Architettura scolastica a L’Aquila, il concorso di progettazione per il Polo di Sassa

concorso architettura scolastica l'aquila - polo di sassa

Il Comune dell’Aquila, ancora alle prese con la ricostruzione post sisma, ha bandito, sull’ormai molto utilizzata piattaforma Concorrimi, un concorso internazionale di progettazione per la realizzazione del Polo Scolastico di Sassa (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria), a circa 10 km dal centro del capoluogo abruzzese.

La scuola andrà a sostituire i Moduli ad Uso Scolastico Provvisori (MUSP) realizzati dopo gli eventi sismici, accogliendo tutti gli studenti delle scuole che prima erano dislocate in diverse sedi all’interno del bacino della frazione, e diventerà un polo di attrazione per la cittadinanza.

Per vedere altri Concorsi di Architettura e Concorsi di idee CLICCA QUI

Per ottenere questo risultato, era stato avviato un articolato percorso partecipativo che, sotto la guida dell’architetto Mario Cucinella e con la partecipazione di ActionAid International Italia Onlus e ViviamolAq, ha prodotto un masterplan che è stato approvato nella primavera dell’anno scorso (clicca qui per scaricare l’elaborato).

Il progetto del nuovo polo dovrà costituire un modello per una moderna ed efficace architettura scolastica. Si considera un fabbisogno pari a 120 bambini per la scuola d’infanzia (4 sezioni, per circa 800 mq di superficie), 250 bambini per la scuola primaria (10 classi, per circa 1.890 mq di superficie), 150 bambini per la scuola secondaria di I° livello (6 classi, per circa 1.650 mq di superficie). La dimensione minima del lotto adibito alla realizzazione del nuovo polo scolastico è quindi di 12.723 mq complessivi, mentre la superficie complessiva necessaria per la costruzione del nuovo plesso risulta pari a circa 4.360 mq.

Il concorso è aperto agli Architetti e agli Ingegneri iscritti nei rispettivi Ordini professionali o Registri professionali dei paesi di appartenenza, abilitati all’esercizio della professione.

Concorso Polo scolastico di Sassa, il calendario

Il concorso, a procedura aperta e in due gradi, prevede un costo massimo dell’intervento da realizzare di euro 7.285.668,44 e un importo massimo per le opere di euro 6.056.400,00.

Il primo grado del concorso è finalizzato a selezionare le 5 migliori proposte progettuali da ammettere al secondo grado e si chiuderà il 14 novembre 2017. Il secondo grado, utile per l’individuazione della proposta progettuale migliore tra quelle selezionate in primo grado, si concluderà il 27 marzo 2018.

Le principali scadenze sono le seguenti:

  • 07.11.2017 ore 12:00: Termine per la ricezione delle richieste di chiarimento per il primo grado;
  • 10.11.2017 ore 12:00: Termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento pervenute entro il 07.11.2017 per il primo grado;
  • 14.11.2017 ore 12:00: Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al primo grado;
  • 24.11.2017 ore 12:00: Prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice, per la lettura dei codici alfanumerici attribuiti dal sistema telematico alle diverse proposte;
  • 23.01.2018 ore 12:00: Comunicazione delle proposte progettuali ammesse al secondo grado del concorso;
  • 13.03.2018 ore 12:00: Termine ultimo per la ricezione delle richieste di chiarimento per il secondo grado;
  • 16.03.2018 ore 12:00: Termine ultimo per la pubblicazione delle risposte ai quesiti formulati per il secondo grado;
  • 27.03.2018 ore 12:00Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al secondo grado.

>> Scarica qui il Bando di Concorso
>> Per tutto il materiale necessario alla partecipazione clicca qui

Leggi anche: Il modello virtuoso del Concorso della Scuola Panoramica di Riccione

Concorso Polo scolastico di Sassa, i premi

Il vincitore del concorso riceverà un premio di 23.650 euro, da considerarsi come anticipazione sugli onorari dei successivi livelli di progettazione (al netto di IVA e ogni altro onere di legge).

Al concorrente risultato secondo classificato è riconosciuto un premio di 11.800 euro (al netto di IVA e ogni altro onere di legge).

Al concorrente risultato terzo classificato è riconosciuto un premio di 7.900 euro (al netto di IVA e ogni altro onere di legge).

Ciascuno dei successivi 2 concorrenti riceverà un rimborso spese di 1.970 euro (al netto di IVA e ogni altro onere di legge).

I parametri in base a cui la giuria valuterà le proposte progettuali riguardano la qualità architettonica e degli spazi verdi, la definizione, distribuzione e flessibilità degli spazi scolastici, l’integrazione tra esterni e interni, il benessere ambientale (qualità di luce, aria, temperature, suono, vicinanza alla natura…), la riduzione dei consumi energetici e la facilità di gestione e manutenzione, oltre alla sostenibilità tecnico-economica.

Progetti di scuole innovative

Progetti di scuole innovative

D. Pepe, M. Rossetti, 2016, Maggioli Editore

Il settore dell’edilizia scolastica è tra i più importanti nel panorama dell’architettura contemporanea, soprattutto in Italia. È qui che la necessità di un radicale ripensamento delle strutture adibite ad attività formative si sta mostrando in tutta la sua urgenza. Se, infatti, è...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here