Premi Architetto Italiano e Giovane Talento dell’Architettura 2018, come candidarsi

festa dell'architetto 2018 - architetto italiano e giovane talento

Anche quest’anno, nell’ambito della Festa dell’Architetto 2018, saranno consegnati i Premi Architetto Italiano e Giovane talento dell’Architettura promossi dal CNAPPC con la rete degli Ordini provinciali degli Architetti. I premi hanno lo scopo di dare visibilità agli architetti e alle architette di nazionalità italiana che si ritiene rappresentino un’eccellenza tecnica e professionale e che abbiano saputo raccogliere le sfide dell’architettura contemporanea con un approccio etico e innovativo.

I premi, a cui è già possibile candidarsi, sono rivolti a professionisti singoli o associati, che saranno valutati sulla base dell’apporto alla disciplina, e quindi sulla base delle realizzazioni che abbiano contribuito a trasformare, promuovere, diffondere e salvaguardare la cultura, il territorio e l’innovazione architettonica. Possono essere candidate le opere completate dopo il 1° gennaio 2014 relative alle seguenti categorie: opere di nuova costruzione, opere di restauro o recupero, opere di allestimento o d’interni, opere su spazi aperti, infrastrutture, paesaggio, e, da questa edizione, anche opere di design.

Leggi anche l’articolo sui premi del 2017:
Caravatti_caravatti Architetti dell’anno e Elisabetta Gabrielli Giovane talento dell’architettura

Ogni candidato può partecipare con una sola opera per categoria. Una singola opera può essere candidata, se ne ricorrono i presupposti, in più categorie. Saranno ammesse alla sezione Giovane Talento dell’Architettura Italiana esclusivamente le opere progettate da architetti e architette che, alla data di pubblicazione del bando, non abbiano ancora compiuto 36 anni.

Architetto Italiano e Giovane Talento 2018, il calendario

– 20 luglio 2018, ore 12:00 – Apertura dei termini della procedura elettronica di partecipazione
1 settembre 2018, ore 12:00Termine per l’invio di richieste di chiarimento
– 7 settembre 2018 – Termine per la pubblicazione delle risposte in forma aggregata ai quesiti ricevuti:
– 14 settembre 2018 (a partire dal) – Svolgimento attività pre Giuria/Segreteria Tecnica
– 20 settembre 2018, ore 12:00 – Chiusura dei termini delle segnalazioni di cui alle lettere b e c dell’articolo 3 del bando
28 settembre 2018, ore 12:00Chiusura dei termini della procedura elettronica di partecipazione
– 19 ottobre 2018 (entro il) – Svolgimento attività della Giuria
– 22 ottobre 2018 – Svolgimento attività della Giuria con riunione online/frontale

>> Scarica qui il Bando Festa dell’Architetto 2018

Gli elaborati dovranno quindi pervenire, usando esclusivamente la procedure elettronica, entro il 28 settembre 2018 alle ore 12:00. La comunicazione dell’esito e la consegna dei Premi avverranno durante la Festa dell’Architetto 2018, che si terrà il 16 novembre a Venezia presso Ca’ Giustinian, sede della Biennale di Venezia.

Le opere selezionate verranno pubblicate nello Yearbook 3, pubblicazione che sarà distribuita in Italia e all’estero come strumento di promozione della qualità progettuale architettonica degli architetti italiani in Italia e nel mondo. Una selezione delle migliori opere verrà esposta in varie mostre internazionali.

Architetto Italiano e Giovane Talento 2018, la giuria

La giuria sarà presieduta da un architetto internazionale e composta dai vincitori dell’edizione 2017, da un rappresentante degli Ordini territoriali, da un rappresentante del mondo istituzionale, da uno del mondo istituzionale / della critica architettonica / esperto di design e dal coordinatore del Dipartimento Cultura del Consiglio nazionale.

Questo gruppo conferirà una Menzione d’Onore alla migliore opera di ciascuna categoria, attribuirà il Premio Architetto Italiano 2018 alla migliore tra le quattro Menzioni d’Onore e attribuirà il Premio Giovane Talento dell’Architettura 2018 al giovane architetto italiano under 35, la cui opera risulterà meglio classificata tra quelle partecipanti al Premio Architetto Italiano. I criteri di giudizio adottati saranno improntati ai seguenti parametri:

  • capacità professionale quale esempio virtuoso del ruolo dei progettisti italiani;
  • qualità complessiva e coerenza delle opere;
  • attenzione all’ambiente, al contesto e al paesaggio, rispetto dei valori culturali e sociali;
  • originalità e innovazione nell’approccio progettuale;
  • esemplarità nella gestione dei processi complessi.

Per ulteriori informazioni
www.concorsiawn.it/festadellarchitetto2018

The Changing Architect Sergio Russo Ermolli, 2018, Maggioli Editore

Innovazione tecnologica e modellazione informativa per l'efficienza dei processi. Il dibattito sulla digitalizzazione del settore dell’ambiente costruito ha acquisito centralità nelle agende governative di tutti i paesi industrializzati, investendo soprattutto i profili formativi, gli statuti...



Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here