lecchese ad un sistema più ampio di fruizione del territorio, elemento centrale per lo sviluppo turistico della zona e per il futuro della città stessa.

La riqualificazione dell’identità paesaggistico-architettonica del lungolago di Lecco dovrà tendere a costituire un luogo urbano riconoscibile e assumere connotati simbolici facilmente individuabili e godibili da residenti e turisti, invitando alla visita della città. Lo scopo finale è quindi quello di riordinare il lungolago partendo dagli estremi e creando un’integrazione tra le varie fasce del territorio. Le soluzioni progettuali dovranno tenere in considerazione l’importanza del lungolago di Lecco alle diverse scale: regionale, territoriale (relazioni da incentivare) e urbana. I costi stimati per la realizzazione del progetto finale ammontano a 10 milioni di euro.

Leggi anche Due concorsi di progettazione per due nuove scuole a Milano

Nella prima fase ai concorrenti viene richiesta un’idea progettuale “utile a dimostrare alla commissione giudicatrice l’assetto urbanistico definitivo, l’idea architettonica di fondo e la definizione complessiva dell’intervento, comprensiva degli interventi di arredo urbano da inserire”, poi da sviluppare e dettagliare nella seconda fase.

Concorso waterfront Lecco, il calendario

Ecco le principali fasi del concorso per il nuovo lungolago di Lecco:

– 18 luglio 2019: Chiusura del periodo per la richiesta di chiarimenti
– 25 luglio 2019 (entro il): Pubblicazione verbale richieste chiarimenti e relative risposte
18 ottobre 2019, ore 12.00: Termine per l’invio degli elaborati e della documentazione amministrativa per la I fase
– 18 dicembre 2019: Chiusura dei lavori della commissione giudicatrice
– 2 febbraio 2020 (entro il): Attivazione dei processi partecipativi (mostre, convegni, eventi, sondaggi)
– 5 febbraio 2020 (entro il): Pubblicazione dei codici alfanumerici dei concept progettuali ammessi alla II fase
– 13 febbraio 2020: Chiusura del periodo per la richiesta di chiarimenti relativi alla II fase fase
– 17 febbraio 2020 (entro il): Pubblicazione verbale richieste chiarimenti e relative risposte
6 maggio 2020, ore 12.00: Termine per l’ invio degli elaborati e della documentazione amministrativa per la II fase
– 11 giugno 2020: Chiusura lavori della commissione giudicatrice
– 31 luglio 2020 (entro il): Pubblicazione della graduatoria definitiva con la proclamazione del vincitore

>> Scarica qui il Bando del Concorso, il Documento di indirizzo alla progettazione e le Linee guida del concorso di idee redatte dallo Studio LAND Italia <<

Per tutti gli altri documenti necessari clicca qui

Concorso lungolago Lecco, i premi

Il montepremi totale del concorso per il lungolago di Lecco è di 63 mila euro, di cui 38 mila euro per il vincitore, 7 mila per il secondo classificato, 6 mila per il terzo classificato, 5 mila per il quarto classificato e 4 mila per il quinto classificato. Infine, l’autore della proposta più votata dai cittadini di Lecco riceverà un rimborso spese di 3 mila euro.

Al vincitore saranno affidate le successive fasi di progettazione definitiva ed esecutiva (più direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione) “previo reperimento delle risorse economiche necessarie per l’esecuzione dell’opera, entro un termine non superiore ad anni 5 dall’approvazione della graduatoria della seconda fase, con procedura negoziata senza bando”.

Tutti gli importi sono intesi al netto di oneri previdenziali ed I.V.A. e saranno liquidati entro 60 giorni dall’approvazione della graduatoria. Avranno diritto al premio solo i concorrenti che conseguiranno nella seconda fase del concorso un punteggio non inferiore a 40/100 (le economie derivanti dall’eventuale non assegnazione di un premio saranno redistribuite a favore dei premiati).

Paesaggi instabili. Architettura tra terra e acqua Andrea Oldani, 2016, Maggioli Editore

Il ruolo della disciplina architettonica nella trasformazione dei contesti posti tra terra e acqua.



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here