Caloriferi TUBES, la nuova collezione “Senza fine”

Caloriferi tubes

Nei caloriferi TUBES c’è la passione per l’innovare unita all’arte del saper fare e la cura per il dettaglio.

La nuova collezione “Senza fine” mette al centro l’evoluzione di progetti iconici: oggetti che non si fermano al loro primo disegno, ma si trasformano, rafforzando il proprio messaggio e aprendosi a nuove suggestioni.

Non solo, il dipartimento di ricerca e sviluppo, da sempre il cuore pulsante dell’azienda, produce e ingegnerizza i macchinari con cui dà vita alle proprie creazioni. Questo permette di evolvere i propri progetti andando incontro alle esigenze, rendendo, al tempo stesso, la gamma più completa e funzionale.

Caloriferi TUBES, la nuova collezione “Senza fine”

Design e funzionalità, estetica e adeguamento alle esigenze dei progettisti, libertà di espressione e ricerca, versatilità nell’offerta e nella soluzione, sono ancora una volta al centro dello sviluppo delle collezioni.

In questo caso tre caloriferi elettrici, per una scelta anche sostenibile. Prodotti raffinati, il cui valore è destinato a durare nel tempo.

Come tutte le proposte della collezione Elements, nata dalla duratura collaborazione con Ludovica+Roberto Palomba, anche questi, sono oggetti che non finiscono mai di esistere, ma che, attraverso speciali evoluzioni, continuano a portare il design nel calore mettendolo a servizio dell’architettura.

“Senza fine”

I caloriferi della collezione, Soho, Milano e Rift, trovano un ulteriore sviluppo che si affianca alle versioni del prodotto già esistenti, attraverso le versioni:

  • Soho/electrical;
  • Milano/horizontal;
  • Rift/reverse.

Soho/electrical

caloriferi tubes

Soho, un best seller nato dalla collaborazione con Ludovica+Roberto Palomba nel 2008 con l’idea di ridisegnare una forma consolidata dalla tradizione rendendola attuale e accattivante.

Nel 2020 prende quindi vita Soho/electrical, un radiatore ad alta efficienza energetica, minimalista ed elegante, che diventa intelligente nella tecnologia.

Soho/electrical è disponibile con un comando on/off che ne permette l’accensione, lo spegnimento e la regolazione della temperatura manuale o con un termostato wireless digitale con cui effettuare la programmazione. In alternativa si può avere un comando TOUCH con sistema Bluetooth che ne abilita il controllo tramite un device, come per esempio uno smartphone, senza bisogno di essere sfiorato.

Solo apparentemente identico alle sue versioni precedenti, il grande cambiamento di Soho accade dunque nell’aspetto più importante: la sua fruizione.

Milano/horizontal

caloriferi tubes

Milano, un prodotto iconico del 2006 by Antonia Astori e Nicola De Ponti.

Inconfondibile per il suo corpo sinuoso e scultoreo, si presenta in una inedita versione orizzontale, con installazione a parete o a pavimento che permette di esplorare delle collocazioni fino a questo momento inconsuete.

Sotto il profilo tecnico, Milano/horizontal è elettrico e possiede un comando touch che permette l’accensione, lo spegnimento e la regolazione della temperatura.

Disponibile in due lunghezze, consente di personalizzare le parti più trascurate di uno spazio, rimanendo sospeso a pochi centimetri da terra.

Rift/reverse

caloriferi tubes

Rift, pensato dai designer Ludovica+Roberto Palomba insieme a Matteo Fiorini nel 2014.

Grazie a un’ulteriore sperimentazione estetica e tecnologica, il modulo in alluminio Rift/reverse aumenta la profondità, evolvendosi in una vera e propria mensola scaldante.

Inoltre, tramite accessori concepiti per renderlo ancora più pratico, Rift/reverse, trova collocazione nell’ambiente bagno dove diventa una superficie sulla quale appoggiare agevolmente delle salviette ripiegate, regalando così ordine e, al contempo, riscaldando.

Caloriferi TUBES “Senza fine” e adattabili

I tre caloriferi TUBES, sono studiati per essere in grado di adattarsi a ogni esigenza abitativa, indipendentemente dal gusto o dall’estetica. Questa caratteristica è raccontata anche attraverso il catalogo “New Perspectives”, curato da Studio MILO, dove diversi stili architettonici fanno da scenografia elettiva ai prodotti:

  • Boutique Hotel” uno spazio contemporaneo e pulito, ma soprattutto materico con cromie tenui, in cui l’oggetto emerge nella sua semplicità grazie all’uso del colore;
  • Casa Atelier” un ambiente dallo sguardo nostalgico, in stile Deco’, elegante, caratterizzato dalla presenza di elementi decorativi storici, in cui elementi architettonici voluttuosi convivono con forme più moderne;
  • Design House” un luogo eclettico e ardito, con un impiego coraggioso di colori ed accostamenti appartenenti ad epoche diverse, che si integrano tra loro, amplificandosi.

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here