Carte da parati vintage, meglio autentiche o di nuova produzione?

carte da parati vintage

Carte da parati vintage nell’era di Instagram

Chi segue le tendenze nel campo dell’arredamento d’interni, non può non aver notato come negli ultimi anni si stia assistendo ad un ritorno della carta da parati come soluzione arredativa e di una preferenza per motivi decisamente vintage. In parte questo è naturalmente dovuto alle ciclicità insite nel campo delle tendenze, che però spiegano solo in parte la ragione per cui i pattern degli anni Settanta, che sembravano ormai nel dimenticatoio, sono ora invece tra i più richiesti.

Occorre infatti considerare come quello sia stato il decennio dove l’arte figurativa ha osato di più, con colori e motivi coraggiosi e non certo pensati per rimanere discreti sullo sfondo. Questa espressività grafica si trova molto in sintonia con l’era dominata da Instagram in cui, al momento, ci troviamo. Viviamo infatti in un’epoca estremamente visiva, dove spesso ci si aspetta di vedere replicata nella propria vita quotidiana la stessa perfezione a cui ci hanno abituato incessanti post di influencer, ritratti in interni immacolati su Instagram e Pinterest.

Questo è particolarmente vero per i locali pubblici, come bar, ristoranti, boutique o lobby di alberghi, dove avere angoli “instagrammabili” è divenuta una componente di marketing essenziale se si vuole cavalcare l’onda social e sperare di essere “taggati” dai clienti ed ottenere dunque pubblicità gratuita per il proprio locale. Molti locali “hipster”, per garantirsi pubblicità virale, tengono ormai conto di questo fattore a livello progettuale e pianificano angoli giusti, con lo sfondo adeguato e la perfetta luce naturale.

Creare uno spazio decorativo capace di attirare l’attenzione sta però diventando un’esigenza anche per gli interni delle case private. Esistono naturalmente tanti modi di ottenere questo risultato, da un pezzo di modernariato collocato in modo adeguato ad una scelta oculata di mobilio di design, ma nulla è più efficace ed economico della carta da parati di design quando l’obiettivo è quello di creare uno spazio suggestivo e memorabile. Una carta da parati vintage con un motivo di grosse dimensioni capace di stupire, specialmente se pensato per evidenziare una sola parete, può aiutare a definire un luogo più di qualsiasi altro strumento decorativo disponibile nell’arsenale del designer d’interni.

Inserita in un ambiente moderno, con mobili contemporanei, la carta da parati vintage riesce infatti a produrre un interessante contrasto, creando un ponte tra epoche diverse. Per questo motivo, gli arredatori d’interni negli ultimi anni hanno esplorato i magazzini di vecchi rivenditori di carta da parati, alla ricerca di scorte dimenticate di rotoli originali ed autentici di carta da parati di quel periodo.

carte da parati vintage

Leggi anche La carta da parati antisismica, un sistema antisismico innovativo e sicuro

Carte da parati vintage, nuove o autentiche?

Quando parliamo di carte da parati d’epoca, trovare il modello che si stava cercando e un rivenditore che ancora l’abbia in stock non è purtroppo l’unica sfida. Occorre infatti considerare che si sta parlando di rotoli che sono stati stoccati per decenni. Bisogna dunque tener conto dei possibili danni causati dal tempodall’umidità e dalla frequente conservazione in condizioni non ottimali.

Questi danni potrebbero non essere inizialmente visibili: i rotoli possono infatti apparire intatti, evidenziando macchie di muffa sullo strato fodera, o ingiallimenti e scolorimenti poco piacevoli all’occhio solo una volta srotolati. Non bisogna dimenticare poi come la qualità adesiva del materiale di supporto possa aver parzialmente perso le sue caratteristiche con il passare del tempo, creando così possibili problemi di uniformità una volta che la carta da parati è stata posata sulla parete.

Per evitare questi problemi – uniti alla difficoltà, data la scarsa reperibilità dei rotoli originali, di rimpiazzare eventuali teli danneggiati – molti designer d’interni preferiscono evitare di utilizzare carte da parati vintage autentiche e preferiscono invece optare per modelli di nuova produzione con un design vintage. Queste carte da parati conservano la magia dei motivi vintage con tutti i vantaggi delle moderne tecniche di lavorazione, con una qualità, standard di sicurezza e traspirabilità. Le tecniche di produzione odierne sono infatti incomparabilmente più avanzate di quelle degli anni Settanta, con materiali in grado di essere puliti senza problema con un panno inumidito e di garantire certificazioni antincendio che permette di utilizzarli anche in spazi pubblici.

Per ulteriori informazioni
cartadaparatideglianni70.com

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here