Touch Fair Architecture: trenta progetti giovani per le fiere di domani

Sarà proclamato il 24 giugno il vincitore del progetto Touch Fair Architecture, workshop di progettazione architettonica dedicata agli spazi fieristici promosso dallo IUAV di Venezia e Colorcom, che coinvolge 140 studenti della Facoltà di Architettura.
In due mesi di intenso lavoro, gli studenti, con la guida della prof. Raffaella Laezza, hanno lavorato alla rappresentazione di un progetto di padiglione espositivo modulare, attraverso plastici volumetrici in pianta e in sezione. I lavori saranno sottoposti al vaglio di una giuria di professori ed esperti, i quali sceglieranno il progetto vincitore, che potrà essere realizzato nella realtà di una vera fiera.

 

Ma non sarà solo il vincitore del progetto ad essere protagonista. I trenta lavori migliori faranno parte di un’esposizione itinerante che prenderà avvio a Venezia per spostarsi successivamente a Vicenza e Riva del Garda.

 

L’obiettivo principale dell’iniziativa Touch Fair Architecture è avvicinare gli studenti universitari al mondo delle imprese, attraverso la creazione di progetti concreti contribuendo a sfatare l’idea che in Italia si fanno tanti progetti di architettura ma pochi di questi diventano realtà, offrendo ai giovani un banco di prova delle conoscenze acquisite, ma soprattutto l’opportunità di realizzare concretamente il proprio lavoro.
Durante le lezioni i futuri architetti hanno la possibilità di lavorare a un progetto concreto, iniziando così a costruire la loro esperienza professionale, e inoltre possono seguire gli interventi di alcuni esperti che fanno capire agli studenti il legame tra ricerca e applicazione pratica in ambito aziendale.
Ampio e autorevole il panel degli interventi previsti: Corrado Facco, Direttore Generale di Fiera di Vicenza Spa; Andy Hitzler, amministratore delegato di Meplan Società della Fiera di Monaco di Baviera; Roberto Pellegrini, Presidente di Riva Fiere e Congressi, e i rappresentanti di alcune aziende leader nella ricerca di nuovi materiali come Altha, Gamap o in soluzioni tecnologiche per l’edilizia come Arup, imprenditori come Patrizia Moroso, marchio simbolo del Made in Italy nel mondo.

 

Il workshop intende coniugare formazione ed esperienza pratica, creando così un “laboratorio d’idee capace di generare innovazione” come afferma Luca Galante, amministratore delegato di Colorcom. La creatività illimitata e il nuovo senso di comunicare che caratterizza i giovani sarà abbinato ai canoni pragmatici del mondo imprenditoriale, facendo nascere così un progetto d’architettura innovativo ed efficace, capace di imporsi nelle società fieristiche nazionali e internazionali. Il settore fieristico nel nostro Paese presenta dei numeri molto interessanti se pensiamo che il volume d’affari generato nelle fiere italiane è stimato in oltre 100 miliardi di euro. Ci sono in Italia 1000 manifestazioni fieristiche, di cui più di 200 sono a carattere internazionale con la presenza di oltre 200 mila imprese espositrici e 20 milioni di visitatori. Un ambito di grande interesse, quindi, anche per generare posti di lavoro e occasioni di crescita professionale per i giovani.

 

SCHEDA EVENTO

 

Workshop | Competition
Touch Fair Architecture

 

Premiazione
24 giugno 2011
Università Iuav di Venezia  

 

Mostra itinerante
Sede di IUAV – Magazzino 6
Aula 2.2 Dorsoduro

 

Per informazioni
Meneghini & Associati
Raffaela Saccardi
348 7479416
saccardi@meneghinieassociati.it

 

Per approfondimenti sul progetto Touch Fair Architecture
www.raffaellalaezza-touchfairarchitecture.blogspot.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico