UNStudio, il progetto del nuovo Theater aan de Parade

(Read english text)

Alla fine dello scorso maggio 2015, il progetto di UNStudio per il Theater aan de Parade a ‘s-Hertogenbosch è stato selezionato per la rosa degli ultimi due finalisti al concorso per la progettazione del nuovo teatro della città olandese. Gli abitanti hanno avuto l’opportunità di esprimere la propria preferenza, e l’annuncio del progetto vincitore avverrà nel mese di luglio.

 

Il rapporto con gli edifici circostanti e la piazza adiacente (Parade) costituisce la base per la progettazione del Theater aan de Parade, unitamente al volume dell’edificio, generato dallo slittamento di quattro cubi che sporgono al di sopra delle cime degli alberi del paesaggio circostante.
Al fine di mimetizzarsi il più possibile con il tessuto urbano circostante, i due auditorium sono concepiti come volumi chiusi rivestiti in pietra naturale, mentre le facciate degli spazi pubblici sono realizzate in vetro, in modo che l’edificio del teatro e la piazza si fondano senza soluzione di continuità e i visitatori diventino parte dello spettacolo. La scala principale con balaustre in vetro costituisce il cuore del foyer verticale, che si innalza per quattro livelli e raggiunge un’altezza di diciannove metri.

 

I quattro volumi del teatro incorniciano le viste del contesto circostante, includendo la vicina cattedrale di St. John e la Parade Square. Il volume che ospita il più grande dei due auditorium è parzialmente interrato, assicurando in tal modo che l’edificio rimanga al di sotto dell’altezza della cattedrale. Una terrazza situata al terzo livello offre ai visitatori ulteriori viste panoramiche della città.

 

Il foyer è situato al livello della Parade, al fine di configurare il teatro come una naturale estensione della piazza. Gli ospiti possono accedere direttamente al piccolo auditorium dotato di cafè del teatro. L’auditorium, leggermente sotto il livello del suolo, funge da amplificatore naturale e barriera al rumore proveniente dalle immediate vicinanze, mentre l’auditorium più piccolo ospita un palco flessibile e sedute a scomparsa, per consentire diversi tipi di performance. Sul retro del teatro, una serie di aperture permettono alla luce naturale di inondare l’interno, evitando l’effetto di abbagliamento grazie a vetri trattati.

 

Durante gli eventi pubblici che la Parade Square ospita, come il tradizionale carnevale che si tiene ogni anno, le porte del café del teatro possono essere aperte e la parete scorrevole interna spostata, in modo da collegare il piccolo auditorium con lo spazio pubblico che conduce direttamente al cuore del teatro.

 

Gli uffici si trovano al terzo piano, che ospita anche il foyer VIP, adiacente alla terrazza che consente di godere della vista panoramica sulla cattedrale e sulla città.
Gli spazi tecnici sono interamente interrati, attraverso un sistema innovativo che consente di evitare qualsiasi intralcio alla piazza, come le operazioni di carico e scarico e il trasporto interno, che avviene tramite ascensori. 


a cura di Federica Maietti


Per ulteriori informazioni
www.unstudio.com

 

Nell’immagine di apertura, UNStudio, vista notturna del Theater aan de Parade. © UNStudio

 

— english text

UNStudio’s design for the Theater aan de Parade in ‘s-Hertogenbosch has been selected among the last two finalists in the competition to design a new theatre for the city. The residents of ‘s-Hertogenbosch will vote for their choice of the winning design. The announcement of the winning design will take place in July 2015.

 

The relationship with the surrounding buildings and the adjacent public square (‘the Parade’) forms the basis for the design of the Theater aan de Parade (Theatre on the Parade), with the massing of the building resulting in four shifting cubes protruding above the nearby treetops.
In order to cause as little hindrance as possible to immediate neighbours, the two auditoria are designed as enclosed volumes clad in natural stone, while the facades of the public spaces are constructed from glass, so that the theatre building and the public square seamlessly merge and visitors become part of the show. The main stairway with glass balustrades forms the heart of the vertical foyer, which extends over four levels and is 19 meters in height.

 

The four volumes of the theatre frame the views to include the nearby St. John’s Cathedral and the Parade Square. The volume housing the larger of the two auditoria is partially sunken below ground, thereby ensuring that the building remains low and that sightlines to the St. John’s Cathedral are maintained. A terrace on the third floor offers visitors further unobscured views of the city.

 

The floor of the foyer runs level to the ‘Parade’, enabling the theatre to form a natural extension of the square. Guests can directly access the small auditorium via the theatre café.
The floor of the main auditorium, slightly recessed below ground level, provides a natural buffer to noise hindrance for the immediate surroundings, while the smaller auditorium houses a flexible stage and retractable seating, enabling a variety of performance types. At the rear of the theatre, windows enable natural light to flood the interior, however by means of treated glass, neighbours are contrastingly not hindered by light emanating from the building.

 

During public events on the Parade Square, such as the traditional annual carnival,  the doors to the theatre café can be opened and the internal sliding wall moved, thereby connecting the small auditorium with the public space and leading guests directly into the heart of the theatre.
Offices are located on the second and third floors. The third floor also houses the VIP foyer, which is adjacent to the terrace that enjoys views towards St. John’s cathedral.

 

The logistics for the theatre are carried out entirely underground by means of an innovative system that results in no inconvenience or interruption to the Parade Square. Trucks load and unload in the cellar, while goods are transported internally via elevators. The changing rooms and hospitality service spaces are also located in the cellar.


For further information
www.unstudio.com

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico