Architettura in legno, il seminario con Benedetta Tagliabue, Andrew Waugh e MoDus Architects

seminario architettura in legno
Holiday Farm, MoDus Architects

Dopo il successo delle precedenti edizioni, torna a Milano il seminario Architettura in Legno. Creatività, Tecnologia e Innovazione. Mercoledì 30 gennaio 2019, presso la Fondazione Feltrinelli (a partire dalle 16:00), si terrà infatti il terzo evento della serie, a cui parteciperanno progettisti che vantano una solida esperienza nell’utilizzo del legno in architettura: Andrew Waugh (Waugh Thistleton Architects), Benedetta Tagliabue (Miralles Tagliabue EMBT) – che avevano partecipato anche al seminario romano di novembre scorso – e Sandy Attia e Matteo Scagnol (MoDus Architects).

Il seminario, organizzato da The Plan in collaborazione con AHEC (American Hardwood Export Council) – l’associazione che rappresenta l’industria statunitense del legno di latifoglia avrà inizio con il saluto e qualche considerazione iniziale da parte di Emilio Faroldi, Prorettore Delegato del Politecnico di Milano, e sarà introdotto e moderato da Nicola Leonardi, Editore e Direttore responsabile di The Plan.

Al centro della giornata le lezioni di David Venables, direttore europeo di AHEC, e degli architetti Andrew Waugh, Sandy Attia, Matteo Scagnol e Benedetta Tagliabue.

Iscriviti al seminario (3 CFP per Architetti)

Waugh e Tagliabue hanno collaborato con AHEC per la realizzazione di due installazioni in occasione di due eventi recenti, il London Design Festival 2018 e la Biennale Architettura 2018. In particolare, Benedetta Tagliabue e il suo studio Miralles Tagliabue EMBT hanno lavorato con AHEC a Weaving architecture, l’installazione in quercia rossa americana, acciaio e fibra di vetro che racchiude la loro filosofia di lavoro e le loro sperimentazioni sull’architettura come tessuto. L’installazione è collocata all’interno dell’Arsenale, ed è quindi possibile vederla fino alla chiusura della Biennale (25 novembre 2018).

architettura in legno tagliabue biennale
Miralles Tagliabue EMBT, Weaving Architecture, Biennale Architettura 2018. Ph. Giovanni Nardi

Andrew Waugh e il suo studio Waugh Thistleton Architects, invece, hanno collaborato con AHEC e ARUP a MultiPly, il padiglione in tulipier americano, alto 9 metri e a impatto zero, che è stato realizzato all’interno del Sackler Courtyard del Victoria and Albert Museum e presentato in occasione del London Design Festival. La struttura, realizzata con 17 moduli scatolari di pannelli in cross laminated timber (CLT), aveva l’obiettivo di portare all’attenzione del pubblico i vantaggi e le possibilità offerte dall’uso di tecnologie innovative in legno, suscitando un dibattito su due problematiche attuali: i cambiamenti climatici e la crisi degli alloggi.

Leggi anche Alla Triennale di Milano una mostra riflette sulla ricostruzione

architettura in legno waugh
Waugh Thistleton Architects, Multiply, London Design Festival 2018. Ph. Ed Reeve

I partecipanti al seminario Architettura in Legno Creatività, Tecnologia e Innovazione riceveranno in omaggio il numero di novembre della rivista The Plan, che contiene l’articolo dedicato al progetto MultiPly e l’intervista ad Andrew Waugh. La partecipazione all’intero seminario fornisce 3 crediti formativi professionali CFP agli Architetti, e un attestato di partecipazione agli Ingegneri e ai Geometri.

>> Scarica qui il programma del seminario <<

Per iscriversi all’evento
theplan.it

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here