Tra Design e Pop Art, AAM 2013 ci aiuta a leggere l’arte contemporanea

Tutto, ma proprio tutto quello che volevate sapere sull’arte contemporanea e sull’art-design in tre giorni. Dal 12 al 14 Aprile 2013 presso Spazio Eventiquattro e Spazio PwC sede del Gruppo 24 Ore e di PricewaterhouseCoopers in via Monte Rosa 91 a Milano si apre la quinta edizione di AAM, manifestazione internazionale d’arte contemporanea ideata e diretta  da Tiziana Manca, inserita quest’anno fra gli eventi Fuorisalone, realizzata grazie ad Arte Ipse Dixit Ltd con la collaborazione di PwC ed  Eventiquattro.

 

Assolutamente trasversale nel panorama delle manifestazioni d’arte contemporanea, AAM si presenta come una fiera d’avanguardia che desidera innanzitutto aiutare la gente a leggere, apprezzare e valutare l’arte contemporanea.

 

“Ogni anno ci poniamo l’obbiettivo di ‘educare’ il pubblico all’arte contemporanea” – precisa Tiziana Manca – “AAM non vuole entrare in competizione con le tradizionali manifestazioni d’arte, ma nasce dalla volontà di mostrare l’altra faccia dell’arte contemporanea, accogliendo un pubblico eterogeneo da un punto di vista culturale e sociale, e rivolgendosi sia ai collezionisti più esigenti che ai neofiti. La scelta del palazzo disegnato da Renzo Piano come sede espositiva e l’assenza del biglietto d’ingresso sono i nostri due principi sani da cui partire: da una parte si vuole ‘garantire’ la qualità dell’offerta grazie a un palazzo che ospita uno dei principali quotidiani economici  internazionali, Il Sole 24 Ore, e che Renzo Piano definì ‘edificio in ascolto’; e contemporaneamente far si che il pubblico si lasci avvicinare dall’arte contemporanea senza timori. Vogliamo offrire un’esperienza diversa che aiuti il pubblico a crearsi una propria consapevolezza artistica”.

 

Moltissime le novità in programma, a partire dalla figura dell’Art Advisor, ovvero della consulenza gratuita di professionisti del mercato dell’arte che si metteranno a disposizione sia dei visitatori, per orientarli e consigliarli nell’acquisto e/o investimento in opere d’arte, sia delle gallerie per aiutarle a vendere e acquisire nuovi collezionisti.

 

La quinta edizione di AAM apre per la prima volta una finestra sul mondo delle idee in movimento, ovvero dell’Art-Design, dove spesso materiali di scarto (Ri)nascono, mutano la loro forma originale e ottengono una seconda possibilità di vita.
AAM 2013 (www.arteaccessibile.com), che si svolgerà in contemporanea al Fuorisalone, fra gli eventi più attesi a livello internazionale, mette interamente a disposizione dell’Art-Design tutti gli spazi della fiera e in particolare la Sala Collina, per un affascinante percorso nell’arte della metamorfosi quotidiana: creatività, tecnologia, processi artigianali, pittura, poesia, scultura, tutto si intreccia per dar vita a nuove combinazione estetiche a volte inusuali, e rendere reale l’eccellenza dell’eccellenza artigiana.
Il progetto propone il confronto tra designer/artisti, con un desiderio comune: far emergere la straordinaria ricchezza dell’arte contemporanea in relazione all’identità culturale dei propri fruitori, e far conoscere da vicino il processo di trasformazione di un prodotto, la sua genesi e la sua (ri)nascita.
Cuore della sezione Art-design il progetto di Alessandro Riva dal titolo Pop Up Design Tour: quaranta artisti internazionali a metà strada tra arte e design, in una logica di illogicità e stupore rispetto ai canoni di funzionalità e rigore del design tradizionale: negli spazi della fiera sono dunque collocate le loro opere, come in un bizzarro gioco dell’oca a cui il visitatore è chiamato a partecipare, scoprendo e “riconoscendo” via via, lungo il percorso, i contributi dei diversi artisti.

