The Interlace OMA è il World Building of the Year 2015

Si è concluso venerdì scorso a Singapore il World Architecture Festival 2015 (WAF) proclamando vincitore del World Building of the Year, il progetto The Interlace OMA realizzato a Singapore in collaborazione con Ole Scheeren.

Interlace è uno dei più grandi e ambiziosi progetti residenziali mai realizzati a Singapore, caratterizzato da un approccio nuovo al tema abitativo in un luogo dal clima tropicale molto particolare.

In un contesto dove l’architettura contemporanea predominante è costituita da grattacieli isolati, OMA ha spezzato le consuetudini, proponendo un network intricato di residenze e spazi comuni, integrati in maniera “orizzontale” con l’ambiente naturale.

Trentuno blocchi di appartamenti, ciascuno di sei piani di altezza e lunghezza identici, sono impilati in una disposizione esagonale a formare otto corti interne aperte e permeabili nelle quali si trovano una grande piazza centrale, un teatro all’aperto, un parco acquatico, una piscina con solarium, aree pic-nic ed una piccola foresta pluviale.

Secondo OMA Interlaceè un villaggio verticale in cui privacy e spazi ‘social’ si alternano alla natura circostante” per un totale di circa 170,000 metri quadri di superficie costruita ed oltre 1.000 unità abitative di dimensioni diverse, ognuna con vista sui giardini interni, la città ed il mare.

a cura di Simona Ferrioli

SCHEDA PROGETTO
The Interlace

Luogo
Singapore

Progettista
OMA

Collaboratori
Ole Scheeren

Progetto e Realizzazione
2007-2013

Per ulteriori informazioni
www.oma.com

Nell’immagine di apertura, The Interlace visto da una delle corti interne. © OMA

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico