Bergamo, il concorso di progettazione per la riqualificazione del Centro Piacentiniano

bergamo concorso
Foto di Luigi Facchinetti Forlani

Il Comune di Bergamo promuove un concorso di progettazione in due fasi per la riqualificazione degli spazi pubblici del Centro Piacentiniano (art. 154, comma 2 del D.Lgs. 50/2016), con l’obiettivo di attivare un processo mirato alla ridefinizione del sistema Piacentiniano e dei suoi usi diversificati. La prossimità di questi spazi urbani aperti a immobili pubblici e privati dismessi o di imminente dismissione, fornisce una giusta opportunità da cogliere: la richiesta è quella di proporre soluzioni per migliorare la vivibilità e rinnovare così il ruolo fondamentale che tale ambito urbano riveste nella definizione dell’identità del centro cittadino.

L’area oggetto del concorso è individuata nell’ambito urbano centrale di Bergamo Bassa afferente il cosiddetto Centro Piacentiniano, compreso tra le vie Francesco Petrarca (a nord), largo Porta Nuova (a sud), contrada Tre Passi (a est), via XX Settembre (a ovest).

Leggi anche Observatory Houses, il concorso per progettare un osservatorio astronomico (scadenza: 26 luglio 2017)

Il Centro Piacentiniano è stato realizzato nei primi trent’anni del Novecento, su progetto dell’architetto Marcello Piacentini e dell’ingegnere Giuseppe Quaroni, in seguito alla vittoria, con la proposta “Panorama”, di un concorso bandito nel 1907 per la ridefinizione dell’area occupata dalla Fiera. Si trattava di un centro terziario e di servizi destinato al commercio e alle attività politiche, amministrative, finanziarie e giudiziarie della città, che, impostato su un rigido impianto ortogonale, ha visto la ridefinizione dei blocchi edilizi sul Sentierone e la costruzione di edifici come le sedi della Banca d’Italia e della Camera di Commercio, la Banca bergamasca e il Palazzo di Giustizia (firmati da importanti nomi dell’architettura locale e nazionale tra cui Giovanni Muzio, Sandro Angelini, Ernesto Suardo, oltre allo stesso Piacentini).

Calendario di concorso

Il concorso di progettazione per la riqualificazione degli spazi pubblici del Centro Piacentiniano di Bergamo, come abbiamo detto, seguirà una procedura in due fasi (entrambe in forma anonima), idea progettuale e sviluppo progettuale (che richiederà la progettazione più dettagliata di due specifici ambiti, Piazza Dante e Quadriportico e Sentierone lato est e Piazza Cavour), a cui accederanno solo le 5 idee progettuali ritenute migliori.

Il montepremi previsto ammonta a 90 mila euro. Al progetto vincitore della seconda fase è riconosciuto un premio, a completo rimborso dei progetti di fattibilità tecnica ed economica relativi ai due sub-ambiti, pari a 30 mila euro. Per ciascuno degli altri progetti ammessi alla seconda fase è riconosciuto un rimborso spese di 15 mila euro ciascuno (gli importi si intendono al netto dei contributi previdenziali e assistenziali e dell’IVA, se dovuti).

Ecco il calendario delle due fasi:

Prima fase (idea progettuale)

  • 05/05/2017: Pubblicazione del bando
  • 26/05/2017: Termine richiesta chiarimenti
  • 09/06/2017: Pubblicazione risposte quesiti
  • 05/07/2017: Termine di ricevimento delle offerte (entro le ore 12:00)
  • 25/09/2017: Pubblicazione 5 proposte progettuali ammesse alla seconda fase

Seconda fase (sviluppo progettuale)

  • 29/09/2017: Invio delle lettere d’invito
  • 27/10/2017: Termine richiesta chiarimenti
  • 31/10/2017: Incontri pubblici di approfondimento (entro tale data)
  • 06/11/2017: Pubblicazione risposte quesiti
  • 28/12/2017: Termine di ricevimento delle offerte (entro le ore 12:00)
  • 09/02/2018: Proclamazione progetto vincitore (entro tale data)

Scarica qui il bando di concorso (English version)

Criteri di valutazione delle proposte

Prima fase (idea progettuale)

La Commissione giudicatrice stabilisce che il punteggio massimo raggiungibile è di 100 punti):

  • Qualità architettonica e urbana degli spazi progettati (fino a punti 40);
  • Rispondenza agli indirizzi delle Linee guida (fino a punti 25);
  • Sostenibilità tecnica, economica, sociale e di mercato della proposta (fino a 15 punti);
  • Costi dell’intervento e costi di manutenzione (fino a punti 15);
  • Rispetto dei vincoli esistenti e delle normative vigenti (fino a 5 punti)

Leggi anche Castle Resort competition, i progetti vincitori

Seconda fase (sviluppo progettuale)

La Commissione giudicatrice stabilisce che il punteggio massimo raggiungibile è di 100 punti):

  • Qualità architettonica e urbana degli spazi progettati e grado di approfondimento per ogni intervento progettuale (fino a punti 45);
  • Sostenibilità tecnica, economica, sociale e di mercato della proposta (fino a 30 punti), con i seguenti sub-punteggi:
    • rispondenza agli obiettivi di riqualificazione del Sistema Piacentiniano e innovazione nell’uso degli spazi aperti e nel riutilizzo dei grandi contenitori esistenti (fino a 10 punti);
    • soluzioni per il contrasto dell’indebolimento e della desertificazione del Centro Piacentiniano e per il miglioramento della coesione sociale e del rafforzamento dell’offerta esistente (fino a 10 punti);
    • modalità di riattivazione degli spazi, tempistiche previste, fasi di attuazione ed eventuali ricadute sul territorio (fino a 10 punti);
  • Costi dell’intervento e costi di manutenzione (fino a punti 15);
  • Rispetto dei vincoli esistenti e delle normative vigenti (fino a 10 punti).

Per tutto il materiale di concorso vai sul sito ufficiale (link nella scheda di concorso).

Scheda concorso

concorso|competition Concorso europeo di progettazione per la riqualificazione del Centro Piacentiniano di Bergamo
tipologia di concorso|type Concorso di progettazione a procedura aperta, in forma anonima e in due fasi
consegna elaborati|submission deadline Prima fase: 05/07/2017 (entro le ore 12:00) - Seconda fase: 28/12/2017 (entro le ore 12:00)
premi|prizes 90 mila euro (30 mila al progetto vincitore e 15 mila a ciascuno dei finalisti)
organizzatori|organizers Comune di Bergamo
sito ufficiale|website www.concorsobergamo.it

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here