Articolo Normativa

Home Normativa Decreto legislativo 19/8/2005 n. 192

Decreto legislativo 19/8/2005 n. 192

Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia

Allegato C

Requisiti della prestazione enrgetica degli edifici

REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI (1)


[1. Indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale

1.1 Edifici residenziali della Classe E1, esclusi collegi, conventi, case di pena e caserme


Tabella 1.1 Valori limite dell'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale, espresso in kWh/m² anno


Rapporto di forma dell'edificio S/V

Zona climatica

 

A

B

C

D

E

F

 

fina a 600 GG

a 601 GG

a 900 GG

a 901 GG

a 1400 GG

a 1401 GG

a 2100 GG

a 2101 GG

a 3000 GG

oltre 3000 GG

≤ 0,2

10

10

15

15

25

25

40

40

55

55

≥ 0,9

45

45

60

60

85

85

110

110

145

145


Tabella 1.2 Valori limite, applicabili dal 1° gennaio 2008, dell'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale, espresso in kWh/m² anno


Rapporto di forma dell'edificio S/V

Zona climatica

 

A

B

C

D

E

F

 

fina a 600 GG

a 601 GG

a 900 GG

a 901 GG

a 1400 GG

a 1401 GG

a 2100 GG

a 2101 GG

a 3000 GG

oltre 3000 GG

≤ 0,2

9,5

9,5

14

14

23

23

37

37

52

52

≥ 0,9

41

41

55

55

78

78

100

100

133

133


Tabella 1.3 Valori limite, applicabili dal 1° gennaio 2010, dell'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale, espresso in kWh/m² anno


Rapporto di forma dell'edificio S/V

Zona climatica

 

A

B

C

D

E

F

 

fina a 600 GG

a 601 GG

a 900 GG

a 901 GG

a 1400 GG

a 1401 GG

a 2100 GG

a 2101 GG

a 3000 GG

oltre 3000 GG

≤ 0,2

8,5

8,5

12,8

12,8

21,3

21,3

34

34

46,8

46,8

≥ 0,9

36

36

48

48

68

68

88

88

116

116


1.2 Tutti gli altri edifici

Tabella 2.1 Valori limite dell'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale, espresso in kWh/m³ anno


Rapporto di forma dell'edificio S/V

Zona climatica

 

A

B

C

D

E

F

 

fina a 600 GG

a 601 GG

a 900 GG

a 901 GG

a 1400 GG

a 1401 GG

a 2100 GG

a 2101 GG

a 3000 GG

oltre 3000 GG

≤ 0,2

2,5

2,5

4,5

4,5

7,5

7,5

12

12

16

16

≥ 0,9

11

11

17

17

23

23

30

30

41

41


Tabella 2.2 Valori limite, applicabili dal 1° gennaio 2008, dell'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale, espresso in kWh/m³ anno


Rapporto di forma dell'edificio S/V

Zona climatica

 

A

B

C

D

E

F

 

fina a 600 GG

a 601 GG

a 900 GG

a 901 GG

a 1400 GG

a 1401 GG

a 2100 GG

a 2101 GG

a 3000 GG

oltre 3000 GG

≤ 0,2

2,5

2,5

4,5

4,5

6,5

6,5

10,5

10,5

14,5

14,5

≥ 0,9

9

9

14

14

20

20

26

26

36

36


Tabella 2.3 Valori limite, applicabili dal 1 gennaio 2010, dell'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale, espresso in kWh/m³ anno


Rapporto di forma dell'edificio S/V

Zona climatica

 

A

B

C

D

E

F

 

fina a 600 GG

a 601 GG

a 900 GG

a 901 GG

a 1400 GG

a 1401 GG

a 2100 GG

a 2101 GG

a 3000 GG

oltre 3000 GG

≤ 0,2

2,0

2,0

3,6

3,6

6

6

9,6

9,6

12,7

12,7

≥ 0,9

8,2

8,2

12,8

12,8

17,3

17,3

22,5

22,5

31

31


I valori limite riportati nelle tabelle sono espressi in funzione della zona climatica, così come individuata all'articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412, e del rapporto di forma dell'edificio S/V, dove;

a) S, espressa in metri quadrati, è la superficie che delimita verso l'esterno (ovvero verso ambienti non dotati di impianto di riscaldamento), il volume riscaldato V;

b) V è il volume lordo, espresso in metri cubi, delle parti di edificio riscaldate, definito dalle superfici che lo delimitano.

Per valori di S/V compresi nell'intervallo 0,2 - 0,9 e, analogamente, per gradi giorno (GG) intermedi ai limiti delle zone climatiche riportati in tabella si procede mediante interpolazione lineare.

Per località caratterizzate da un numero di gradi giorno superiori a 3001 i valori limite sono determinati per estrapolazione lineare, sulla base dei valori fissati per la zona climatica E, con riferimento al numero di GG proprio della località in esame.

2. Trasmittanza termica delle strutture opache verticali


Tabella 2.1 Valori limite della trasmittanza termica U delle strutture opache verticali espressa in W/m²K

Zona

Dall'1 gennaio 2006

Dall'1 gennaio 2008

Dall'1 gennaio 2010

climatica

U (W/m²K)

U (W/m²K)

U (W/m²K)

A

0,85

0,72

0,62

B

0,64

0,54

0,48

C

0,57

0,46

0,40

D

0,50

0,40

0,36

E

0,46

0,37

0,34

F

0,44

0,35

0,33


3. Trasmittanza termica delle strutture opache orizzontali o inclinate

3.1 Coperture


Tabella 3.1 Valori limite della trasmittanza termica U delle strutture opache orizzontali o inclinate di copertura espressa in W/m²K

Zona

Dall'1 gennaio 2006

Dall'1 gennaio 2008

Dall'1 gennaio 2010

climatica

U (W/m²K)

U (W/m²K)

U (W/m²K)

A

0,80

0,42

0,38

B

0,60

0,42

0,38

C

0,55

0,42

0,38

D

0,46

0,35

0,32

E

0,43

0,32

0,30

F

0,41

0,31

0,29


3.2 Pavimenti verso locali non riscaldati o verso l'esterno


Tabella 3.2 Valori limite della trasmittanza termica U delle strutture opache orizzontali di pavimento espressa in W/m²K

Zona

Dall'1 gennaio 2006

Dall'1 gennaio 2008

Dall'1 gennaio 2010

climatica

U (W/m²K)

U (W/m²K)

U (W/m²K)

A

0,80

0,74

0,65

B

0,60

0,55

0,49

C

0,55

0,49

0,42

D

0,46

0,41

0,36

E

0,43

0,38

0,33

F

0,41

0,36

0,32


4. Trasmittanza termica delle chiusure trasparenti


Tabella 4.a Valori limite della trasmittanza termica U delle chiusure trasparenti comprensive degli infissi espressa in W/m²K

Zona

Dall'1 gennaio 2006

Dall'1 gennaio 2008

Dall'1 gennaio 2010

climatica

U (W/m²K)

U (W/m²K)

U (W/m²K)

A

5,5

5,0

4,6

B

4,0

3,6

3,0

C

3,3

3,0

2,6

D

3,1

2,8

2,4

E

2,8

2,4

2,2

F

2,4

2,2

2,0


Tabella 4.b Valori limite della trasmittanza centrale termica U dei vetri espressa in W/m²K

Zona

Dall'1 gennaio 2006

Dall'1 gennaio 2008

Dall'1 luglio 2010

climatica

U (W/m²K)

U (W/m²K)

U (W/m²K)

A

5,0

4,5

3,7

B

4,0

3,4

2,7

C

3,0

2,3

2,1

D

2,6

2,1

1,9

E

2,4

1,9

1,7

F

2,3

1,7

1,3


5. Rendimento globale medio stagionale dell'impianto termico

ηg = (75 + 3 log Pn) %

dove log Pn è il logaritmo in base 10 della potenza utile nominale del generatore o dei generatori di calore al servizio del singolo impianto termico, espressa in kW.

Per valori di Pn superiori a 1000 kW la formula precedente non si applica, e la soglia minima per il rendimento globale medio stagionale è pari a 84%.] (2)

--------------------------------

(1) Allegato sostituito dall’allegato C al d.lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 e in seguito dal comma 1 dell'art. 7, d.lgs. 29 marzo 2010, n. 56.
(2) Allegato soppresso dall'art. 8, DM 26/6/2015.

Altri Articoli del provvedimento

Articolo 1 - Finalita'
Articolo 2 - Definizioni
Articolo 3 - Ambito di intervento
Articolo 4 - Adozione di criteri generali, di una metodologia di calcolo e requisiti della prestazione energetica
Articolo 4 bis - Edifici ad energia quasi zero
Articolo 4 ter - Strumenti finanziari e superamento delle barriere di mercato
Articolo 5 - Meccanismi di cooperazione
Articolo 6 - Certificazione energetica degli edifici
Articolo 7 - Esercizio e manutenzione degli impianti termici per la climatizzazione invernale e estiva
Articolo 8 - Relazione tecnica, accertamenti e ispezioni
Articolo 9 - Funzioni delle regioni e degli enti locali
Articolo 10 - Monitoraggio, analisi, valutazione e adeguamento della normativa energetica nazionale e regionale
Articolo 11 - Norme transitorie
Articolo 12 - Esercizio, manutenzione e ispezione degli impianti termici
Articolo 13 - Misure di accompagnamento
Articolo 14 - Copertura finanziaria
Articolo 15 - Sanzioni
Articolo 16 - Abrogazioni e disposizioni finali
Articolo 17 - Clausola di cedevolezza
Allegato A - Ulteriori definizioni
Allegato B - Metodologie di calcolo della prestazione energetica degli edifici
Allegato C - Requisiti della prestazione enrgetica degli edifici
Allegato D - Predisposizioni per l'integrazione di impianti solari termici e fotovoltaici nelle coperture degli edifici e per l'allaccio alle reti di teleriscaldamento
Allegato E - Relazione tecnica di cui all'articolo 28 della legge 9 gennaio 1991, n. 10 attestante la rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico degli edifici
Allegato F - Rapporto di controllo tecnico per impianto termico di potenza maggiore o uguale 35 kW
Allegato G - Rapporto di controllo tecnico per impianto termico di potenza inferiore a 35 kW
Allegato H - Valore minimo del rendimento di combustione dei generatori di calore
Allegato I - Regime transitorio per la prestazione energetica degli edifici
Allegato L - Regime transitorio per esercizio e manutenzione degli impianti termici