 

Altra novità targata 2013 è la presenza di progetti curatoriali ideati e realizzati a 360° dalle Gallerie e Associazioni culturali in sinergia con gli artisti, così da creare un rapporto ancor più diretto con i visitatori.
Fra i principali segnaliamo: Spirito italiano (Fabbrica Borroni), Le interpretazioni del design  e dell’architettura (Laboratorio VIP),  Arte pubblica e concettuale (Theca Gallery), Abitare l’arte (Alquindici), I dialoghi col Tempo (Statuto13).
Inoltre Chris Cangitano  su progetto di Atelier Spazio Xpó & SPUTNIK arts projetc presenta la mostra EdoPop. La nuova estetica pop fluttuante, per documentare l’influenza determinante che l’estetica manga e “Edo Pop” ha avuto sull’arte contemporanea in questi anni: oltre trenta artisti internazionali, per un confronto inedito che indaghi l’influenza che le icone POP e i manga giapponesi stanno esercitando nell’arte contemporanea europea e sull’immaginario delle culture artistiche emergenti: un punto di vista privilegiato per capire come l’arte europea si stia sempre più mettendo in discussione a livello estetico, stilistico e culturale, aprendosi alle influenze provenienti da Oriente.

 

Elio Fiorucci e Oliviero Toscani saranno protagonisti di una mostra, un talk e un concorso fotografico. L’artista-designer milanese Elio Fiorucci  approda per la prima volta ad AAM con la mostra-evento dal titolo Street Love Therapy. Moda arte design nel mondo: Elio Fiorucci che celebra, attraverso 33 pannelli  illuminati dai colori fluo dei neon degli storici negozi una carriera spettacolare. L’esposizione fotografica, curata da Raffaella Caruso, è un appassionante percorso di immagini per raccontare come la sua filosofia, i suoi incontri, la sua arte abbiano dato un ineguagliabile contributo allo stile italiano attraverso direzioni e forme sempre attuali, originali e inaspettate.
Oliviero Toscani sarà invece il presidente onorario della terza edizione del Concorso di fotografia culturale “Back Stage” realizzato con METRO Quotidiano Free Press, da tre anni partner dell’iniziativa, il bimestrale online Frattura Scomposta e per la parte informatica dall’azienda milanese Sinervis Consulting.

 

Al concorso fotografico, a iscrizione gratuita e senza limiti di età, possono partecipare tutti gli amanti della fotografia non professionisti dalle ore 18.00 di venerdì 12 a alle ore 12.00 di domenica 14 aprile.
Nella giornata di Domenica 14 aprile alle ore 16 presso l’Auditorium de Il Sole 24 Ore Elio Fiorucci, Oliviero Toscani e  Marisa Galbiati, Vice Preside della Scuola del Design del Politecnico di Milano,  terranno un incontro pubblico dal titolo “Made in Italy”.
Il giorno prima invece sarà l’occasione per poter incontrare due icone del panorama culturale italiano e internazionale: sabato 13 aprile alle ore 16.00 presso l’Auditorium del Sole 24 Ore Ferdinando Scianna e Mimmo Paladino, insieme a Ginestra Paladino e Vincenzo Trione, dialogheranno con il pubblico in un incontro dal titolo “La Donna” organizzato da Mariantonietta Firmani, direttore artistico di Parallelo42 Contemporary Art.

 

Ancora fotografia, questa volta in 3D. Philippe Antonello e Stefano C.Montesi lavorano da sempre nel campo cinematografico.  Nel 2010 decidono di unire le loro professionalità divenendo nell’arco di pochi mesi i fotografi più esperti di 3D in Europa. Nel 2012 fotografi ufficiali della 69° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, fotografando in 3D live tutte le star invitate. I loro nomi sono legati a pellicole come “To Rome with Love” di  Woody Allen, “Tutto tutto Niente niente” di Giulio Manfredonia, “Dracula” di Dario Argento”, “Tutti i santi giorni” di Paolo Virzì,  “Magnifica presenza” di Ferzan Ozpetek”; e ancora a star del cinema internazionale come Russel Crowe, Nicole Kidman, Tom Cruise, Hugh Grant. La mostra Gend[3]der, che verrà presentata ad AAM grazie alla  20 Red Lights mette in luce undici scatti fotografici in 3D live di della coppia artistica Antonello & Montesi: undici straordinari racconti  dell’universo ingannevole dei transgender, ovvero di chi rivendica una visione dei sessi e dei generi fluida.

 

AAM 2013  
12–13-14 aprile 2013  
Spazio Eventiquattro, Spazio Espositvo PwC | via Monte Rosa 91, Milano

 

Orari apertura al pubblico con ingresso libero previa iscrizione al sito www.arteaccessibile.com
Venerdì 12 aprile 19.00-24.00;
Sabato 13 aprile 12.00-22.00;
Domenica 14 aprile 11.00-20.00

 

Informazioni al pubblico: info@arteaccessibile.com  | www.arteaccessibile.com

 

Nell’immagine di apertura Marilena Vita Lapupa 1803, 2012, photografic print plexiglass 1 di 5, 100×75 cm, Courtesy GalleriaOrizzonti.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico