Presto al MAXXI una mostra su Zaha Hadid e sul suo rapporto con l’Italia

zaha hadid maxxi roma

Quando il Museo MAXXI di Roma, nel gennaio scorso, ha annunciato le mostre che organizzerà quest’anno, ci era subito saltata all’occhio quella dedicata a Zaha Hadid, un doveroso tributo del museo alla sua progettista. A un anno dalla scomparsa dell’architetto, il MAXXI allestirà infatti una mostra che si concentrerà soprattutto sul rapporto di Zaha Hadid con l’Italia.

La mostra, organizzata in collaborazione con Zaha Hadid Design, Zaha Hadid Architects e la Fondazione Zaha Hadid, aprirà tra due mesi, il prossimo 23 giugno, e rimarrà aperta fino al 28 gennaio 2018.

Zaha Hadid e l’Italia, grazie a bozzetti pittorici, modelli tridimensionali, rappresentazioni virtuali e studi interdisciplinari per l’utilizzo di nuove tecnologie, metterà in evidenza l’intenso e duraturo rapporto dell’architetto con il nostro Paese e il suo costante sforzo di ricerca pionieristica e indagine nella progettazione.

La prima retrospettiva postuma dedicata all’architetto, che si è conclusa nel novembre scorso, era stata organizzata al Palazzo Franchetti di Venezia dalla Fondazione Berengo in concomitanza con la XV Biennale di Architettura. In 10 sale erano stati distribuiti disegni, modelli, stampe, fotografie, video installazioni e i grandi “dipinti architettonici” che Hadid realizzava per ogni suo lavoro. Ora il MAXXI si appresta quindi ad organizzare la seconda retrospettiva postuma in Italia.

Nel programma 2017 del MAXXI, da segnalare anche la mostra monografica dedicata a Yona Friedman (23 giugno 2017 – 29 ottobre 2017), icona dell’architettura utopica del dopoguerra.

Leggi anche l’articolo Storia dell’architettura al MAXXI: Le città del mondo (lezioni + video)

Tra le mostre già in corso, fino al prossimo 28 maggio, abbiamo invece Please Come Back. Il mondo come prigione?, una collettiva con 45 opere di 28 artisti, architetti e designer (tra cui Claire Fontaine, Jenny Holzer, AES+F, Chen Chieh-Jen, Gianfranco Baruchello) che indaga il tema della prigione nella dimensione fisica e nel suo significato metaforico.

Da pochi giorni ha aperto anche la prima grande monografica dedicata a Piero Gilardi, NATURE FOREVER. Piero Gilardi (fino al 15 ottobre 2017), con opere dagli anni Sessanta a oggi. Tra i principali progetti del MAXXI per il 2017 c’è poi anche The Place to Be (da maggio), il nuovo e importante allestimento della collezione permanente, i cui spazi triplicano con la Galleria 1 al piano terra e la Galleria 2 al primo piano, mentre piazza Alighiero Boetti accoglierà installazioni di grandi dimensioni, connettendo esterno e interno.

Scheda evento

evento|event "Zaha Hadid e l’Italia"
a cura di|curated by Margherita Guccione, Woody Yao
dove|where

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Via Guido Reni 4A, Roma

quando|when dal 23 giugno 2017 al 28 gennaio 2018
orari|hours

Dal martedì al venerdì 11:00 - 19:00
Sabato 11:00 - 22:00
Domenica 11:00 - 19:00

sito ufficiale|website http://www.fondazionemaxxi.it/events/zaha-hadid-e-litalia/

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here