Urban promogiovani, rigenerazione urbana: i vincitori del concorso

Sono stati resi noti lo scorso 14 novembre i due progetti vincitori della quarta edizione di “Urban-promogiovani – Rigenerazione Urbana”. L’obiettivo del concorso è quello del coinvolgimento degli studenti per una maggiore diffusione degli obiettivi di Urbanpromo – l’evento di marketing urbano e territoriale appena concluso a Bologna, organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit – tra i futuri professionisti.

 

Il concorso, organizzato da Daniela Mello e Claudia Trillo, aperto ai laboratori e ai corsi universitari di tutte le Facoltà di Architettura e Ingegneria italiane impegnati in attività di progettazione urbanistica, quest’anno ha avuto ad oggetto il waterfront di Salerno ed è stato organizzato in partnership con l’Autorità Portuale di Salerno, sponsor dei premi, e con il Comune di Salerno, che lo scorso luglio ha offerto un sopralluogo guidato alle aree di progetto.

 

I due progetti, vincitori ex aequo, sono:
– “Rock SEAty”, presentato dal gruppo N.O.I._Not Only Interior della professoressa Carmela Maiano dell’Università della Sapienza di Roma, Facoltà di Architettura, composto da Giulia Artusa, Chiara Belcastro, Cristina Moccia, Lorena Petrungaro;
– “Un waterfront da disegnare”, presentato dal gruppo NEWT del professor Salvatore Barba dell’Università degli Studi di Salerno, Facoltà di Ingegneria, composto da Domenico Grampone, Lucas Fabian Olivero e Carla Giordano.

 

A consegnare i riconoscimenti ai vincitori sono stati Federico Oliva, presidente dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, e Stefano Stanghellini, presidente di Urbit. Anche l’edizione di quest’anno è stata arricchita da un workshop, momento di confronto tra i partecipanti al concorso, organizzato in collaborazione con Giovanni Ginocchini dell’Urban Center di Bologna. Il workshop si è tenuto nella sede dell’Urban Center e ha visto il coinvolgimento di numerosi studenti appartenenti ai diversi gruppi di progetto e di docenti dell’Università di Bologna. L’evento è stato arricchito dalla presenza del prof. Fabio Conato, che ha presentato il caso studio di un’area di riqualificazione nella bolognese via Scandellara e ha discusso le proposte progettuali elaborate dagli studenti. Le proposte saranno considerate come tasselli del percorso partecipativo sul futuro dell’area, contributi che l’iniziativa di Urban – promogiovani intende offrire alla città e all’Urban Center ospitante.


Per ulteriori informazioni
www.urbanpromo.it
www.inu.it

 

Nell’immagine di apertura, vista del progetto Rock SEAty presentato dal gruppo N.O.I._Not Only Interior

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico