UrbanPromo celebra la sostenibilità

La seconda edizione del Concorso nazionale “Energia sostenibile nelle città”, lanciato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, vede oggi la proclamazione dei vincitori nelle rispettive categorie.

 

Il Concorso, lanciato nel 2008, ha raggiunto un primo obiettivo relativo all’opera di sensibilizzazione verso le cittadinanze e le pubbliche amministrazioni ad un uso responsabile ed “intelligente” dell’energia, inserendo l’iniziativa tra le partnership d’eccellenza attivate in Italia nell’ambito della campagna Sustainable Energy Europe (SEE) – Energia sostenibile per l’Europa. La campagna SEE, volta a sostenere gli obiettivi comunitari di riduzione delle emissioni climalteranti fissati per il 2020, viene coordinata a livello nazionale dal Ministero dell’Ambiente e a livello europeo dalla Commissione Europea.

 

Il Concorso, che si indirizza nel settore specifico della pianificazione urbanistica e delle costruzioni e ristrutturazioni edilizie, è suddiviso in 3 sezioni distinte:
Sezione A – “Metodologia”, dedicata alle linee metodologiche utilizzate nell’elaborazione di piani e progetti urbanistici e rivolta alla diffusione di elementi originali di natura tecnico-scientifica e socio-culturale inerenti alle specifiche finalità del concorso.
Sezione B – “Progetti Energeticamente Sostenibili”, indirizzata alla ricerca di nuove soluzioni progettuali “sostenibili” a livello edilizio ed urbano in grado di migliorare la gestione del capitale energetico delle città.
Sezione C – “Urbanpromo Sustainable Energy”, ove vengono premiati i progetti più votati dai partecipanti ad Urbanpromo. In questo caso si premierà il progetto più votato presentato alla mostra Urbanpromo 2008.

 

La Commissione giudicatrice del Concorso, composta da esperti dell’INU e del Ministero dell’Ambiente, ha quindi valutato e selezionato i migliori progetti presentati nell’ambito delle sezioni A e B, mentre ha svolto un lavoro di supervisione per la proclamazione del vincitore della sezione C.
Nella Sezione A, l’unica Nomination risultata eligibile da parte della Commissione giudicatrice del Concorso, e quindi, risultato poi vincitore del premio è stato il Comune di Copparo (Ferrara) che presentava il “Piano strategico dell’Associazione dei Comuni del Copparese”. Tale Piano – e questa è la motivazione della Commissione – si presenta come un esempio di integrazione delle tematiche energetiche nella pianificazione sovracomunale e a scala locale. Un esempio concreto di comunicazione e partecipazione dei cittadini rispetto alle tematiche energetiche rispondente alle direttrici individuate nelle linee guida per la preparazione dei Piani di azione per l’energia sostenibile (SEAP) previsti nell’ambito del “Patto dei Sindaci”, l’iniziativa leader in Europa per il coinvolgimento degli Enti Locali nella lotta al cambiamento climatico.

 

Nella Sezione B, la Commissione ha selezionato 3 Nominations:
1) ACER della Provincia di Bologna – Contratto di Quartiere 2
2) Comune di Bergamo e CRDS ARCHITETTI – ECOSI
3) Cosmi&Bonasoni Architetti srl – Comparto urbanistico “Borgo S. Filippo”.

 

È risultato poi vincitore della categoria il Comune di Bergamo e CRDS ARCHITETTI con il “Progetto ECOSI” con la seguente motivazione: Le soluzioni edilizie proposte, che raggiungono la classe A+ dello standard Casaclima, si integrano con la trama del contesto urbano e paesaggistico esistente. Il progetto ottimizza l’uso delle fonti energetiche disponibili in loco (termovalorizzatore) integrandole con la produzione di energia da fonti rinnovabili. Il progetto si distingue anche per il contenimento dei costi di costruzione al di sotto dei minimi previsti per il social housing.

 

Nella Sezione C, è risultato più votato nella mostra Urbanpromo 2008, il progetto della Comunità Montana Vallo di Diano – Padula (Salerno) denominato “BIOVALLO”. Il progetto – rileva la Commissione giudicatrice – risulta interessante in quanto propone la riqualificazione di un’area dismessa e degradata convertendola in un’area con funzioni ricreative, in un contesto agroforestale. Si sottolinea però l’impraticabilità della soluzione finanziaria individuata, legata ai meccanismi flessibili del Protocollo di Kyoto, non applicabile in questo contesto. Si suggerisce di verificare l’eventuale ricorso al mercato volontario dei crediti di carbonio potenzialmente generabili dal progetto.

 

La cerimonia di premiazione, preceduta da un messaggio dell’architetto Mario Cucinella, testimonial del Premio, si è tenuta a Venezia (Palazzo Franchetti) nella giornata inaugurale di Urbanpromo 2009, l’evento di marketing urbano e territoriale promosso da INU e organizzato da Urbit.
Il Concorso costituisce un tratto saliente del profilo dell’edizione 2009 di Urbanpromo. L’uso efficiente delle risorse energetiche, infatti, è un tema che è ormai una priorità dei moderni processi di pianificazione urbana.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico