Archichat Night, il nuovo format di incontri e mentoring per architette e architetti

Archichat Night Architette Bergamo
Prima Archichat Night a Bergamo. Foto di Marta Brambilla

Lo scorso giovedì 7 marzo, anticipando di un giorno la manifestazione internazionale dell’8 marzo, si è tenuta a Bergamo la prima Archichat Night organizzata dal collettivo RebelArchitette. Con la creazione di questo nuovo format di eventi, il gruppo – che come già sappiamo è attivo sul fronte dell’inclusività e delle pari opportunità in architettura – riafferma energicamente la volontà di creare occasioni di incontro e di collaborazione dedicate a un pubblico differenziato.

Nello stesso giorno in cui, a Helsinki e a New York, si sono tenuti eventi incentrati sull’importanza dell’attività di mentoring organizzati dall’attivista americana Caroline James di Voices of Women Architects, a Bergamo una sessantina di ospiti – prevalentemente giovani progettiste e progettisti – sono stati accolti nello Spazio Studio e sono stati sollecitati dai differenti modi di vivere e produrre progettazione: un’opportunità per conoscere l’esperienza reale e concreta di architette e designer operanti sul territorio ed avviare un’attività di mentoring fra professionisti.

Cinque professioniste bergamasche hanno scandito il ritmo della serata con presentazioni sincere e dinamiche sulle loro rispettive scale di progettazione. L’intervento introduttivo, a cura di Elena Fabrizi e Caterina Pilar Palumbo, attive nel gruppo RebelArchitette, è stato occasione per ripercorrere le tappe principali delle attività del collettivo e le sue future proposte.

Tra le attività del collettivo abbiamo visto il Libro digitale Architette = Women Architects Here We Are!, la partecipazione al Flash mob sulle parità di genere alla Biennale 2018 e la Petizione per Doriana Fuksas e per l’equiparazione professionale delle architette

L’evento ha preso il via dai progetti discreti e raffinati di Manuela Biffi, che tratta il restauro dell’esistente con interventi poetici dove il passaggio del tempo lascia le sue tracce attraverso un utilizzo sapiente ed etico dei materiali di finitura, per poi incontrare il design di Barbara Ventura, architetta e designer dalla professionalità poliedrica, che declina il tema del gioco in origami indossabili e artigianato educativo con una propensione per la ricerca e l’applicazione delle nuove tecnologie.

A seguire, l’esperienza matura di Mariola Peretti, architetta, scrittrice e urban thinker, attiva contemporaneamente nella progettazione a scala urbana con esperienze partecipative di cittadinanza attiva e nella curatela di iniziative culturali. Ricerca e sperimentazione caratterizzano invece il lavoro di Francesca Perani, che con ironia infrange la regolarità degli spazi attraverso prospettive e materiali inconsueti, affiancando alla progettazione l’attivismo a favore della parità di genere (abbiamo visto anche il suo progetto CutoutMix, che mette a disposizione originali silhouette per l’architettura).

A concludere gli interventi delle professioniste è Laura Bettinelli, che, con la collocazione della scala come punto di partenza di ogni progetto, definisce l’evolversi accurato degli interventi, caratterizzati da uno sguardo estremamente preciso e raffinato.

Si è unita a sorpresa, in diretta Skype da Roma, Doriana Mandrelli, co-direttrice dello studio Fuksas, offrendo un cameo prezioso del suo percorso professionale e personale – dove è chiara l’influenza della sua ispirazione, scaturita dalla duplice formazione in architettura e in storia dell’architettura moderna – riaffermando il suo sostegno alle questioni di genere nella professione e alle attività del collettivo.

Una serata ricca di racconti di vita professionale accomunati dalla passione per il progetto, un dibattito animato dalle domande del pubblico, che ha avuto modo di approfondire aspetti di collaborazione e cooperazione in tutte le sue forme. La prima serata di Archichat Night è diventata così l’incipit di un nuovo format di incontro per architette e architetti, studenti, studentesse e grande pubblico, che si potrà riproporre in diverse città d’Italia nei prossimi mesi: Roma, Firenze e Milano le prossime tappe.

Il collettivo RebelArchitette nella giornata dell’8 marzo ha poi anche manifestato partecipando nelle proprie rispettive città di appartenenza esibendo i cartelli riportanti l’hashtag #timefor50 #tempodiparità, slogan della loro campagna per un’equa rappresentanza di genere in tutte le professioni confermando la necessità di pari opportunità di presenza e visibilità delle colleghe, ormai numerosissime, nel mondo della progettazione.

Scheda evento

Archichat Night Architette Bergamo
Prima Archichat Night a Bergamo. Foto di Caterina Pilar Palumbo

ARCHICHAT NIGHT #architetteitaliane a Bergamo
Una notte di ARCHICHIACCHIERE
Conversazioni di architettura e design

7 marzo 2018
Bergamo Via San Lazzaro 1

A cura di RebelArchitette
rebelarchitette.it

Interventi introduttivi
Elena Fabrizi
Caterina Pilar Palumbo

Relatrici
Manuela Biffi / ARCHITETTURA
manuelabiffi.it
Barbara Ventura / DESIGN E NUOVO ARTIGIANATO
barbaraventura.it
Mariola Peretti / CITTA’ E TERRITORIO
mariolaperetti.it
Francesca Perani / DESIGN E ATTIVISMO
francescaperani.com
Laura Bettinelli / ARCHITETTURA
studiobettinelli.it

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here