Haus A di Duplex Architekten vince il Premio Europeo di Architettura Sociale Baffa-Rivolta

baffa-rivolta 2017 progetto vincitore
© Johannes Marburg

Sono stati pubblicati i risultati del Premio Europeo di Architettura Sociale Baffa-Rivolta 2017 (già Premio Ugo Rivolta) dedicato alle migliori realizzazioni europee di social housing lanciato l’estate scorsa e bandito dall’Ordine degli Architetti di Milano. Al Premio, punto di riferimento del dibattito sul social housing a livello internazionale, hanno partecipato 20 progetti (5 dall’Austria, 2 dalla Danimarca, 2 dalla Francia, 1 dalla Germania, 4 dall’Italia, 1 dal Lussemburgo, 3 dal Portogallo, 2 dalla Svizzera), 13 dei quali sono passati alla seconda e ultima fase.

Vince quest’anno un progetto svizzero: Haus A, di Duplex Architekten, un edificio residenziale Cluster House a Zurigo. Duplex Architekten ha anche firmato il masterplan di tutto il quartiere, Hunziker Area, realizzando poi 2 residenze, con l’intento di “creare una parte della città piuttosto che degli edifici“. Commenta Paolo Mazzoleni, presidente dell’Ordine degli Architetti di Milano (con cui abbiamo parlato anche di questo Premio nell’intervista che gli abbiamo fatto di recente), “Ancora una volta andiamo a premiare un progetto internazionale, che nello specifico presenta una nuova modalità di condivisione comunitaria residenziale. Una visione che Matilde Baffa e Ugo Rivolta, architetti e docenti fuori dal comune, avrebbero senz’altro apprezzato”.

baffa-rivolta 2017 progetto vincitore
© Johannes Marburg
Precisazioni  sull\'housing sociale in Italia

Precisazioni sull\'housing sociale in Italia

Stefano Guidarini, 2017, Maggioli Editore

Questo libro cerca di chiarire in modo sintetico in cosa consista l’housing sociale nell’attuale situazione italiana, in un quadro peraltro in continua evoluzione. Il modo migliore per comprenderne gli aspetti generali è quello di riconoscere le differenze tra le sue diverse logiche di...



Baffa Rivolta 2017, il progetto vincitore: Haus A, Duplex Architekten

Haus A
Hunziker Area, Housing Cooperative Mehr Als Wohnen, Svizzera
Area (GFA): 6.883 mq
Usable floor space: 4.352 mq (3.973 mq living – 415 mq commerciali).
6 piani
Appartamenti: 11 Cluster Flats (ca. 400 mq/ap, 10-12 persone/ap).

Gli 11 appartamenti-cluster della Haus A sono un nuovo modello di condivisione comunitaria residenziale, con un’ampia area comune (zone giorno e cucina) e la suddivisione delle zone notte, ognuna con un proprio bagno. Gli appartamenti, che ospitano tra le 10 e le 12 persone, non prevedono zone soggiorno né cucina (solo una kitchenette per i bisogni più immediati) e sono disposti come satelliti nella porzione di piano (di circa 400 mq). Le aree living e le cucine vere e proprie, di grandi dimensioni, oltre a una lavanderia comune, sono disposte liberamente sul piano. Le unità abitative sono anche dotate di particolari accorgimenti per la residenza di persone anziane e disabili. Una particolare attenzione è stata data al tema del contenimento del consumo energetico dell’edificio.

baffa-rivolta 2017 progetto vincitore
© Johannes Marburg
baffa-rivolta 2017 progetto vincitore
© Johannes Marburg

Questa la motivazione della giuria (composta da: David Lorente Ibáñez, Harquitectes – Spagna, Dick Van Gameren – Olanda, Massimo Bricocoli, Camillo Magni e Mauro Galantino – Italia, e 2 membri supplenti: Laura Montedoro e Fabio Lepratto – Italia): “Haus A di Duplex Arkitekten è proclamato vincitore per la sperimentazione tipologica e la convincente articolazione spaziale e architettonica del masterplan. La ricerca nella pianta del piano terra è notevole e spicca rispetto agli altri progetti pervenuti. La combinazione di piccole unità private ma indipendenti e di grandi spazi collettivi introduce nuove figure tipologiche che possono soddisfare le più disparate esigenze della società contemporanea. Il parallelismo tra il masterplan urbano e la pianta del piano terra è sorprendente nel modo in cui gli spazi condivisi e privati sono tenuti assieme. L’articolazione degli spazi interni privati e collettivi è sobria in facciata, e ha un forte carattere domestico, adattandosi al denso contesto urbano”.

baffa-rivolta 2017 progetto vincitore
© Duplex Architekten

Baffa-Rivolta 2017, le menzioni speciali

  • MAGISTERPARKEN, di C.F. MOLLER ARCHITECTS (Danimarca) per la ricerca e l’innovazione tecnica e costruttiva, e la risposta convincente all’urgente esigenza di migliorare la qualità degli edifici post-bellici in disuso.

baffa-rivolta 2017 menzioni

  • LIVE-WORK COMPLEX KALKBREITE, di MULLER SIGRIST ARCHITEKTEN AG (Svizzera) per la sperimentazione tipologica, l’estremo mix di differenti figure residenziali, servizi pubblici e infrastrutture, e per la modalità con cui il progetto si rapporta con la complessità del sito.

baffa-rivolta 2017 menzioni

  • LIVING TOGETHER, di FROETSCHER LICHTENWAGNER (Austria), per lo sviluppo di un programma sociale molto marcato, la convincente integrazione tra spazi pubblici, collettivi e privati e l’apertura nei confronti del contesto e dei suoi abitanti, “con mezzi discreti e sobri”.

baffa-rivolta 2017 menzioni

Il progetto della residenza sociale

Il progetto della residenza sociale

Fabrizio Schiaffonati - a cura di Riva Raffaella, 2014, Maggioli Editore

L’abitazione popolare è stata al centro della rivoluzione industriale del XX secolo, fulcro delle trasformazioni della metropoli, segnata da una crescita senza precedenti e dall’emergere dei diritti di una nuova classe sociale. L’architettura, nelle sue forme e tecnologie, si è...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here