Terremoto in Abruzzo. Un premio a opere e progetti di architettura contemporanea per i comuni colpiti

Nell’ambito delle proprie iniziative culturali, la Fondazione Ludovico degli Uberti organizza il “Premio d’architettura contemporanea italiana Ludovico degli Uberti”, prima edizione del concorso rivolto ad architetti e ingegneri che si sono distinti nella progettazione e/o nella realizzazione di opere di architettura di particolare pregio.

 

I premi saranno intitolati alla memoria dell’architetti Ludovico degli Uberti, già docente nella Università La Sapienza di Roma e artefice di ricerche, progetti e realizzazioni nell’ambito della progettazione architettonica.
La prima edizione del Premio riguarderà progetti e opere di architettura contemporanea relativi alle aree del territorio abruzzese colpite dal terremoto del 6 aprile 2009 e, in particolare, nei seguenti Comuni:

 

Provincia de L’Aquila: Acciano, Barete, Barisciano, Bugnara, Cagnano Amiterno, Castel del Monte, Campotosto, Capestrano, Capitignano, Caporciano, Carapelle Calvisio, Castel di Ieri, Castelvecchio Calvisio, Castelvecchio Subequeo, Cocullo, Collarmele, Fagnano Alto, Fontecchio, Fossa, Gagliano Aterno, Goriano Sicoli, L’Aquila, Lucoli, Montereale, Navelli, Ocre, Ofena, Ovindoli, Pizzoli, Poggio Picenze, Prata D’Ansidonia, Rocca di Cambio, Rocca di Mezzo, San Demetrio ne’ Vestini, San Pio delle Camere, Sant’Eusanio Forconese, Santo Stefano di Sessanio, Scoppito, Tione degli Abruzzi, Tornimparte, Villa Sant’Angelo e Villa Santa Lucia degli Abruzzi.

 

Provincia di Teramo: Arsita, Castelli, Colledara, Fano Adriano, Montorio al Vomano, Penna Sant’Andrea, Pitracamela e Tossicia.

 

Provincia di Pescara: Brittoli, Bussi sul Tirino, Civitella Casanova, Cugnoli, Montebello di Bertona, Pepoli e Torre de’ Passeri.

 

Il Premio è rivolto a progetti e opere di evidente qualità architettonica, che possano contribuire a conferire dignità figurativa al contesto urbano e/o al quadro paesaggistico in cui sono inserite. La qualità, la ricerca, l’innovazione, la contemporaneità e l’integrazione nel contesto saranno i criteri fondamentali di giudizio.
Il Premio, rivolto ad architetti o ingegneri italiani o stranieri residenti in Italia o all’estero è distinto in due sezioni:
– progetti presentati alle amministrazioni locali dopo il 6 aprile 2009;
– opere costruite tra il 6 aprile 2010 e il 6 aprile 2011, per le quali sia stata presentata la comunicazione di fine lavori all’amministrazione locale.

 

Sia per la sezione progetti che per la sezione opere realizzate i premi consisteranno in: 10.000 euro per il primo classificato, 7.500 per il secondo e 5000 per il terzo.
Anche in considerazione dello stato attuale degli interventi nei centri storici dell’area, non saranno ammesse opere di restauro, consolidamento, ristrutturazione, manutenzione.

 

Modalità di partecipazione e scadenza
Gli elaborai, contenuti in un unico plico, dovranno pervenire entro e non oltre le 12.00 di giovedì 30 giugno 2011 a mezzo corriere o a mano presso la Casa dell’architettura, piazza Manfredo Fanti 47.

 

Scarica il bando completo

 

Sito ufficiale del Premio
www.fondazioneludovicodegliuberti.it 

 

Per informazioni
Fabrizia Morandi | Editrice Dedalo
viale Liegi 7, 00198 Roma
Tel. 06 8542568
E-mail: editrice@dedalo.it

 

Nell’immagine, vista di “Casa Onna”, il centro civico con sala multifunzionale progettato dallo Studio Architetto Mar nell’omonima frazione nel comune de L’Aquila in seguito al sisma

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico