L’ardesia, una pietra antica dalle infinite potenzialità creative

ardesia

Le ardesie sono rocce di natura sedimentaria molto diffuse nel nord Italia. Il loro impiego nella copertura di tetti è noto fin da tempi antichissimi e l’estrazione veniva effettuata già nel Medioevo in Liguria, nella striscia di costa tra Lavagna – da cui prende il nome l’oggetto d’ardesia più famoso – e Chiavari. Per le sue naturali proprietà di fissibilità, resistenza e impermeabilità, l’ardesia si presta bene alla realizzazione di elementi sia funzionali che artistico-decorativi. I suoi impieghi in edilizia sono molteplici: dalle coperture per tetti ai pavimenti, dai rivestimenti per esterni all’oggettistica di design.

Le innovazioni tecnologiche dell’ultimo secolo e l’introduzione di nuovi macchinari hanno poi rivoluzionato i metodi estrattivi, dando per la prima volta la possibilità di estrarre blocchi sufficientemente grandi da ottenere lastre di grandi dimensioni, particolarmente adatte alla manipolazione con finalità creative. Oltre all’industria mineraria, anche quella della trasformazione sta adeguando i propri processi di produzione e trasformazione dell’ardesia per assecondare le richieste dei progettisti e anticipare i trend con soluzioni sempre più versatili e facilmente lavorabili.

La moderna industria ardesiera

Una realtà interessante all’interno del panorama della moderna industria ardesiera è l’azienda romana Bacigalupo Ardesia. Forte di un’esperienza decennale nel settore della selezione e trasformazione dell’ardesia, la ditta utilizza ardesie liguri e ardesie colorate estere e fa della personalizzazione il suo punto di forza. Un approccio innovativo, completamente tailor-made, che dà la possibilità di sfruttare fino in fondo le qualità intrinseche dell’ardesia e di scegliere, in fase di progettazione, forma, dimensioni, colore e finitura del prodotto finale, senza ulteriori vincoli se non la dimensione massima della lastra.

Bacigalupo Ardesia riceve le lastre direttamente dalle cave liguri, senza passaggi intermedi, con un conseguente risparmio in termini di tempo e una maggiore flessibilità in fase di trasformazione. L’azienda mette a disposizione apparecchiature di ultima generazione e la competenza di tecnici esperti del settore per ottenere un prodotto finale impeccabile per performance e resa estetica.

Utilizzi dell’ardesia: pavimenti e rivestimenti

Tra gli utilizzi più noti dell’ardesia rientra senza dubbio la posa di pavimenti e rivestimenti per interni ed esterni. Il colore nero, che caratterizza naturalmente l’ardesia, si sposa alla perfezione con le tendenze minimal degli ultimi anni, mentre le ottime proprietà dell’ardesia la rendono la scelta ideale per ogni ambiente e situazione.

La scelta dell’ardesia per i pavimenti presenta infatti numerosi vantaggi: si tratta di un materiale estremamente resistente agli urti e alle scheggiature; è, inoltre, idrorepellente e quindi ideale per gli ambienti del bagno e della cucina. Per quanto riguarda la resa estetica, anche qui il materiale si rivela particolarmente versatile visto che la superficie può essere lasciata grezza opaca oppure levigata per ottenere un finish lucido. È inoltre possibile definire anche i dettagli della colorazione, delle venature o di eventuali inserti decorativi in modo da ottenere effetti suggestivi e originali.

L’azienda romana Bacigalupo è all’avanguardia in questo campo, mettendo a disposizione dei suoi clienti la lunga esperienza nella realizzazione di pavimenti e piastrelle in ardesia. L’ampio catalogo contiene prodotti in ardesia grezza, ma anche varianti colorate in grafite, bordeaux, verde o grigio – tutte realizzate su misura e, se richiesto, anche su disegno. Il laboratorio di Bacigalupo Ardesia si trova in via Grottoni 16 a Roma.

Per ulteriori informazioni
bacigaluporiccardo.it
riccardobacigalupo@yahoo.it
+39 06 55260298
dal lunedì al venerdì
8:00-12:00 / 13:00-17:00

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here