Bruno Munari a Cittadella, Padova: la leggerezza delle opere si traduce in fare

bruno munari mostra cittadella padova
Bruno Munari, Concavo Convesso, rete metallica. Courtesy Corraini Arte Contemporanea

Bruno Munari è protagonista di un’altra mostra, questa volta vicino a Padova. Dopo quella di Torino, Bruno Munari. Artista totale, dal 9 aprile al 5 novembre 2017 10 gennaio 2018 il Palazzo Pretorio di Cittadella ospita infatti la mostra Bruno Munari: aria | terra.

La mostra, curata da Guido Bartorelli, offre al pubblico un percorso originale nella variegata opera di Bruno Munari, che consente sia di apprezzarne i caratteri peculiari al cospetto dei capolavori, sia di fruire la mostra come occasione per apprendere attraverso il fare, secondo le intenzioni dichiarate dallo stesso artista.

Munari, infatti, si è sempre preoccupato che il suo lavoro fosse di stimolo al fare, in modo che il fruitore, opportunamente guidato, potesse penetrare le regole tecniche e creative, acquisendo nuove competenze di presupposto alla conquista della capacità di reinventare. Secondo lui, musei e mostre dovrebbero pertanto prevedere “dimostrazioni visive di tecniche d’arte” (Da cosa nasce cosa, 1981), che consentano ai visitatori di testare, nel concreto, i procedimenti da cui sono scaturite le opere esposte.

E la mostra Bruno Munari: aria | terra segue proprio questo principio: alle stanze “contemplative” sono affiancate stanze in cui ai visitatori è offerta l’opportunità di sperimentare varie attività, anch’esse opere vere e proprie progettate dall’artista. Nel dettaglio, la mostra a Palazzo Pretorio individua nella ricerca di Bruno Munari una grande polarità: aria | terra.

Per altre mostre ed eventi CLICCA QUI

Il primo polo è posto all’insegna dell’aria, essendo costituito di leggerezza fisica e mentale. Alcune tra le più significative opere di Munari, accompagnate dai disegni progettuali, sono raggruppate in cinque nuclei tecnici e tematici, che corrispondono a cinque stanze espositive.

Il secondo polo è intitolato alla terra: la leggerezza delle opere si traduce in fare, il carattere aereo e smaterializzato si congiunge con l’obiettivo di divulgare i risultati ben oltre l’ambito ristretto dell’arte per riversarli nelle pratiche concrete della quotidianità. Il fine divulgativo fa scattare in Munari sia l’attività di designer al servizio dell’industria più illuminata, sia la progettazione esperienziale destinata a stimolare il pieno sviluppo della creatività di ciascuno.

La mostra si pone anche l’obiettivo di imprimere un nuovo impulso agli studi sull’artista, che porteranno nel giugno 2017 alla pubblicazione di un ampio saggio/catalogo, edito da Corraini, che documenterà l’allestimento e le attività di Palazzo Pretorio con il supporto di approfondimenti che indagheranno ulteriormente l’opera di Munari. Il comitato scientifico della mostra e del catalogo è composto da docenti e collaboratori del Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Padova: Elisa Baldini, Guido Bartorelli, Giovanni Bianchi, Alberto Cibin, Alessandro Faccioli, Stefano Franzo, Cristina Grazioli, Mariana Méndez Gallardo, Alberto Munari, Silvana Sperati, Federica Stevanin, Giuseppe Virelli.

Giornata di Studio del 30 maggio 2017

In vista dell’uscita del catalogo (a luglio), la Fondazione organizza una giornata di studio a ingresso libero che presenterà al pubblico i risultati delle ricerche che annunciano un impulso significativo alla conoscenza dell’opera di Munari.

Vi prenderanno parte, con approfondimenti che spaziano dalle arti visive al cinema, dal teatro alla fotografia, dal design all’animazione: Elisa Baldini, Guido Bartorelli, Marco Bellano, Giovanni Bianchi, Alberto Cibin, Cristina Grazioli, Federica Stevanin e il presidente della Fondazione Palazzo Pretorio Onlus Piergiuseppe Baggio. Questo il programma:

  • 10.30: Piergiuseppe Baggio, Presidente della Fondazione Palazzo Pretorio Onlus – Guido Bartorelli, curatore della mostra – Saluti e introduzione ai lavori
  • 11.00: Alberto Cibin – Bruno Munari alle Biennali veneziane tra le due guerre
  • 11.30: Giovanni Bianchi – Bruno Munari, “un creatore di forme” a Venezia, tra Biennali e altre occasioni espositive
  • 12.00: Elisa Baldini – Forme spontanee: Lampada Falkland e Filipesi
  • 12.30: Marco Bellano – Una nota informativa: tangenze di Bruno Munari con l’animazione
  • 13.00-14.30: Pausa pranzo
  • 14.30: Federica Stevanin – Fantasia e fotografia: Bruno Munari davanti all’obiettivo fotografico
  • 15.00: Cristina Grazioli – Bruno Munari: per un teatro inutile
  • 15.30-16.30: chiusura dei lavori e visita della mostra

Scheda evento

evento|event Bruno Munari: aria | terra
a cura di|curated by Guido Bartorelli
dove|where

Palazzo Pretorio
Via Marconi, 30
Cittadella (PD)

quando|when dal 9 aprile al 10 gennaio 2018
orari|hours

Dal martedì al venerdì 9:00 - 12:30 / 15:00 - 19:00
Sabato e domenica: 10:00 - 12:30 / 16:00 - 19:30

ingresso|admission gratuito
sito ufficiale|website www.fondazionepretorio.it
CONDIVIDI

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here